Scritto: Mercoledì, 12 Gennaio 2022 20:40 Ultima modifica: Giovedì, 13 Gennaio 2022 04:51

Insight nella tempesta


Lo sfortunato lander è entrato in "Safe Mode" 5 giorni fa a causa della tempesta di polvere che imperversa sulla piana di Elysium, impedendo alla luce solare di fornire energia.

Rate this item
(1 Vote)
Questo è il secondo selfie completo prodotto da InSighte si nota un sottile strato di polvere ora copre anche il lander.
Questo è il secondo selfie completo prodotto da InSighte si nota un sottile strato di polvere ora copre anche il lander.
Credits: NASA/JPL-Caltech.

InSight, atterrato su Marte oltre 3 anni fa, è entrato in modalità provvisoria venerdì 7 gennaio, con la conseguente sospensione tutte le funzioni tranne quelle essenziali. La causa è una grande tempesta di polvere regionale che ha ridotto drasticamente la quantità di luce che raggiunge i suoi pannelli solari.

Il 10 gennaio, il team della missione ha però ristabilito i contatti con il lander, scoprendo che la sua potenza era stabile e, sebbene bassa, sufficiente ad impedire lo scaricarsi completo delle batterie a bordo. Si ritiene che le batterie scariche abbiano causato la fine del rover Opportunity della NASA durante un'epica serie di tempeste di sabbia che hanno ricoperto il Pianeta Rosso nel 2018.

Anche prima di questa recente tempesta, la polvere si era già accumulata in abbondanza sui pannelli solari di InSight, riducendo l'approvvigionamento energetico. Come si ricorderà, nei mesi passati fu escogitato e sperimentato a più riprese con successo un metodo innovativo e poco intuitivo per far ridurre la polvere su un pannello. Utilizzando la pala sul braccio robotico del lander, il team di InSight ha lasciato cadere piccoli campioni di suolo nelle vicinanze ed ha ottenuto diversi aumenti di energia, ma queste attività diventano sempre più difficili man mano che l'energia disponibile diminuisce.

L'attuale tempesta di polvere è stata rilevata per la prima volta dalla fotocamera Mars Color Imager (MARCI) a bordo del Mars Reconnaissance Orbiter della NASA, che crea mappe giornaliere a colori dell'intero pianeta. Tali mappe consentono agli scienziati di monitorare le tempeste di polvere e possono fungere da sistema di allerta precoce per i veicoli spaziali sulla superficie marziana. Il team di InSight ha ricevuto dati che indicano che la tempesta regionale si sta attenuando.

I vortici e le raffiche di tempeste di polvere hanno aiutato a ripulire i pannelli solari nel tempo, come con le missioni del rover Spirit e Opportunity su Marte. Sebbene i sensori meteorologici di InSight abbiano rilevato molti vortici di passaggio, nessuno ha rimosso la polvere. Le tempeste di polvere possono impattare negativamente sui pannelli solari in due modi: la polvere sospesa riduce la luce solare che filtra attraverso l'atmosfera e quella che si deposita può anche accumularsi sui pannelli. Resta da capire se questa tempesta lascerà sui pannelli solari uno strato di polvere più o meno consistente del precedente .

Gli ingegneri di InSight sperano di poter comandare al lander di uscire dalla modalità provvisoria la prossima settimana. Ciò consentirà una maggiore flessibilità nel funzionamento del lander, poiché la comunicazione, che richiede una quantità relativamente grande di energia, è limitata in modalità sicura per conservare la carica della batteria.

InSight è atterrato su Marte il 26 novembre 2018 per studiare la struttura interna del pianeta, inclusi crosta, mantello e nucleo. Il veicolo spaziale ha raggiunto i suoi obiettivi scientifici prima che la sua missione principale terminasse un anno fa. La NASA ha quindi esteso la missione per un massimo di due anni, fino a dicembre 2022, sulla base della raccomandazione di un comitato di revisione indipendente composto da esperti con background in scienza, operazioni e gestione della missione.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 182 volta/e Ultima modifica Giovedì, 13 Gennaio 2022 04:51

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli ultimi articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2022.

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 23 maggio. Statistiche sul...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 19 Maggio. ...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora