Martedì 13 Novembre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Recentemente l'annoso e discusso tema dell'acqua liquida su Marte è tornato prepotentemente alla ribalta grazie ai dati raccolti dal radar della sonda europea Mars Express, la seconda missione più longeva ancora operativa attorno al Pianeta Rosso. Ora che sono trascorsi un po' di giorni dall'eclatante notizia, facciamo il punto e scopriamo cosa c'è di nuovo.

La webcam VMC (Visual Monitoring Camera) a bordo della sonda dell'ESA Mars Express, nata per confermare la separazione dello sfortunato lander Beagle 2, è stata promossa a fotocamera scientifica ed ora, ha restituito un catalogo di 21.000 immagini. Tra queste, un ricco reportage di nuvole ad alta quota attorno al Pianeta Rosso.

Il base ai dati rilevati dalla sonda dell'ESA Mars Express, gli "ombrelli" magnetici sparsi sulla crosta di Marte influenzano significativamente la sua atmosfera superiore.

Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Geophysical Research-Planets è dedicato ad una regione di Marte nota come Terra Sirenum, che in passato deve aver ospitato uno dei laghi più grandi del Pianeta Rosso.

Sembra essere un buon periodo per parlare di aurore! Alle recenti rivelazioni sull'atmosfera marziana per merito della sonda della NASA MAVEN (Mars Atmosphere and Volatile Evolution), nuovi documenti basati sui dati dalla sonda dell'ESA Mars Express fanno luce sulle aurore ultraviolette del Pianeta Rosso.

MRO, MAVEN, Opportunity ma anche la sonda dell'ESA Mars Express (MEX) non è stata da meno e lo scorso 19 ottobre, ha catturato il passaggio della cometa Siding Spring con la sua High Resolution Stereo Camera (HRSC).

ESA Mars Express: domani flyby su Phobos

Domani, 29 dicembre, la sonda dell'ESA Mars Express effettuerà un sorvolo molto ravvicinato su Phobos, sfiorando la superficie della più grande luna di Marte da una quota di soli 45 chilometri.

Il flyby sarà talmente vicino che Mars Express non riuscirà a prendere immagini ma potrà studiare nel dettaglio il campo gravitazionale del satellite e quindi la sua struttura interna.

Marte: MARSIS scruta sotto la superficie

E' sicuramente affascinante osservare Marte dall'orbita con le immagini inviate dalle sonde della NASA MRO (Mars Reconnaissance Orbiter) e dell'ESA Mars Express ma in realtà gli orbiter hanno a disposizione strumenti che permettono di vedere ben oltre la superficie marziana.

Tracce d'acqua nei deserti marziani

La sonda dell'ESA Mars Express, in orbita intorno a Marte, il 15 gennaio scorso, ha ripreso le immagini di uno dei deserti marziani, pochi gradi a sud dell'equatore, una regione senza nome poco più a nord di un antico alveo conosciuto come Tagus Valles e ad est di Tinto Valles e del cratere Palos.

Due crateri esplosivi su Marte by ESA Mars Express

Potenti esplosioni sotterranee, che hanno coinvolto grandi quantità di ghiaccio, devono aver caratterizzato la formazione dei due crateri in un altopiano nella regione di Thaumasia Planum, a sud della Valles Marineris, il più grande canyon del nostro Sistema Solare, osservati dalla sonda europea Mars Express il 4 gennaio scorso

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 12 Novembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO