Scritto: Lunedì, 04 Aprile 2022 08:12 Ultima modifica: Lunedì, 04 Aprile 2022 19:29

Due piccioni con una fava


La fotocamera HiRISE (High Resolution Imaging Science Experiment) a bordo della sonda Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della NASA ha ripreso Perseverance e Ingenuity, a fine febbraio 2022.

Rate this item
(1 Vote)
Perseverance in giallo, Ingenuty in rosso
Perseverance in giallo, Ingenuty in rosso
Crediti: NASA/JPL/UArizona / Elisabetta Bonora

L'immagine, con una risoluzione di 28,1 centimetri per pixel (con binning 1 x 1), è stata scattata il 26 febbraio 2022 ed è in grado di risolvere oggetti di circa 84 centimetri.
Il rover da 2,7 metri è ben visibile mentre esplora il substrato roccioso del cratere Jezero, una zona che gli scienziati chiamano Formazione Máaz. Si ritiene che quest'area sia di origine vulcanica. Duecento metri più a ovest, l'elicottero Ingenuity appare come un piccolo puntino nella sabbia. Il drone ha da poco compiuto il suo 23-esimo volo e sta accompagnando il rover verso il delta dell'antico fiume, fornendo assistenza nella scelta del percorso migliore e degli obiettivi scientifici.

Perseverance è alle prese con una serie di drive tra i più veloci eseguiti su Marte (controllate spesso gli aggiornamenti sui progressi della missione nel nostro Mission Log). Il rover sta dedicando diverse ore al giorno alla guida su terreni piuttosto lisci. Ciò ha permesso di battere i record precedenti di altri robot su Marte per la distanza percorsa in un giorno, ora pari a 319,8 metri (Sol 351). Curiosity ha effettuato un certo numero di viaggi oltre i 100 metri ma nessuno oltre i 200 metri, in parte a causa del terreno molto più roccioso. Come Perseverance, Opportunity, che è atterrato sul Pianeta Rosso nel lontano 2004, lavorava su alcune zone di terreno molto lisce, che gli permettevano di viaggiare fino a 228 metri in un giorno utilizzando l'energia solare.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 284 volta/e Ultima modifica Lunedì, 04 Aprile 2022 19:29

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno" (segui su LinkedIn le mie attività professionali).
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 7 febbraio

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 7 febbraio. Statistiche su...

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB