Scritto: Sabato, 24 Agosto 2019 10:10 Ultima modifica: Domenica, 25 Agosto 2019 12:45

Dopo il minimo


Questo è l'andamento, in quasi 2 anni, della frequenza di "incontri ravvicinati" tra la Terra e gli asteroidi NEO; essa mostra che abbiamo appena superato il minimo per il 2019, un minimo non reale ma dovuto ai nostri limiti osservativi.

Rate this item
(0 votes)
Dopo il minimo data source: CNEOs/JPL/Caltech/NASA - Data processing/plot: Marco Di Lorenzo

 La lista, ricavata dal sito https://cneos.jpl.nasa.gov/ca/, elenca i passaggi ravvicinati di asteroidi entro 0,05 unità astronomiche dalla Terra (pari a 7.48 milioni di km o 19.5 distanze lunari); questa è una distanza di riferimento utilizzata anche per definire gli oggetti potenzialmente pericolosi (PHA). La finestra di tempo considerata è di 30 giorni nel passato e altrettanti nel futuro (in tutto 61 giorni, considerando la data attuale).  Una porzione minoritaria di questi incontri (intorno al 20%) riguarda oggetti già noti, il cui passaggio ravvicinato era stato previsto in largo anticipo e che in genere vengono riscoperti avvicinandosi alla Terra.

 Intorno a metà agosto, è stata ripetutamente raggiunta la lunghezza minima di 47 incontri, presumibilmente il record negativo per tutto il 2019; adesso la lista conta 53 incontri. L'anno scorso, come si vede, il minimo fu raggiunto ai primi di agosto e fu decisamente più depresso, toccando quota 29 incontri. Il trend attuale appare dunque incoraggiante e c'è da sperare che anche la quota massima nei prossimi mesi raggiunga le vette del 2017, intorno a 160 incontri ravvicinati, senza fermarsi al valore massimo di 116 incontri registrato a metà aprile di quest'anno.

 Le oscillazioni non riflettono l'andamento reale degli incontri ravvicinati, il cui tasso dovrebbe essere abbastanza costante nel tempo e sicuramente ben al di sopra dei numeri qui mostrati; in altre parole, una grossa fetta di oggetti sfugge completamente alle osservazioni. Le oscillazioni stagionali sono presumibilmente legate alla variazione di ore di luce nell'emisfero settentrionale (dove si trovano la maggior parte degli osservatori che fanno queste ricerche) e purtroppo anche a un impegno non costante nel raccogliere ed elaborare tali osservazioni, con un deciso rilassamento nel periodo estivo (se non ci fosse questo secondo fattore, il minimo dovrebbe verificarsi intorno a fine giugno e non ad agosto!). Naturalmente, c'è anche l'evidente modulazione mensile dovuta alla fase lunare, che di fatto ci rende completamente "ciechi" per una decina di giorni attorno al plenilunio...

 Come sempre, il grafico aggiornato della lunghezza della lista, insieme a innumerevoli altre informazioni e considerazioni, lo si può ammirare nel Log linkato sulla destra (NeoNews).

Altre informazioni su questo articolo

Read 147 times Ultima modifica Domenica, 25 Agosto 2019 12:45
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre (ore 14)

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 6 Ottobre).

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 18/10 [Last update: Oct,18]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 15/10/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 18/10 [Last update: Oct,18].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 18/10 - Sol 317]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 13/8/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 16 Ottobre [updated on Oct,16] Hot!

HOT NEWS