Scritto: Domenica, 15 Dicembre 2013 07:27 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14

Successo della missione cinese Chang'e 3: Yutu fa i primi passi sulla Luna


Alle 13:11:18 UT, circa mezz'ora in anticipo rispetto a quanto precedentemente annunciato, il lander della missione cinese Chang'e 3 si è posato sulla superficie della Luna, a quasi quaranta anni di distanza dall'ultimo veicolo spaziale atterrato sul nostro satellite, il Luna 24 dell'Unione Sovietica del 1976.

La Cina si è unita così all'elite dei tre paesi che, ad oggi, sono stati in grado di toccare la superficie della Luna.

Rate this item
(0 votes)

Yutu separazione dal lander

Credit: CCTV / Xinhua/Li Xin

Ieri, purtroppo, per motivi personali, non abbiamo potuto assistere allo storico allunaggio del lander Chang'e 3, scusandoci con tutti coloro i quali ci hanno contattato da Twitter, Facebook o via mail per non aver potuto rispondere tempestivamente con le informazioni sulla diretta.

Alle 13:11:18 UT, circa mezz'ora in anticipo rispetto a quanto precedentemente annunciato, il lander della missione cinese Chang'e 3 si è posato sulla superficie della Luna, a quasi quaranta anni di distanza dall'ultimo veicolo spaziale atterrato sul nostro satellite, il Luna 24 dell'Unione Sovietica del 1976.

Il suo viaggio era iniziato il 1 dicembre alle 17:30 UT.

La Cina si è unita così all'elite dei tre paesi che, ad oggi, sono stati in grado di toccare la superficie della Luna.

Chang'e 3 landing infographic

Credit: Xinhua/Zheng Yue

La televisione di stato cinese CCTV non ha trasmesso un filmato dell'allunaggio ma solo alcuni fotogrammi: 59 immagini invece delle 10 previste.

Per chi, come noi, non è riuscito a seguire l'evento via Internet, ecco il replay:

La discesa è stata morbida: la sonda ha acceso i propulsori a 9 chilometri di quota per circa 12 minuti, fino a 100 metri dal suolo, adattando continuamente la spinta con il motore più potente utilizzato dalla Cina per l'esplorazione spaziale.

Il lander, altamente tecnologico, ha potuto librarsi sul terreno valutandone la morfologia e confermando che la superficie fosse sicura.

Così, Chang'e 3 è atterrata alla prima occasione, nell'area più orientale del rettangolo selezionato, a 19.51 gradi ovest, 44.12 gradi a nord.

La sonda Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) della NASA dovrebbe tentare una prima ripresa della zona il 25 dicembre.

Chang'e 3 landing area

Subito dopo l'allunaggio, Chang'e 3 ha aperto con successo i pannelli solari ed inviato la prima immagine della superficie della Luna (credo che sia stata scattata con una delle Panoramic Camera ma non ne sono sicura e sto ancora indagando!).
Anche il rover Yutu, posto in cima al lander, a 150 centimetri di altezza, ha subito dispiegato i suoi pannelli solari.

Chang'e 3 prima foto

Credit: CCTV / Xinhua/Wang Jianmin

Secondo il sito http://live.china.org.cn lo schieramento del rover sarebbe avvenuto otto ore dopo l'atterraggio, confermato anche dal seguente tweet che specifica anche che passeranno almeno ventiquattro ore affinché il rover e il lander si possano fotografare a vicenda:

In effetti, sembra che anche la separazione del rover dal lander sia avventa un po' in anticipo, alle 20:40 UT, con un'operazione comandata step by step dal controllo missione.

Grandi complimenti alla Cina per aver nuovamente lasciato una traccia sulla superficie della Luna dopo tanti anni.

Read 5225 times Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 25 novembre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/11 - Sol 710] - Meteor...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 21 novembre [updated on Nov,19]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 23 Novembre [Last upda...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 23 Novembre [Last upda...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista