Mercoledì 28 Giugno 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

WOW! Forse era solo una cometa...

La sequenza originale "6EQUJ5" (ciascuna lettera indica l'intensità del segnale in istanti diversi) stampata su carta ed evidenziata con un "Wow!".
La sequenza originale "6EQUJ5" (ciascuna lettera indica l'intensità del segnale in istanti diversi) stampata su carta ed evidenziata con un "Wow!". Credit: Big Ear Radio Observatory and North American AstroPhysical Observatory (NAAPO)

Il celebre segnale "WOW", rivelato nel lontano 1977 e da alcuni attribuito agli alieni, era probabilmente dovuto all'emissione radio di una cometa che transitava in quella zona di cielo.

 Nel lontano Ferragosto del 1977, mentre nel mondo imperversava la "StarWars-mania", un team di radioastronomi nell'osservatorio dell'Ohio registrò un insolito segnale di 72 secondi con un radiotelescopio fisso soprannominato "grande orecchio" ("Big Ear"). Il segnale, localizzato nel Sagittario, aveva una frequenza di 1420 MHz (la stessa emessa dall'idrogeno neutro) ed era così forte che il membro del team Jerry Ehman scarabocchiò un significativo "wow! " accanto alla lettura.

 Da quel momento, numerosi scienziati hanno cercato una spiegazione del segnale ma, fino ad ora, nessuno ha potuto offrire un valido argomento: possibili fonti come asteroidi, eso-pianeti, stelle o interferenze di origine terrestre sono stati tutti esclusi. Qualcuno, al di fuori della comunità scientifica, ha anche suggerito che fossero segnali di origine aliena. Adesso, dopo 40 anni, sembra che la soluzione sia stata trovata ed è di origine naturale, ma non riconosciuta al momento della ricezione.

BigEar arrowed

Il radiotelescopio fisso "Big Ear", con i percorso delle radio onde celesti (frecce gialle): la prima superficie piana e obliqua (visibile a destra) riflette il segnale verso un secondo specchio curvo (a sinistra) che le concentra verso il ricevitore (indicato dalla freccia rossa). Credt: Big Ear Radio Observatory and North American AstroPhysical Observatory (NAAPO) - Processing: M. Di Lorenzo

 La spiegazione ha cominciato a prendere forma lo scorso anno, quando una squadra di ricercatori del "Center of Planetary Science" (CPS) ha suggerito che il breve segnale potrebbe essere stato generato da una nuvola di idrogeno intorno a una cometa in rapido movimento nel cielo. Come si legge nell'articolo originale, il team diretto da Antonio Paris ha osservato due comete che stavano attraversando quella stessa regione del cielo tra novembre 2016 e febbraio 2017; si tratta di P/2008 Y2 (Gibbs) e 266/p Christensen.

WOW location

Il percorso della cometa 266P mentre passava nei pressi della regione in cui è stato osservato il "segnale WOW" (in rosso). - Credit Antonio Parisi - Processing: M. Di Lorenzo

 Usando un radiotelescopio di 10m, il team ha così misurato un segnale simile a quello del 1977 in termini di frequenza e intensità. L'origine cometaria della radio-emissione è stata poi confermata ulteriormente osservando altre tre comete: P/2013 EW90 (Tenagra), P/2016 J1-A (PANSTARRS), e 237P/LINEAR. A quanto pare, dunque, l'origine del segnale era extraterrestre ma non così intelligente...

 

Riferimenti:
https://phys.org/news/2017-06-wow-mystery-space.html#jCp
https://www.dailysabah.com/science/2017/06/06/mysterious-wow-signal-in-1977-came-from-comets-not-aliens-researcher-reveals

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Giugno 2017
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 26 Giugno.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.