Venerdì 24 Marzo 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

LISA Pathfinder: pronta per "ascoltare" l'Universo

LISA Pathfinder: pronta per "ascoltare" l'Universo
Credit: ESA

Il 2 dicembre alle 4:15 UTC, dalla base di Kourou nella Guyana Francese, l'Agenzia Spaziale Europea ESA darà il via ad una nuova importante missione: LISA Pathfinder, la sonda apripista al futuro osservatorio spaziale di onde gravitazionali.

Tutta la nostra conoscenza attuale dell'Universo si basa sullo studio delle onde elettromagnetiche, come la luce visibile, i raggi infrarossi, gli ultravioletti, le onde radio, i raggi X e i raggi gamma ma LISA offrirà nuovi scenari che consentiranno agli astrofisici di rispondere a molte domande sui grandi eventi del cosmo e ne solleveranno delle nuove.

L'ambizioso progetto fa parte del programma scientifico Cosmic Vision, dedicato alle onde gravitazionali, le increspature nello spazio-tempo previste dalla Teoria della Relatività di Albert Einstein oltre un secolo fa, ancora in attesa di essere dimostrate.

Il nome, "LISA", sta per Laser Interferometer Space Antenna, evolutosi poi in Evolved Laser Interferometer Space Antenna (eLISA), un progetto nato da una collaborazione ESA / NASA per la realizzazione del primo osservatorio spaziale per le onde gravitazionali.
Nel 2011 la NASA interruppe la partnership a causa delle annuali restrizioni di budget. LISA Patfinder (LPF) è perciò scaturita da una revisione dei piani iniziali ed avrà lo scopo di collaudare sul campo concetti e tecnologie.

Grazie ad un sistema di metrologia laser, sensori inerziali e ad un sistema di micro-propulsori per il controllo dell'assetto, LISA PF metterà due masse di prova in caduta libera nello spazio interplanetario, con una precisione senza precedenti.
L'obiettivo è dimostrare che, nell'ambiente spaziale, i corpi in caduta libera seguono moti geodetici nello spazio-tempo.

LISA Pathfinder - rappresentazione delle due masse di prova

LISA Pathfinder - rappresentazione della sezione scientifica con le due masse di prova e l'interferometro laser.
Credit: ESA

Una volta in orbita, la sonda si porterà ad un milione e mezzo di chilometri dalla Terra, nel punto di Lagrange L1 del sistema Sole-Terra, adeguatamente lontano dal nostro pianeta per non subirne l'influenza gravitazionale.
Mentre i sensori inerziali, sensibili a movimenti di un milionesimo di millimetro (un nanometro) ed il sistema di micro-propulsori saranno in grado di annullare l'effetto di qualsiasi forza esterna, come il vento solare, LISA PF resterà concentrata sulle due masse di prova, due cubi di oro e platino di 46 millimetri, alloggiati in contenitori sottovuoto a 38 centimetri di distanza l'uno dall'altro. In questo ambiente incredibilmente stabile, i corpi rimarranno in perfetta caduta libera e potenzialmente influenzati dalle sole onde gravitazionali. LISA PF non potrà rilevarle direttamente ma misurerà le differenze picometriche (cioè nell'ordine di un millesimo di un milionesimo di millimetro) testando un interferometro laser molto sensibile, formato da due raggi laser e 22 specchi che, posto tra i due cubi ne misurerà costantemente la distanza.
Il vero ascolto delle onde gravitazionali avverrà con il futuro osservatorio, dove le masse saranno separate da milioni di chilometri.

La fase operativa di LISA Pathfinder durerà sei mesi, con la possibilità di essere estesa ad un anno.

La sonda porta con sé un importante contributo italiano: i sensori inerziali prodotti dalla Compagnia Generale dello Spazio (CGS spa) con il finanziamento dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e su progetto dell’Università di Trento, supportato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

 

Aggiornamento 2 dicembre 2015

Il lancio di LISA Pathfinder è stato inviato almeno di 24 ore  a causa di un problema tecnico nell'ultimo stadio del vettore Vega.
La prossima opportunità (da confermare) potrebbe essere domani mattina sempre alle 4:15 UTC (5:15 ora italiana).

 

Approfondimenti:
- http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/LISA_Pathfinder_overview
- http://www.asi.it/it/attivita/cosmologia-e-fisica-fondamentale/lisa-pathfinder

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

I nostri articoli sono anche su Coelum Astronomia!

GRATIS E DIGITALE: leggilo ora!

Immagine del giorno

Mission log

AstroAppuntamenti

Marzo 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Dal nostro album di Flickr

Meteo spaziale

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Aggiornato al 22 Marzo.

Sole e Luna

Attività solare - Credit: SDO/HMI / spaceweather.com

Buchi coronali - Credit: SDO/AIA / spaceweather.com

SOHO LASCO C2 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Credit ESA/NASA SOHO/LASCO

Aurora - emisfero nord - Credit: NOAA/Ovation

Aurora - emisfero sud - Credit: NOAA/Ovation

CURRENT MOON

Aggregatore notizie RSS - - Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog - Segnala a Zazoom - Blog Directory - intopic.it

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.