Displaying items by tag: 67p

Sabato, 10 Ottobre 2015 10:26

Dentro l'anaglifo: Chury in 3d al perielio

Le immagini riprese nel mese di agosto dalla narrow angle camera di OSIRIS (Optical, Spectroscopic, and Infrared Remote Imaging System), il sistema di imaging a bordo della sonda dell'ESA Rosetta, hanno offerto la possibilità di creare un anaglifo spettacolare dei getti della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. L'immagine è stata pubblicata ieri sul blog della missione.

Pubblicato in Rosetta
Mercoledì, 07 Ottobre 2015 05:25

Indietro nel tempo

Ecco come è cambiata Chury in questi mesi!

Pubblicato in Immagine del giorno

MIRO (Microwave Instrument for the Rosetta Orbiter), a bordo della sonda dell'ESA Rosetta, ha studiato il polo sud di Chury verso la fine della stagione invernale, suggerendo che quelle regioni ospitano le maggiori concentrazioni di ghiaccio viste sulla cometa appena sotto la superficie.

Pubblicato in Rosetta
Mercoledì, 30 Settembre 2015 07:10

Tributi cometari

Questa struttura sulla superficie della cometa 67P C-G è stata recentemente battezzata in onore di Angioletta Coradini, la ricercatrice italiana che ha lavorato su Rosetta e che è deceduta 4 anni fa, prima di poter vedere i risultati del suo lavoro sullo strumento VIRTIS. Un altro "gate" è stato dedicato all'americana Claudia Alexander, anch'essa ha lavorato a Rosetta ed è scomparsa lo scorso Luglio.

Pubblicato in Immagine del giorno

La scorsa settimana avevamo raccontato il ciclo dell'acqua sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Il processo descritto riguardava l'evoluzione di una regione molto caratteristica di Chury, il collo, osservata dal Visible, InfraRed and Thermal Imaging Spectrometer (VIRTIS), lo strumento che parla italiano a bordo della sonda dell'ESA Rosetta.

Pubblicato in Rosetta
Martedì, 29 Settembre 2015 07:22

C'è un buco nella cometa...

Questa impressionante vista della regione "Seth", sulla cometa Churyumov-Gerasimenko, risale a circa un anno fa...

Pubblicato in Immagine del giorno
Martedì, 29 Settembre 2015 05:28

Chury: nata da due comete

La curiosa forma a "rubber duck" ("paperella di gomma") di Chury  sarebbe il frutto di lenta collisione e fusione di due comete nei primi anni di vita del Sistema Solare.

Pubblicato in Rosetta

Il Double Focusing Mass Spectrometer (DFMS) dello spettrometro ROSINA (Rosetta Orbiter Spectrometer for Ion and Neutral Analysis), a bordo della sonda dell'ESA Rosetta, ha rilevato per la prima volta argon dalla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

Pubblicato in Rosetta
Giovedì, 24 Settembre 2015 16:32

Il ciclo dell'acqua sulla 67/P

Rosetta ha mostrato l'esistenza di un ciclo giornaliero dell'acqua sulla superficie del nucleo cometario.

Pubblicato in Rosetta

Il 23 settembre, la sonda dell'ESA Rosetta si allontanerà dalla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko per un escursione di tre settimane che la allontanerà fino a 1.500 chilometri dal nucleo. Lo scopo è quello di studiare la chioma su larga scala quando l'attività di Chury è ancora alta nella fase post-perielio.

Pubblicato in Rosetta

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte (aggior...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 7 Marzo [updated on March, ...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 7 Marzo [Last update:&...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 7 Marzo [Last update: ...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

Aggiornato il 5/3/21. Le manovre della sonda ...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 5/3/21 - Sol 806] - Meteo...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista