Venerdì 17 Novembre 2017
Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Fine di un viaggio, inizio di un'avventura: la sonda dell'ESA Rosetta ha raggiunto la cometa 67P

Dopo un viaggio di dieci anni, cinque mesi e quattro giorni, oggi la sonda dell'ESA Rosetta ha raggiunto la sua meta, la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

Da poco si è concluso l'evento online organizzato dall'ESA per seguire in diretta l'ultima delle delle dieci correzioni di orbita, Orbit Correct Manoeuvres (OCMs), iniziate il 7 maggio scorso.

Ora, finalmente, 67P, Rosetta e Philae viaggiano insieme ad una velocità di circa 55.000 chilometri all’ora, a 405 milioni di chilometri dalla Terra.

Una breve ma cruciale accensione dei propulsori, iniziata alle 11:00 UTC e durata solo 6 minuti e 26 secondi, ha portato la sonda in orbita attorno alla cometa. I comandi erano stati inviati durante la notte del 4 agosto. Ma la conferma dalla telemetria è arrivata dopo 22 minuti e 29 secondi, un tempo interminabile durante la diretta nonostante le interviste e i filmati.

ESA Rosetta 6 agosto - screenshot

Il segnale di conferma è stato ricevuto dalla stazione a New Norcia in Australia, una delle tre principali stazioni dell'ESA insieme a Cebreros in Spagna e Malargüe in Argentina, e poco dopo nella sala operativa ESA-ESOC a Darmstadt: Rosetta l'ha fatta tagliando un traguardo storico!

Jean-Jacques Dordain, Direttore Generale ESA, ha dichiarato:
"Questa è la vostra unica possibilità per assistere ad una navicella spaziale che raggiunge una cometa".
"Dopo 10 anni, 5 mesi e 4 giorni di viaggio, con 5 giri intorno al Sole e 6,4 miliardi di chilometri percorsi, finalmente ci siamo. Rosetta è ora la prima sonda nella storia ad aver incontrato una cometa: le scoperte possono iniziare".

Adesso Rosetta continuerà ad orbitare intorno a 67P seguendo dei percorsi triangolari, con lati di circa 100 chilometri. La sonda impiegherà dai 3 ai 4 giorni per completarne uno. Ad ogni vertice accenderà brevemente i propulsori per piegare verso il lato successivo.
Quest'orbita permetterà agli scienziati di vedere il nucleo con angoli di illuminazione diversi, di mappare il terreno e il campo gravitazionale della cometa. Con questi dettagli in mano, il team di missione potrà far scendere Rosetta di quota, seguendo un'orbita circolare più convenzionale. il percorso verrà progressivamente abbassato fino a quando la gravità di 67P non catturerà la sonda e questo accadrà a circa 10 chilometri di altezza.

ESA Rosetta - schema orbita

Source: www.newscientist.com

Matt Taylor, project scientist di Rosetta all'ESA in Olanda, aveva dichiarato:
"la nostra è una corsa contro il tempo per conoscere la cometa e selezionare il sito di atterraggio. Dobbiamo atterrare prima che la cometa diventi troppo attiva".
"Non vogliamo atterrare troppo vicino al collo perché abbiamo bisogno delle migliori comunicazioni con l'orbiter e di massimizzare la luce del Sole per far sopravvivere il lander più a lungo possibile".

Una suggestiva animazione composta da 101 frame ripresi con la Navigation Camera di Rosetta, dal 1 agosto alle 11:07 UTC da una distanza di 832 chilometri, fino ad oggi alle 06:07 UTC, è stata presentata durante la diretta ed è ora disponibile online.

ESA Rosetta NavCam dal 1 al 6 agosto

Credits: ESA/Rosetta/Navcam

Ma ancora più emozionanti sono le ultime immagini della Narrow Angle Camera di OSIRIS del 3 agosto riprese da una distanza di 285 chilometri con una risoluzione di 5,3 metri / pixel; mentre un'altra vista del 2 agosto, scattata da una distanza di 550 chilometri con un filtro sulla lunghezza d'onda di 631,6 nm (ossigeno), a banda stretta (4 nm), mette in risalto la chioma.

ESA Rosetta - OSIRS Narrow Angle Camera 2 e 3 agosto

Credit: Marco Di Lorenzo

La posizione del nucleo nella nuova immagine della chioma a lunga esposizione non è perfettamente coincidente con lo scatto della NavCam già pubblicato online, sempre del 2 agosto ma, Marco Di Lorenzo ha provato a fonderle insieme ottenendo una buona ricostruzione di come 67P, completa di chioma, doveva apparire quel giorno.

67P nucleo e chioma 2 agosto 2014

Credits: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA/NavCam/Marco Di Lorenzo

E mentre sto concludendo l'articolo, continuano ad arrivare nuove immagini assolutamente da non perdere!

La prima ripresa oggi dalla Narrow Angle Camera di OSIRIS da una distanza di 130 chilometri con una risoluzione di 2,4 metri per pixel e la seconda da una distanza di 120 chilometri, con una risoluzione di 2,2 metri per pixel.

ESA Rosetta OSIRIS NavCam - 6 agosto

ESA Rosetta OSIRIS narrow-angle camera 6 agosto

Credits: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA

La press release dell'evento è disponibile sul sito ESA al seguente link: http://www.esa.int/For_Media/Press_Releases/Rosetta_arrives_at_comet_destinationhttp://www.esa.int/For_Media/Press_Releases/Rosetta_arrives_at_comet_destination 

Aggiornameto 8 agosto 2014 7:00

Per chi non avesse visto la diretta ecco il video.

Condividi e resta aggiornato!

Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
In cerca di una nuova occupazione, negli ultimi anni mi sono occupata di digital advertising, web e video analytics.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

Sito web: https://twitter.com/EliBonora
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 16 Novembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

 

 

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.