Scritto: Mercoledì, 30 Settembre 2015 05:26 Ultima modifica: Mercoledì, 30 Settembre 2015 06:37

Il ciclo dell'acqua sulla cometa 67P: le simulazioni presentate all' #EPSC2015


La scorsa settimana avevamo raccontato il ciclo dell'acqua sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Il processo descritto riguardava l'evoluzione di una regione molto caratteristica di Chury, il collo, osservata dal Visible, InfraRed and Thermal Imaging Spectrometer (VIRTIS), lo strumento che parla italiano a bordo della sonda dell'ESA Rosetta.

Rate this item
(0 votes)
A sinistra, in alto: la cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko in quattro immagine riprese dalla Navcam di Rosetta il 2 settembre 2014. A sinistra, in basso: le immagini scattate dal Visible, InfraRed and Thermal Imaging Spectrometer (VIRTIS) a sinistra, mappe dell'abbondanza di ghiaccio al centro e temperatura superficiale a destra. A destra: il ciclo giornaliero del ghiaccio d'acqua. A sinistra, in alto: la cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko in quattro immagine riprese dalla Navcam di Rosetta il 2 settembre 2014. A sinistra, in basso: le immagini scattate dal Visible, InfraRed and Thermal Imaging Spectrometer (VIRTIS) a sinistra, mappe dell'abbondanza di ghiaccio al centro e temperatura superficiale a destra. A destra: il ciclo giornaliero del ghiaccio d'acqua. Copyright Data: ESA/Rosetta/VIRTIS/INAF-IAPS/OBS DE PARIS-LESIA/DLR; M.C. De Sanctis et al (2015); Comet: ESA/Rosetta/NavCam – CC BY-SA IGO 3.0

Ora, due nuove animazioni, presentate in occasione dell'European Planetary Science Congress (EPSC), mostrano il ciclo dell'acqua in due diverse zone del nucleo.

"Siamo stati in grado di mostrare che questo ciclo è comune in diverse regioni del nucleo a seconda delle condizioni di illuminazione e, ciò dimostra che il ciclo proposto è un meccanismo generale che trasporta acqua dalle profondità in superficie sulle comete", ha detto Fabrizio Capaccioni, ricercatore principale di VIRTIS, che ha descritto i risultati nel corso di una conferenza stampa, in accordo con quanto riportato sul blog della missione.

{mp4}20150930_1{/mp4}

I video sono basati sui dati acquisiti tra il 1 agosto 2014 e il 10 febbraio 2015, quando la cometa era rispettivamente a circa 542 milioni di chilometri (3.62 AU) e a 352 milioni di chilometri (2.35 AU) dal Sole.
Le simulazioni mostrano l'abbondanza di ghiaccio d'acqua nell'arco di un giorno cometario di 12,4 ore terrestri, per due diverse regioni del nucleo: Imhotep sul grande lobo della cometa e il "collo", ossia quella zona che unisce i due lobi conferendo a Chury la forma a "paperella di gomma" (all'EPSC si è recentemente discusso anche di questo).

I valori rappresentati in corrispondenza di ogni fascia oraria sono ovviamente la media per l'intero periodo preso in esame.

Le regioni blu indicano la presenza di ghiaccio nello strato superficiale superiore, quelle rosse l'assenza di ghiaccio, mentre le zone in ombra sono in grigio.

{mp4}20150930_2{/mp4}

"In molte aree sulla superficie della cometa, le regioni in blu hanno vita breve, appaiono subito dopo l'alba e scompaiono poche ore dopo", ha aggiunto Capaccioni. "Questo indica che in quei punti il ghiaccio non è stabile sulla superficie ma si deposita durante la notte e sublima durante il giorno".

I filmati mostrano anche zone in cui il colore blu è persistente: queste aree di ghiaccio permanente saranno il target per studi futuri.

Altre informazioni su questo articolo

Read 1409 times Ultima modifica Mercoledì, 30 Settembre 2015 06:37
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 2 Aprile

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 1 Aprile).

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 3 Aprile [Last update: 04/03/2020]

  • COVID-19 update
    COVID-19 update

    Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in Italia, con possibili sviluppi futuri. (aggiornamento del 3 Aprile sera)

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 3 Aprile [Last update: 04/03/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 2/4/20 - Sol 478] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 25/3/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 21 Marzo [updated on March,21]

HOT NEWS