Scritto: Domenica, 27 Settembre 2015 07:45 Ultima modifica: Domenica, 27 Settembre 2015 09:29

Rosina: rilevato argon dalla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko


Il Double Focusing Mass Spectrometer (DFMS) dello spettrometro ROSINA (Rosetta Orbiter Spectrometer for Ion and Neutral Analysis), a bordo della sonda dell'ESA Rosetta, ha rilevato per la prima volta argon dalla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

Rate this item
(0 votes)
ROSINA - spettri di massa dei due isotopi 36Ar e 38Ar rilavati ad ottobre 2014, insieme ad altri gas. ROSINA - spettri di massa dei due isotopi 36Ar e 38Ar rilavati ad ottobre 2014, insieme ad altri gas. Dati da Balsiger et al (2015).

L'argon appartiene al gruppo dei gas nobili, detti anche "gas inerti" perché non interagiscono con altre sostanze chimiche per formarne di nuove ed sono in grado di rimanere in uno stato atomico stabile. Ciò vuol dire che, se questo gas è presente, è rimasto invariato fin dalla sua prima comparsa su Chury (Alan Stern e colleghi lo avevano scoperto per la prima volta in assoluto su una cometa con le analisi spettrografiche su Hale-Bopp).

Rilevarlo aiuta gli scienziati a comprendere i processi di formazione delle comete e il loro ruolo nell'apporto di "ingredienti" alla Terra primordiale. La sua abbondanza e composizione isotopica può essere confrontata con i valori noti per la Terra, Marte, il vento solare e i meteoriti.
Considerato che la presenza di gas nobili nelle atmosfere dei pianeti terrestri è in gran parte controllata dalla prima fase di formazione, che include il degassamento attraverso i processi geologici, atmosferici, la perdita e/o la consegna di materiale dal bombardamento di asteroidi o comete, il loro studio può fornire importanti indizi su questi processi.

I nuovi risultati, pubblicati su Science Advances e descritti in un report sul blog della missione, si basano sui dati raccolti il 19, 20, 22 e 23 ottobre 2014, quando 67P era a circa 465 milioni chilometri (3,1 UA) dal Sole e Rosetta orbitava a 10 chilometri di distanza dal nucleo.
Nei momenti in cui la sonda si trovava così vicino, ROSINA era già stata in grado di stilare un inventario dei componenti chiave nella chioma di Chury, tuttavia, i gas nobili vengono persi facilmente per sublimazione e quindi questo primo rilevamento di argon è una scoperta fondamentale.

Gli spettri ad alta risoluzione del Double Focusing Mass Spectrometer (DFMS) di ROSINA hanno mostrato 36Ar e 38Ar, ottenendo un rapporto isotopico 36Ar / 38Ar di 5,4 ± 1,4, compatibile con i valori del Sistema Solare (per terra, questo rapporto è 5,3, mentre per il vento solare è 5,5).

Il team ha potuto studiare anche l'abbondanza del gas.
"Anche se il segnale di argon è molto basso nel complesso, questa inequivocabile prima rilevazione in situ di un gas nobile per la cometa dimostra l'impressionante sensibilità del nostro strumento", ha dichiarato il professor Kathrin Altwegg, ricercatore principale di ROSINA presso l'Università di Berna .

"Il rapporto argon-acqua varia oltre un fattore di 20. Infatti, mentre l'argon è molto volatile e può sfuggire in qualsiasi condizione, la sublimazione dell'acqua dipende fortemente dalla quantità di luce solare ricevuta e quindi, con essa, il rapporto argon-acqua", ha spiegato il professor Hans Balsiger, sempre dell'Università di Berna, autore principale dell'articolo.
"Al contrario, la relativa abbondanza di argon ed azoto molecolare è abbastanza stabile, considerato che argon e azoto hanno una volatilità elevata simile", ha aggiunto.

Nonostante però, il rapporto argon-acqua abbraccia range molto ampi, per i motivi appena spiegati, rimane aperta questione se le comete hanno contribuito a consegnare acqua alla Terra o meno, dal momento in cui questo rapporto sulla Terra è inferiore di diversi ordini di grandezza rispetto a quello trovato su Chury. Questo si aggiunge ai precedenti risultati già controversi sul rapporto deuterio-idrogeno, rilevati sempre sa ROSINA.

Oltre a questi aspetti, l'argon, che proviene dall'interno del nucleo, può essere utilizzato anche per conoscere le condizioni in cui la cometa si è formata. A seconda della struttura del ghiaccio, cristallina o amorfa nelle sue forme più semplici, che si crea a seconda della temperatura e pressione, anche i gas intrappolati vengono rilasciati in modi differenti. Lo studio dei gas nobili perciò può essere particolarmente utile per conoscere la storia di Chury.

E' passato quasi un anno da quando questi dati sono stati raccolti.
Ora che la cometa ha superato il perielio, il punto più vicino al Sole lungo la sua orbita, la densità della chioma è aumentata notevolmente, il che significa che questo sarebbe il momento migliore per cercare gas rari. Tuttavia, una maggiore attività implica anche che Rosetta non può volare troppo vicino al nucleo e, pertanto, attualmente orbita a distanze superiori a 350 chilometri dalla cometa: questa settimana, tra l'altro, la sonda ha intrapreso una traiettoria che la porterà fino a 1.500 chilometri per studiare la chioma su larga scala e l'ambiente di plasma.

Il team di ROSINA rimane in trepidante, in attesa che Rosetta possa tornare a percorrere orbite più strette nei prossimi mesi.

Altre informazioni su questo articolo

Read 2230 times Ultima modifica Domenica, 27 Settembre 2015 09:29
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 31 Maggio

statisticaMENTE

  • COVID-19 update
    COVID-19 update

    Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in Italia, con possibili sviluppi futuri. (aggiornamento del 31 Maggio sera)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 30 Maggio [Last update: 05/30/2020]

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 30 Maggio [Last update: 05/30/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 30/5/20 - Sol 535] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 29/4/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 1 Maggio [updated on May,01]

HOT NEWS