Scritto: Martedì, 04 Agosto 2015 07:48 Ultima modifica: Martedì, 04 Agosto 2015 14:57

ESA Rosetta - rilasciato il primo set di dati nel PSA: COSIMA, OSIRIS, ROSINA e RPC-MAG


Dopo il periodo di esclusiva, alcuni strumenti della missione dell'ESA Rosetta hanno iniziato a condividere i loro dati.
I primi set rilasciati vanno da gennaio 2014, cioè da quando la sonda era stata risvegliata dall'ibernazione, a metà novembre 2014, ovvero agli ultimi giorni pre-landing.

Rate this item
(0 votes)
ESA Rosetta - rilasciato il primo set di dati nel PSA: COSIMA, OSIRIS, ROSINA e RPC-MAG Credit: ESA/ATG medialab

Come avevo anticipato, le immagini ed i dati della missione Rosetta sono soggetti ad un "periodo proprietario" di sei mesi durante i quali rimangono ad esclusivo uso dei team dei diversi strumenti scientifici. Il 19 maggio 2015 era stata liberata la prima tranche ma sono stati necessari oltre due mesi per elaborare i dataset interessati, COSIMA, OSIRIS, ROSINA e RPC-MAG, e pubblicarli nel Planetary Science Archive (PSA). Da ieri questi dati sono finalmente disponibili!

Nel comunicato è spiegato dettagliatamente il processo che precede ogni pubblicazione:

Firstly, the data and the associated metadata had to be checked for completeness and for compliance with standard formats to ensure that they can be downloaded and analysed by other scientists in a transparent manner.

This involved interactions between all of the instrument teams, the ESAC-based downlink and archive teams, and the Planetary Data System (PDS – Small Bodies Node) team located in the US to ensure the data format and contents complied with the PDS standards.

These complex checks and interactions have taken quite some time, in part because this was the first major data delivery from the comet phase to ESA from the whole instrument suite. For some instruments, the datasets are vast, with up to 8 months of scientific measurements, pushing processing systems to the limit. In the majority of cases, this procedure has necessitated updates to an instrument’s data pipeline, resulting in the need for the data to be re-processed, re-delivered, and checked once more.

Ecco il rilascio in dettaglio:

  • COSIMA (COmetary Secondary Ion Mass Analyser):
    questo set di dati comprende le immagini e gli spettri delle particelle di polvere dell'ambiente cometario, raccolte tra la fase di approccio al nucleo fino al 19 novembre 2014
  • OSIRIS (Optical, Spectroscopic, and Infrared Remote Imaging System)
    questi dati coprono la fase pre-landing, dal 20 marzo al 12 giugno 2014. Comprendono quattro set per la Narrow Angle Camera e quattro per la Wide Angle Camera, per un totale di 2203 foto.
  • ROSINA (Rosetta Orbiter Spectrometer for Ion and Neutral Analysis)
    questo set di dati va da marzo a novembre 2014 e contiene 100 Gbyte di dati.
    Sono informazioni di "livello 2", ossia dati più o meno grezzi, pubblicati così come ricevuti dalla sonda, con l'aggiunta di alcuni metadata, inclusa la distanza dalla cometa, il puntamento di Rosetta e la direzione del Sole.
  • RPC-MAG (Rosetta’s Plasma Consortium MAGnetometer)
    questi dati contengono misure sul campo magnetico della cometa effettuate in situ da Rosetta. Le osservazioni coprono in modo continuativo il periodo che va da maggio 2014 al 19 novembre 2014.

I dati che trovate all'interno del PSA possono avere formati particolari: suggerisco, perciò, di dare uno sguardo alla documentazione ed ai tool consigliati. Per aprire i file di immagini ".img" e leggere i rispettivi metadata, ad esempio, io uso FITS Liberator, un plugin di Photo Shop.

Oltre ai dati rilasciati nel PSA è stato aggiornato anche l'Archive Image Browser che ora, oltre alle immagini della NavCam, include anche una sezione dedicata ad OSIRIS (penso che passerò molto tempo in queste pagine!). Le immagini comprendono la Terra, Marte ed i sorvoli intorno agli asteroidi Šteins e Lutetia, tra il 2005 e il 2010.

ESA Rosetta Archive Image Browser

Anche se ormai ci siamo abituati a vedere immagini con il contagocce e rassegnati ad aspettare quanto necessario, dal comunicato traspare qualche buon proposito: "anche se ci è voluto tempo per elaborare e rilasciare tutti i dataset di pre-landing, possiamo anticipare che il trattamento futuro sarà più efficiente e tempestivo".
La prossima condivisione è prevista già per metà settembre e coprirà il periodo dal 19 novembre 2014 al 10 marzo 2015: producendo i dati già nel formato corretto, archiviazione e pubblicazione nel PSA dovrebbero avvenire più velocemente.

Una nota importante: i dati rilasciati non devo essere considerati definitivi.
Pur essendo stati validati, infatti, saranno soggetti ad ulteriori lavorazioni e/o integrazioni (una revisione scientifica dei dati pre-landinding è prevista, ad esempio, all'inizio del 2016).

Altre informazioni su questo articolo

Read 1976 times Ultima modifica Martedì, 04 Agosto 2015 14:57
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 novembre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 23/11 - Sol 708] - Meteor...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 23 Novembre [Last upda...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 23 Novembre [Last upda...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 21 novembre [updated on Nov,19]...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista