Scritto: Sabato, 20 Giugno 2015 16:28 Ultima modifica: Giovedì, 09 Luglio 2015 06:53

Philae si rifà viva!


Dopo i timori per il mancato contatto di Lunedi, ieri Rosetta ha stabilito con successo due sessioni di contatto con il Lander.

Rate this item
(0 votes)
Immagine NAVCAM della cometa 67P/C-G ripresa il 14 Giugno da 203 km di distanza Immagine NAVCAM della cometa 67P/C-G ripresa il 14 Giugno da 203 km di distanza Credits: ESA/Rosetta/NAVCAM – CC BY-SA IGO 3.0

 Lunedi scorso abbiamo raccontato degli entusiasmi manifestati durante la conferenza stampa di Parigi per l'avvenuto contatto con Philae, ma avevamo anche accennato ai timori perchè, dopo il primo contatto di una settimana fa, quello di Domenica scorsa era stato flebile e breve e in seguito il lander aveva taciuto. Gli esperti, per la verità, hanno assicurato che tutto ciò era abbastanza prevedibile e che il cambiamento di traiettoria di Rosetta avrebbe migliorato la situazione.

 Ebbene, ieri ESA ei suoi partner hanno confermato un altro collegamento tra Rosetta e Philae! Il segnale è stato trasmesso da Rosetta al centro operazioni spaziali dell'ESA a Darmstadt e ricevuto a 15:37 CEST il 19 giugno, e confermato dal Centro di Controllo Lander presso l'Agenzia Spaziale tedesca, DLR. Un secondo segnale è stato ricevuto alle 15:54 CEST. Il link, stavolta, era stabile e i due contatti sono durati due minuti ciascuno. Entrambi hanno fornito numerosi "pacchetti" di telemetria, 185 in totale, da 2 kbit ciascuno. I dati in questo momento sono ancora in fase di analisi e, a quanto pare, non ci sono per ora dati scientifici.

 "Siamo molto felici di avere nuovi segnali ricevuti dal lander e stiamo tutti lavorando duramente per stabilire una connessione solida tra la Rosetta e Philae", commenta Patrick Martin, responsabile della missione ESA Rosetta. Questo è stato il primo segnale ricevuto da Philae dal 14 giugno.

 Ricordiamo che il segnale di Philae è troppo debole per poter essere ricevuto direttamente da Terra ed è necessario sfruttare la sonda madre per realizzare una sorta di ponte radio. Perciò, nuovi comandi sono stati impartiti a Rosetta per adeguare ulteriormente la sua traiettoria e la sua distanza dalla cometa, migliorando la "visibilità radio" tra i due veicoli spaziali; la prima serie di accensioni dei motori ha avuto luogo lo scorso Mercoledì e la serie successiva era prevista per questa mattina. L'obiettivo è quello di portare Rosetta a circa 177 km dal nucleo della cometa e mantenerla in un intervallo di latitudini che massimizzino le possibilità di comunicazione con il lander. Le squadre Rosetta e Philae seguiranno attentamente le future trasmissioni tra i due veicoli spaziali, non solo per meglio determinare la salute del lander, ma anche per capire la lunghezza e la frequenza delle fasce orarie di comunicazione disponibili. Queste informazioni sono essenziali per stabilire quando caricare nuovi comandi al fine di riavviare le operazioni scientifiche e, allo stesso modo, quando i risultati possono essere scaricati da parte del Lander.

 

Riferimenti:
- http://blogs.esa.int/rosetta/2015/06/19/rosetta-and-philae-in-contact-again/

Letto: 1608 volta/e Ultima modifica Giovedì, 09 Luglio 2015 06:53
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 25 gennaio [updated on Jan,25]...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/1/21 - Sol 768] - Mete...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 25 gennaio [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Gennaio [Last ...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista