Lunedì 10 Dicembre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Addio "sito J", benvenuta "Agilkia"

Addio "sito J", benvenuta "Agilkia"
Credit: ESA

Selezionato, tra migliaia di proposte inviate, il nome definitivo del sito in cui atterrerà Philae tra meno di 8 giorni

Essendo stata sommersa di proposte (oltre 8000 in una settimana) l'ESA si è presa un giorno in più per decidere quale nome scegliere per il luogo di atterraggio sulla cometa, il sito designato finora con un anonima lettera J. Alla fine, la scelta è andata ad Agilika, in un ideale proseguimento logico della scelta del nome del Lander.

Philae, infatti, è il nome dell'isolotto situato nel lago Nasser, in Egitto, il luogo sacro dove sorge un importante complesso di templi tra cui quello di Iside. Tra l'altro, un importante obelisco rinvenuto a Philae fu usato per interpretare i geroglifici insieme alla stele di Rosetta, che ha dato il nome alla sonda madre. Nel 20° secolo, però, a causa dell'entrata in funzione della diga di Assuan, la zona archeologica fu soggetta a ripetute inondazioni che ne minacciarono la sopravvivenza; l'UNESCO intraprese una serie di azioni per salvare il complesso che, alla fine, venne smantellato e ricostruito in un sito a 550m di distanza, più elevato. Il nome di questo sito è, per l'appunto, Agilika. Un particolare interessante è il fatto che lo spostamento dei 40mila pezzi di cui era fatto il complesso avvenne in 3 anni, alla fine degli anni '70, e venne finanziato dal Governo Italiano.

Anche se, nell'ambito della competizione indetta dalle agenzie spaziali Italiana, Tedesca e Francese, ben 150 partecipanti hanno proposto questo nome per il sito d'atterraggio, la giuria composta da membri della "Philae Lander Steering Committee" ha selezionato il concorrente francese Alexandre Brouste come vincitore; egli avrà la possibilità di poter assistere, la prossima settimana, all'atterraggio "dal vivo" dal centro di controllo di Darmstadt, in Germania. Ricordo che anche la nostra Elisabetta Bonora avrà questo onore, come vincitrice del concorso fotografico "Are we there yet"?

ESA Rosetta navCam 30 ottobre

Image: ESA/Rosetta/NAVCAM, CC BY-SA IGO 3.0

L'immagine qui sopra è un mosaico realizzato dall'ESA a partire da 4 immagini NavCam riprese il 30 Ottobre da una distanza di 26.8 km e mostrano, in alto, proprio il punto di atterraggio, riconoscibile perché quasi completamente privo di pericolosi massi. l'immagine originale ha una risoluzione di 2.3 m/pixel e abbraccia un'area di circa 4.0 x 3.7 km.

Fonti:
http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/Rosetta/Farewell_J_hello_Agilkia

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

1 commento

  • Link al commento jumpjack Venerdì, 28 Novembre 2014 12:03 inviato da jumpjack

    Io invece non ho capito come si scrive l'integrale di x quadro in dx in codice morse! :D :D :D E le equazioni differenziali? E le lettere greche?

    Da questo film si evince chiaramente che Nolan non sa assolutamente niente di scienza, men che meno di relatività. Probabilmente un giorno un tizio al bar gli avrà parlato del paradosso dei gemelli, e ha deciso di farci sopra un film... con questi risultati penosi! Solo un tizio con la terza media può pensare di usare il codice morse per trasmettere una lavagnata di equazioni e immaginare un'onda alta 100 metri in una pozzanghera!
    E lasciamo perdere il fatto che se prendi a pugni la parete di un tesseratto tua figlia ti prende per un fantasma 50 anni prima, e che agiti le dita nello spazio tempo fai cadere la polvere in forma di codice a barre che indica le coordinate di una base segreta...
    Pensavo di andare a vedere un film di fantascienza con la ESSE maiuscola... e invece ho visto una telenovela di fantascemenza! (ma si possono vedere tutti 'ste passioni&sentim enti in un film di fantascienza? Che noia!)

    Questo tanto decantato film mi ha ricordato un altro tanto decantato e deludente film di fantascemenza: Moon. :cry: Tant'è che pensavo fosse dello stesso regista.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO