Displaying items by tag: acqua

Un nuovo studio appena pubblicato esamina migliaia di caratteristiche stagionali nella zona equatoriale di Marte simili a flussi d'acqua transitori, chiamate Recurring Slope Lineae (RSL).

Pubblicato in MRO - HiRISE

Nuove analisi basate sui dati della sonda europea Venus Express, mostrano che l'atmosfera superiore di Venere è sferzata da un potente vento elettrico che rimuove le molecole di acqua e deve aver giocato un ruolo fondamentale nella storia del pianeta, cancellando gli oceani.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Le recenti missioni orbitali e di superficie hanno trovato prove concrete di argille ed altri minerali idrati su Marte. Tutte risalgono alla prima parte della storia del pianeta, ad oltre 3,7 miliardi di anni fa, al cosiddetto periodo Noachiano. Ma, ora, un nuovo studio dimostra l'evidenza di giovani argille e processi di alterazione recenti che devono aver operato negli ultimi 2 miliardi di anni.

Pubblicato in MRO - HiRISE
Martedì, 20 Ottobre 2015 05:39

Un fiume di matematica

Douglas Jerolmack, geofisico presso l'Università della Pennsylvania, ed il collega Gábor Domokos, un matematico della Budapest University of Technology and Economics, hanno studiato la forma dei ciottoli di ghiaia per scoprire la loro storia e quella del corso d'acqua che li ha trasportati. Lo studio potrà essere utile per ricostruire gli antichi ambienti della Terra, di Marte, di Titano ed altri mondi.

Pubblicato in Terra & Ambiente

Un paleoclima caldo e umido, avrebbe consentito a Marte di conservare importanti bacini d'acqua per un tempo prolungato, miliardi di anni fa. A confermarlo è il team della missione Mars Science Laboratory/Curiosity con un nuovo documento pubblicato ieri sulla rivista Science.

Pubblicato in MSL - Curiosity

La scorsa settimana avevamo raccontato il ciclo dell'acqua sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Il processo descritto riguardava l'evoluzione di una regione molto caratteristica di Chury, il collo, osservata dal Visible, InfraRed and Thermal Imaging Spectrometer (VIRTIS), lo strumento che parla italiano a bordo della sonda dell'ESA Rosetta.

Pubblicato in Rosetta
Giovedì, 24 Settembre 2015 16:32

Il ciclo dell'acqua sulla 67/P

Rosetta ha mostrato l'esistenza di un ciclo giornaliero dell'acqua sulla superficie del nucleo cometario.

Pubblicato in Rosetta

Il più grande deposito di carbonati presente su Marte suggerisce che il pianeta potrebbe aver perso gran parte della sua atmosfera originaria molto presto nella sua storia, ancor prima del periodo in cui l'acqua liquida scorreva sulla superficie disegnando le valli e i canali che vediamo oggi.

Pubblicato in Spazio & Astronomia
Sabato, 15 Agosto 2015 20:57

Una salina testimonia le ultime acque di Marte

I ricercatori dell'University of Colorado Boulder hanno scoperto un vasto deposito di sale su Marte, una testimonianza di uno degli ultimi bacini d'acqua esistiti sul pianeta.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Oceani e litorali potrebbero non essere mai esistiti su Marte.
Uno scenario alternativo in cui il Pianeta Rosso sarebbe stato freddo e gelido all'inizio della sua storia, è stato preso in esame da un nuovo studio. Ciò spiegherebbe anche diverse caratteristiche erosioni osservate oggi.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte (aggior...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 16 Maggio [updated on 05/1...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 15/5 - Sol 877] - Meteoro...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 15 Maggio [Last update...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 15 Maggio [Last update:&nbs...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista