Lunedì 20 Agosto 2018
Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Ultima occultazione per Ultima Thule

Simulazione della posizione attuale di NewHorizons e Ultima Thule
Simulazione della posizione attuale di NewHorizons e Ultima Thule Credit: NASA, JPL, Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory LLC.

 Domani ci sarà l'ultima opportunità di osservare una occultazione stellare da parte del KBO, a soli 5 mesi dall'incontro con New Horizons. Cosa ci si aspetta di vedere?

 Ormai mancano solo 150 giorni e 187 milioni di km all'atteso incontro tra la sonda New Horizons e il piccolo oggetto di Kuiper 2014 MU69, soprannominato  Ultima Thule. Il team addetto alla navigazione è avido di ulteriori informazioni utili al fly-by e domani queste preziose informazioni potrebbero giungere dal passaggio del KBO davanti una stella, osservabile in Senegal e Colombia.

 I preparativi sono sulla buona strada per raccogliere quante più informazioni sulla dimensioni, forma, posizione ed eventuali satelliti intorno al prossimo bersaglio di New Horizons. Il team di occultazione ha utilizzato i dati del Telescopio Spaziale Hubble e del satellite Gaia dell'Agenzia spaziale europea per individuare due strisce di circa 30 chilometri, dove Ultima Thule proietterà la sua ombra il 4 agosto. I telescopi saranno posizionati in più punti intorno a quelle strisce per tentare di osservare l'occultazione. Con uno sforzo simile, nel 2017, il team osservò un'altra occultazione da cinque siti differenti, un grande successo che ha peraltro aiutato a definire la traiettoria di New Horizons. "Raccogliere dati di occultazione è un compito incredibilmente difficile", ha detto il leader dell'evento di occultazione di New Horizons Marc Buie del Southwest Research Institute di Boulder, Colorado, che ha scoperto Ultima Thule un anno prima che New Horizons oltrepassasse Plutone nel luglio 2015. "Siamo letteralmente al limite di ciò che possiamo rilevare con Hubble e la quantità di elaborazioni del computer necessaria per decifrare i dati è sbalorditiva". Buie ancora una volta guida lo sforzo osservativo: "Questa occultazione ci fornirà suggerimenti su cosa aspettarsi da Ultima Thule e ci aiuterà a perfezionare i nostri piani flyby".

800px 20170808 MU69Chart

la possibile forma di ultima thule dedotta dall'occultazione del 2017. - credits: NASA/JHUAPL/SwRI/Alex Parker - Wikipedia

 Le osservazioni dello scorso anno hanno mostrato che Ultima Thule potrebbe essere composto da due oggetti che orbitano uno attorno l'altro (un sistema "binario") a breve distanza o che addirittura si toccano (un "binario di contatto") e che forse potrebbe avere anche una luna. La sua dimensione è stimata in 30 chilometri se si tratta di un singolo oggetto, oppure due oggetti di 15-20 chilometri.

 Nelle scorse settimane, il team della missione New Horizons ha raccolto dati di tracciamento della navigazione e inviato comandi ai computer di bordo di New Horizons per iniziare i preparativi per il flyby, previsto alle 6:33 (ora italiana) del 1 gennaio prossimo, a una distanza di soli 3500 chilometri da Ultima Thule. Le attività comprendono aggiornamenti della memoria, recupero dei dati scientifici sulla fascia di Kuiper e una serie di controlli per sottosistemi e strumenti scientifici. Il mese prossimo, il team ordinerà a New Horizons di iniziare a fare osservazioni a distanza su Ultima Thule, immagini che aiuteranno il team a perfezionare ulteriormente la rotta del veicolo spaziale.

https://www.nasa.gov/feature/new-horizons-team-prepares-for-stellar-occultation-ahead-of-ultima-thule-flyby

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altri articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Altro in questa categoria: « New Horizons si risveglia!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Immagine del giorno

Log: Missioni e Detriti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 18 Agosto.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

 

 

[IT] Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza dei lettori. Per saperne di più o negare il consenso prendete visione dell'Informativa Estesa.
Chiudendo questo banner cliccando su 'Accetto' ed in qualunque altro modo, o proseguendo la navigazione su questo sito web, acconsentite al loro uso.
[EN] This site uses technical and third-party cookies, in order to improve services and experiences of our readers. If you want to know more or deny cookies exchange, please view "Cookie Information".
Closing this banner clicking on 'Agree' and in any other way, or continuing to browse this website, you consent with the cookies usage.