Scritto: Giovedì, 02 Agosto 2018 20:13 Ultima modifica: Venerdì, 03 Agosto 2018 20:12

Ultima occultazione per Ultima Thule


 Domani ci sarà l'ultima opportunità di osservare una occultazione stellare da parte del KBO, a soli 5 mesi dall'incontro con New Horizons. Cosa ci si aspetta di vedere?

Rate this item
(0 votes)
Simulazione della posizione attuale di NewHorizons e Ultima Thule Simulazione della posizione attuale di NewHorizons e Ultima Thule Credit: NASA, JPL, Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory LLC.

 Ormai mancano solo 150 giorni e 187 milioni di km all'atteso incontro tra la sonda New Horizons e il piccolo oggetto di Kuiper 2014 MU69, soprannominato  Ultima Thule. Il team addetto alla navigazione è avido di ulteriori informazioni utili al fly-by e domani queste preziose informazioni potrebbero giungere dal passaggio del KBO davanti una stella, osservabile in Senegal e Colombia.

 I preparativi sono sulla buona strada per raccogliere quante più informazioni sulla dimensioni, forma, posizione ed eventuali satelliti intorno al prossimo bersaglio di New Horizons. Il team di occultazione ha utilizzato i dati del Telescopio Spaziale Hubble e del satellite Gaia dell'Agenzia spaziale europea per individuare due strisce di circa 30 chilometri, dove Ultima Thule proietterà la sua ombra il 4 agosto. I telescopi saranno posizionati in più punti intorno a quelle strisce per tentare di osservare l'occultazione. Con uno sforzo simile, nel 2017, il team osservò un'altra occultazione da cinque siti differenti, un grande successo che ha peraltro aiutato a definire la traiettoria di New Horizons. "Raccogliere dati di occultazione è un compito incredibilmente difficile", ha detto il leader dell'evento di occultazione di New Horizons Marc Buie del Southwest Research Institute di Boulder, Colorado, che ha scoperto Ultima Thule un anno prima che New Horizons oltrepassasse Plutone nel luglio 2015. "Siamo letteralmente al limite di ciò che possiamo rilevare con Hubble e la quantità di elaborazioni del computer necessaria per decifrare i dati è sbalorditiva". Buie ancora una volta guida lo sforzo osservativo: "Questa occultazione ci fornirà suggerimenti su cosa aspettarsi da Ultima Thule e ci aiuterà a perfezionare i nostri piani flyby".

800px 20170808 MU69Chart

la possibile forma di ultima thule dedotta dall'occultazione del 2017. - credits: NASA/JHUAPL/SwRI/Alex Parker - Wikipedia

 Le osservazioni dello scorso anno hanno mostrato che Ultima Thule potrebbe essere composto da due oggetti che orbitano uno attorno l'altro (un sistema "binario") a breve distanza o che addirittura si toccano (un "binario di contatto") e che forse potrebbe avere anche una luna. La sua dimensione è stimata in 30 chilometri se si tratta di un singolo oggetto, oppure due oggetti di 15-20 chilometri.

 Nelle scorse settimane, il team della missione New Horizons ha raccolto dati di tracciamento della navigazione e inviato comandi ai computer di bordo di New Horizons per iniziare i preparativi per il flyby, previsto alle 6:33 (ora italiana) del 1 gennaio prossimo, a una distanza di soli 3500 chilometri da Ultima Thule. Le attività comprendono aggiornamenti della memoria, recupero dei dati scientifici sulla fascia di Kuiper e una serie di controlli per sottosistemi e strumenti scientifici. Il mese prossimo, il team ordinerà a New Horizons di iniziare a fare osservazioni a distanza su Ultima Thule, immagini che aiuteranno il team a perfezionare ulteriormente la rotta del veicolo spaziale.

https://www.nasa.gov/feature/new-horizons-team-prepares-for-stellar-occultation-ahead-of-ultima-thule-flyby

Read 583 times Ultima modifica Venerdì, 03 Agosto 2018 20:12
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Latest from Marco Di Lorenzo (DILO)

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Please enable the javascript to submit this form

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 17 giugno.

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 18 Giugno)

  • Tiangong-2 orbit
    Tiangong-2 orbit

    Evoluzione dell'orbita della seconda stazione spaziale cinese. Aggiornamento del 18/6 [Last update: 06/18]

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 18/6 [Last update: 06/18]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 14/6/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 18/6 [Last update: 06/18].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 18/6 - Sol 197]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 15/6/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 17 Giugno [updated on June,17]

HOT NEWS