Mercoledì 17 Ottobre 2018
Accedi Registrati

Accedi con il tuo account

Username *
Password *
Ricordami

New Horizons si risveglia!

ricostruzione artistica dell'incontro tra NH e Ultima Thule (2014 MU69)
ricostruzione artistica dell'incontro tra NH e Ultima Thule (2014 MU69) Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute/Steve Gribben

Dopo oltre 5 mesi di letargo programmato, la sonda si risveglia e si prepara all'incontro con il suo ultimo obiettivo, che ora ha un nuovo nome ufficioso.

 Ci eravamo lasciati cinque mesi fa con le ultime scoperte sull'oggetto di Kuiper designato 2014 MU69, mentre New Horizons era stata messa da poco in ibernazione. Il 4 Giugno, dopo 165 giorni di letargo, la sonda si è risvegliata e, nel frattempo, la sua futura meta ha ricevuto una designazione suggestiva, anche se ancora ufficiosa: Ultima Thule.

 La campagna per dare un nome più appropriato a 2014 MU69 venne varata il 6 dicembre scorso e la NASA ricevette qualcosa come 34000 nomi proposti da parte di 115000 partecipanti in tutto il mondo. Il ballottaggio venne effettuato tra 37 nomi finalisti, otto dei quali proposti dal team di New Horizons e gli altri 29 dal pubblico. Il nome vincitore, il più votato, deriva dalla cartografia medievale, dove Thule era un'isola distante e sconosciuta, ritenuto il luogo più settentrionale della Terra. "Ultima Thule" è quindi una metafora di luogo misterioso "oltre i confini del mondo conosciuto", appropriata per il minuscolo oggetto situato a 6,5 miliardi di km dal Sole e che saràraggiunto da New Horizons il prossimo 1 Gennaio. Per ora, il nome è ufficioso perchè l'organizzazione IAU, preposta a questo compito, si è riservata di approvarlo nel corso del 2019, comunque dopo il fly-by. Ma alla NASA tutti hanno già adottato la nuova designazione, se non altro più comoda della precedente!

Thule

L'isola di Thule (qui indicata come "Tile") in una mappa del 1536.

 Ricordiamo che, nello stato di ibernazione, gran parte della sonda non viene alimentata mentre il computer di bordo controlla la situazione e invia un segnale "beacon" settimanale e una telemetria mensile sullo stato di salute della sonda, provvedendo poi al risveglio programmato. I segnali radio trasmessi da New Horizons, ricevuti dal Deep Space Network alle 11:12 (ora italiana) del 5 giugno, confermano che New Horizons ha eseguito i comandi del computer di bordo per uscire dallo stato di ibernazione e Alice Bowman dell'APL ha riferito che il veicolo spaziale è in buona salute e opera normalmente.

 Nei tre giorni successivi, il team della missione ha raccolto i dati di telemetria che serviranno ad inviare i primi comandi ai computer di bordo di New Horizons, iniziando i preparativi per il flyby di Ultima; questi preparativi dureranno circa due mesi e includeranno degli aggiornamenti della memoria, il recupero dei dati scientifici sulla cintura di Kuiper e una serie di controlli per i sottosistemi e gli strumenti scientifici. Ad agosto inizieranno le osservazioni a distanza su Ultima, con immagini che aiuteranno il team di navigazione a perfezionare la rotta del veicolo spaziale.

 "Il nostro team è già indaffarato nella pianificazione e nelle simulazioni del flyby di Ultima Thule ed è entusiasta del fatto che New Horizons sia di nuovo in uno stato operativo", ha dichiarato il capo investigatore Alan Stern. 

NHposition201806

Posizione attuale di New Horizons. - Credit: NASA / JPL / Joohns Hopkins APL / SwRI

  Attualmente, la sonda dista 6,23 miliardi di km e quindi le comunicazioni con la Terra richiedono oltre 11 ore (andata e ritorno), come mostrato nella schermata del simulatore on-line riportata sopra.

 

Riferimenti:
http://pluto.jhuapl.edu/News-Center/News-Article.php?page=20180605
http://pluto.jhuapl.edu/News-Center/News-Article.php?page=20180313
http://frontierworlds.seti.org/.

http://pluto.jhuapl.edu/Mission/Where-is-New-Horizons/index.php

Altre info su questo post:

Condividi e resta aggiornato!

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

Sito web: https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Newsletter

Ho letto e accetto la Cookie Policy e la Privacy policy

Immagine del giorno

Google AdSense sidebar

Log: Missioni e Detriti

Ultimi commenti

Dallo spazio attorno alla Terra

  • NEO News
    NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre.

Sole

Attività solare - Crediti NASA/ESA/SOHO

STEREO Ahead - Crediti NASA

SOHO LASCO C2 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO

SOHO LASCO C3 - Crediti ESA/NASA SOHO/LASCO