Scritto: Sabato, 21 Novembre 2015 12:24 Ultima modifica: Venerdì, 12 Agosto 2016 18:19

Un giorno su Plutone e un giorno su Caronte in 10 immagini


Dieci foto di Plutone e dieci di Caronte, disposte ad orologio e raccolte in due composizioni, scandiscono la rotazione dei due corpi, concentrandosi sull'emisfero diurno.

Rate this item
(0 votes)
Un giorno su Plutone. Le immagini sono state riprese dal Long Range Reconnaissance Imager (LORRI) e dalla Ralph/Multispectral Visible Imaging Camera a bordo di New Horizons, tra il 7 ed il 13 luglio 2015. In alcune il disco del pianeta nano non è perfettamente circolare: gli artefatti sono il risultato di un processing utilizzato per combinare insieme più foto. Un giorno su Plutone. Le immagini sono state riprese dal Long Range Reconnaissance Imager (LORRI) e dalla Ralph/Multispectral Visible Imaging Camera a bordo di New Horizons, tra il 7 ed il 13 luglio 2015. In alcune il disco del pianeta nano non è perfettamente circolare: gli artefatti sono il risultato di un processing utilizzato per combinare insieme più foto. Credit: NASA/JHUAPL/SwRI

Queste immagini sono state riprese dal Long Range Reconnaissance Imager (LORRI) e dalla Ralph/Multispectral Visible Imaging Camera a bordo di New Horizons durante la fase di avvicinamento a Plutone, tra il 7 luglio 2015 quando la sonda si trovava a 8 milioni di chilometri dal pianeta nano e il 13 luglio da una distanza di 645.000 chilometri.

Una giornata su Plutone dura 6,4 giorni terrestri, cioè 6 giorni 9 ore e 36 minuti.
I frame disposti tra le ore 12 e le ore 3 sono le riprese più distanti e mostrano l'emisfero opposto a quello del fly-by, caratterizzato dalla fascia equatoriale scura, chiamata Cthulhu Regio, e dal curioso elemento a forma di "coda di balena". Queste erano state le prime immagini a mostrare la geologia di Plutone. Il lato opposto, quello che il team chiama "encounter hemisphere", noto per la regione a forma di cuore, è invece quello che New Horizons ha potuto vedere con un gran dettaglio.

Tuttavia, una incredibile panoramica sulla Cthulhu Regio è stata rilasciata tra le ultime immagini pubblicate nel catalogo ufficiale.
In questa vista, l'illuminazione radente mette in risalto la topografia movimentata e una diversa riflettanza della superficie, per lo più scura, pensata come il risultato dell'interazione di idrocarburi complessi con la luce ultravioletta (composti noti come toline).
Questo scatto è stato ripreso da LORRI il 14 luglio, subito dopo lo storico sorvolo, quando la sonda si è voltata verso il Sistema Solare interno per osservare Plutone e le sue lune retroilluminate dal Sole.

Plutone #PlutoFlyby - dettaglio sulla Cthulhu Regio

Plutone: dettaglio sulla Cthulhu Regio (download dalla nostra gallery)
Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Per Caronte, che è in rotazione sincrona attorno al pianeta nano, la situazione non cambia e una rotazione completa prende comunque 6,4 giorni terrestri. Se fossimo osservatori dalla superficie di Plutone, Caronte apparirebbe immobile in cielo vista da un emisfero, mentre non sorgerebbe mai dall'altro.
In questo caso l'immagine più lontana è ad ore 9.

Un giorno su Caronte

Un giorno su Caronte. Le immagini sono state riprese dal Long Range Reconnaissance Imager (LORRI) e dalla Ralph/Multispectral Visible Imaging Camera a bordo di New Horizons, tra il 7 ed il 13 luglio 2015. Gli artefatti, vicino al disco della luna, sono il risultato di un processing utilizzato per combinare insieme più foto.
Credit: NASA/JHUAPL/SwRI

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 2318 volta/e Ultima modifica Venerdì, 12 Agosto 2016 18:19
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista