Scritto: Sabato, 11 Luglio 2015 08:12 Ultima modifica: Sabato, 11 Luglio 2015 17:04

Huston, abbiamo una geologia!


L'ultima immagine del pianeta nano mostra nuovi dettagli intriganti che hanno fatto saltare sulla sedia i geologi (e che non rivedremo più così bene!).

Rate this item
(0 votes)
Immagine LORRI ripresa da 5.4 milioni di km Immagine LORRI ripresa da 5.4 milioni di km NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute - Processing: M. di Lorenzo (DILO)

 Nella notte a cavallo tra giovedi e venerdi, New Horizons era ormai a soli 5.4 milioni di km da Plutone e, a questa distanza, l'obiettivo telescopico dello strumento LORRI è stato in grado di cogliere dettagli di 27 km/pixel. Quando, cinque ore dopo, l'immagine è apparsa sugli schermi a terra, l'espressione che si è disegnata sui volti degli scenziati dell'Applied Physics Lab della Johns Hopkins University è stata eloquente: 

nh michael soluri team 7 10 15

Stupore ed entusiasmo negli occhi del team APL e in particolare da parte del direttore della missione Alan Stern (in piedi al centro) e di Will Grundy (seduto).Credits: Michael Soluri

 Per chi ha progettato la missione e atteso quasi 10 anni per il viaggio, l'entusiasmo è comprensibile: qualche mese fa Plutone era solo un puntino luminoso, poi si è evoluto in una sfera sfocata ma ora si sta rivelando davvero come un nuovo mondo, intrigante e con caratteristiche superficiali distinte. La mattina del 10 luglio, i membri del team scientifico hanno reagito con gioia e delizia vedendo Plutone come mai prima; ci saranno senza dubbio molti momenti simili a venire.

nh 7 10 15 pluto image nasa jhuapl swri 0

L'immagine originale pubblicata dalla NASA

mh 07 10 15 puto image annotated

La stessa immagine annotata per evidenziare le nuove caratteristiche

"Ora siamo abbastanza vicini da cominciare a vedere la geologia di Plutone", ha detto Curt Niebur, program scientist della NASA a Washington, che è molto interessato nella zona grigia appena sopra la "coda" della balena: "È una regione di transizione unica con numerosi processi dinamici interagenti, che la rendono di particolare interesse scientifico. "Plutone sta cominciando a rivelare i primi segnali di caratteristiche geologiche discrete. Questa immagine mostra il lato di Plutone che si affaccia sempre su Caronte e include la "coda" della balena, la regione scura che corre lungo l'equatore. L'enorme regione chiara a forma di cuore che New Horizons sorvolerà tra 3 giorni qui è ruotata e scomparsa oltre il bordo destro. "Tra le strutture provvisoriamente individuate in questa nuova immagine ci sono quelle che sembrano essere forme poligonali (a sinistra); c'è poi un complesso terreno striato che si estende a nord della balena, lungo circa 1500 km (evidenziato dal rettangolo) e cominciano ad apparire anche delle "isole" più chiare all'interno del terreno scuro (qui ne viene evidenziata una nella coda).

 Un dettaglio che è stato lasciato in disparte riguarda la futura visibilità di queste regioni. In questo momento, New Horizon sta vedendo l'emisfero opposto a quello su cui effettuerà il sorvolo ravvicinato del 14 luglio. Data la rapidità del fly-by, queste strutture non potranno più essere viste così bene nè durante il sorvolo nè dopo, perché a quel punto Plutone sarà visto in controluce (lato in ombra).

 Stay tuned! Arriveranno presto nuove immagini!

 

Riferimenti:
-
http://www.nasa.gov/feature/new-image-of-pluto-houston-we-have-geology

Letto: 2563 volta/e Ultima modifica Sabato, 11 Luglio 2015 17:04
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista