Scritto: Sabato, 22 Settembre 2018 17:23 Ultima modifica: Lunedì, 24 Settembre 2018 09:14

#Hayabusa2 Minerva dà spettacolo!


Anche se mosse e con numerosi riflessi di luce, le prime immagini rilasciate dai due mini-rover scesi su Ryugu testimoniano il loro successo e lasciano a bocca aperta per la loro suggestiva drammaticità.

Rate this item
(0 votes)
#Hayabusa2 Minerva dà spettacolo! Credit: JAXA - Processing: M. Di Lorenzo

 Quello che si vede qui sopra è un collage delle tre immagini pubblicate oggi, le prime scattate dai due mini-rover Minerva-II1 che si sono separati dalla sonda madre Hayabusa-2 alle 6:06 di ieri (ora italiana) e hanno toccato la superficie di Ryugu circa 15 minuti più tardi. Sembrano quasi fotogrammi tratti da un film di fantascienza, se non fosse per la qualità grafica inferiore che tuttavia conferisce loro ulteriore realismo e dinamicità!

 "Abbiamo confermato che entrambi i rover sono atterrati sulla superficie dell'asteroide Ryugu", hanno dichiarato i responsabili. "I due rover sono in buone condizioni e stanno trasmettendo immagini e dati. L'analisi di queste informazioni ha confermato che almeno uno dei rover si sta muovendo sulla superficie dell'asteroide". E' la prima volta che un veicolo semovente atterra sulla superficie di un asteroide e si sposta, acquistando immagini in modo autonomo. "Siamo inoltre lieti che i due rover abbiano entrambi raggiunto questi obiettivi contemporaneamente".

 I due piccoli veicoli (Rover-1A e Rover-1B) hanno utilizzato delle piccole fotocamere a colori (15 grammi di massa e ben 125° di campo visivo, grazie a un sistema di 8 piccole lenti con una contenuta distorsione ottica), destinate proprio a fare riprese fortemente grandangolari durante le fasi di discesa e di spostamento sulla superficie. Vediamo le immagini una per una.

 Quella che segue è una ripresa fatta dal Rover 1A alle 6:08, immediatamente dopo la separazione dalla sonda madre (visibile in alto). Il moto di rotazione impresso al veicolo, combinato con il lungo tempo di esposizione, ha provocato un evidente "mosso" sia sull'immagine di Hayabusa-2 (di cui si intuisce comunque la forma, con i pannelli solari di colore bluastro) che sulla piccola porzione sovraesposta di asteroide, in basso.

Minerva flight Fig1

Credit: JAXA

 La seconda immagine è stata catturata dall'altro Rover-1B quasi contemporaneamente (ore 6:07 in Italia). E mostra chiaramente la superficie dell'asteroide sottostante; il bagliore diffuso in alto è dovuto alla luce solare spuria, riverberata nel sistema ottico; ci sono anche piccole macchie luminose dovute a riflessi di luce solare tra le lenti (una di esse, leggermente sopra il centro dell'immagine, mi aveva inizialmente tratto in inganno poichè sembra davvero l'altro rover che fluttua!). Non è chiaro se il leggero "mosso" vicino al bordi inferiore e destro sia dovuto al movimento combinato della sonda e dell'asteroide in rotazione oppure se sia un difetto ottico dell'obiettivo. 

Minerva flight Fig2

Credit: JAXA - Processing: M. Di Lorenzo

 Infine, l'ultima immagine è la più spettacolare ed evocativa, poichè richiama vagamente immagini epiche della cinematografia fantascentifica, da "2001 Odissea nello Spazio" a "Interstella"r [perlomeno questa è la suggestione che scaturisce in chi scrive!]. L'immagine è stata catturata dal Rover-1A molto dopo le due precedenti, alle 4:44 di stamattina. In quel momento, il mini-rover si era già posato sulla superficie da circa 10 ore e, dopo aver atteso che il sole sorgesse alimentando di nuovo i pannelli solari che ne coprono la superficie, stava letteralmente sorvolando Ryugu, grazie ad un salto impartito dalla rotazione di un rotore interno (in base al principio di conservazione del momento angolare).

Minerva flight Fig3

Image credit: JAXA

 La foto è scattata in controluce, con il Sole che campeggia in alto come una macchia sovraesposta; anche in questo caso i raggi solari, che penetrano direttamente nel sistema ottico, provocano un intenso riflesso in basso a destra. Rispetto alla versione originale, questa è ruotata per dare meglio l'idea della sonda che sta sorvolando l'asteroide con un lungo salto, testimoniato dinamicamente dall'effetto "mosso" che stavolta è sicuramente reale poichè molto maggiore per gli oggetti vicini (specialmente le rocce in primo piano).

 Queste immagini, probabilmente, sono solo le prime e nei prossimi giorni (Jaxa permettendo) ne vedremo di nuove, riprese da punti diversi e, si spera, con una qualità migliore. Come spiegato in dettaglio nell'articolo pubblicato qualche tempo fa Michele Diodati, i due rover dispongono di altre fotocamere in risoluzione VGA (640x480) per riprendere la superficie dell'asteroide e, se le forti escursioni termiche non danneggeranno troppo il funzionamento dei due rover, essi dovrebbero continuare a muoversi e scattare foto per oltre una settimana.

 Di seguito, alcune dichiarazioni più o meno entusiastiche rilasciate da membri del progetto:

■ Tetsuo Yoshimitsu, responsabile del progetto Hayabusa2 MINERVA-II1:
"Anche se sono rimasto deluso dall'immagine sfocata giunta per prima, è stato bello poter catturare questo scatto così come è stato registrato dal rover che ritrae la navicella Hayabusa2. Inoltre, con l'immagine scattata durante il salto sulla superficie dell'asteroide, siamo stati in grado di confermare l'efficacia di questo meccanismo di movimento sul piccolo corpo celeste e vedere il risultato di molti anni di ricerca".

■ Takashi Kubota, portavoce del progetto Hayabusa2 (responsabile anche del MINERVA-II1):
"Le buone notizie mi hanno reso felice. Dalla superficie di Ryugu, MINERVA-II1 ha inviato un segnale radio alla stazione di terra tramite Hayabusa-2. L'immagine scattata da MINERVA-II1 durante un salto mi ha permesso di vivere come in un sogno di molti anni fa, divenuto realtà. Mi sono sentito impressionato da ciò che ha realizzato il Giappone. Questo è il vero fascino dell'esplorazione dello spazio profondo".

■ Yuichi Tsuda, Hayabusa2 Project Project Manager:
"Non riesco a trovare le parole per esprimere quanto sono felice del fatto che siamo stati in grado di realizzare l'esplorazione mobile sulla superficie di un asteroide. Sono orgoglioso che Hayabusa-2 sia stato in grado di contribuire alla creazione di questa tecnologia per un nuovo metodo di esplorazione dello spazio con movimenti superficiali su piccoli corpi".

■ Makoto Yoshikawa, responsabile della missione del progetto Hayabusa-2:
"Ero così commosso nel vedere questi piccoli rover esplorare con successo una superficie di un asteroide perché non eravamo riusciti a raggiungere questo risultato ai tempi di Hayabusa, 13 anni fa. Sono rimasto particolarmente colpito dalle immagini riprese da distanza ravvicinata sulla superficie dell'asteroide".

 

Riferimenti:
http://www.hayabusa2.jaxa.jp/en/topics/20180922e/
https://spazio-tempo-luce-energia.it/hayabusa2-o-il-trionfo-dellautomazione-11-11-abfcfd5b2cc9
Un ringraziamento a Michele Diodati per le numerose e dettagliate informazioni riportate nel suo articolo (linkato qui sopra) e a Stefano Mossa per le segnalazioni sui "refusi".

Read 920 times Ultima modifica Lunedì, 24 Settembre 2018 09:14
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Latest from Marco Di Lorenzo (DILO)

1 commento

  • Comment Link Massimo Martini Domenica, 23 Settembre 2018 14:38 posted by Massimo Martini

    Sono immagini veramente incredibile e la terza mi ha dato le tue stesse sensazioni... fotogrammi da un film di fantascienza! Speriamo che le prossime immagini in arrivo siano più chiare anche se l'obiettivo raggiunto dai giapponesi è impressionante.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre (ore 20.30)

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 6 Dicembre) Hot!

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 7/12 [Last update: Dec,07]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 30/11/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 7/12 [Last update: Dic,07].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 7/12 - Sol 365]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 13/8/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 6 Dicembre [updated on Dec,06]

HOT NEWS