Scritto: Lunedì, 01 Dicembre 2014 05:33 Ultima modifica: Mercoledì, 15 Agosto 2018 08:10

2 rinvii per il lancio di Hayabusa 2


Il lancio della sonda giapponese Hayabusa 2 è stato rimandato una seconda volta a causa delle condizioni meteo.

Rate this item
(0 votes)

La partenza, inizialmente prevista per le 4:24:48 UTC del 30 novembre, era già stata posticipata alle 4:22:43 UTC del 1 dicembre ma, poche ore fa, fitte nubi e venti molto forti, hanno costretto ad un nuovo rinvio.

Tuttavia, le condizioni meteo dovrebbero migliorare già nella giornata di martedì, con temperature intorno ai 15° C, venti quasi assenti e nubi moderate.
La nuova data di lancio è ora fissata per il 3 dicembre alle 04:22:04 UTC.

Finestra di lancio per Hayabusa si estende fino a dicembre 9.
Se la partenza venisse ulteriormente ritardata, la missione dovrà attendere la prossima opportunità che non si verificherà prima di luglio 2015.

L'Agenzia Spaziale Giapponese Jaxa ha fatto sapere in una press release che si potrà seguire l'evento live su Internet a partire dalle 3:25 UTC. Ecco il link: http://global.jaxa.jp/projects/sat/hayabusa2/.
E invita i fan ad inviare messaggi di supporto via Twitter: hashtag #hayabusa2.

La missione è simile all'omonima Hayabusa che, lanciata nel 2003, aveva fatto visita all'asteroide Itokawa.
Hayabusa 2 intraprenderà un viaggio quadriennale verso l'asteroide 1999 JU3.

MASCOT - credit DLRNel playload è incluso un lander, MASCOT (Mobile Asteroid Surface Scout), realizzato dall’Agenzia Spaziale Tedesca (DLR), il cui compito sarà quello di esplorare il sito candidato per il prelievo dei campioni.
Ha integrati quattro strumenti: una Wide Angle camera, un radiometro, un magnetometro ed un microscopio ad infrarossi (fornito dal CNES).
Una caratteristica interessante di MASCOT è che non è statico ma si può riposizionarsi con dei "saltelli".
Avrà 16 ore operative, pari a due cicli notte/giorno sull'asteroide e proprio a causa del breve tempo a disposizione, tutte le operazioni verranno condotte in autonomia in base a sequenze precaricate, senza alcun intervento successivo da Terra.

Come Hayabusa, Hayabusa 2 userà un motore a ioni.
Un flyby intorno alla Terra a fine 2015 darà alla sonda una spinta sufficiente per raggiungere il target a giugno 2018, intorno al quale orbiterà per 18 mesi, per poi tornare sulla Terra con il suo prezioso carico a fine 2020.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 1950 volta/e Ultima modifica Mercoledì, 15 Agosto 2018 08:10
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista