Scritto: Domenica, 14 Febbraio 2021 17:19 Ultima modifica: Domenica, 14 Febbraio 2021 21:36

Europa Clipper volerà con un vettore commerciale


La NASA ha deciso di non utilizzare il mega-razzo SLS per l'invio della missione robotica Europa Clipper verso Europa, una delle lune di Giove. Entro un anno verrà scelto un veicolo commerciale destinato al lancio nel 2024.

Rate this item
(2 votes)
Nell'illustrazione artistica la sonda Europa Clipper in orbita attorno alla luna di Giove. Nell'illustrazione artistica la sonda Europa Clipper in orbita attorno alla luna di Giove. Credit: NASA

La NASA non sta più prendendo in considerazione il lancio della missione Europa Clipper con lo Space Launch System (SLS), decidendo invece di lanciare la sonda spaziale con un razzo commerciale che si procurerà entro il prossimo anno. Durante una presentazione tenutasi il 10 febbraio, nel corso di una riunione dell'Outer Planets Assessment Group (OPAG) della NASA, i leader del progetto Europa Clipper hanno affermato che l'agenzia ha recentemente deciso di prendere in considerazione solo veicoli di lancio commerciali per la missione e non supportare più il lancio del veicolo spaziale con l'SLS. "Ora abbiamo chiarezza sul percorso del veicolo di lancio e sulla data di partenza," ha detto Robert Pappalardo, scienziato del progetto per Europa Clipper presso il Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, California. Questa chiarezza è arrivata sotto forma di un promemoria del 25 gennaio dell'ufficio del programma delle missioni planetarie della NASA per "cessare immediatamente gli sforzi per mantenere la compatibilità SLS" e andare avanti con un veicolo di lancio commerciale, o CLV. Il Congresso aveva ordinato, per diversi anni, alla NASA di lanciare Europa Clipper con SLS, comprese disposizioni in tal senso nelle fatture di spesa annuali. La NASA, tuttavia, aveva richiesto una flessibilità in modo da potersi procurare un veicolo di lancio alternativo, sostenendo che aveva bisogno dell'SLS per supportare il suo programma di esplorazione lunare umana Artemis e sostenendo che un veicolo commerciale avrebbe potuto far risparmiare alla NASA fino a 1,5 miliardi di dollari. Il progetto ha continuato a supportare entrambe le opzioni di lancio, ma era chiaro che farlo sarebbe diventato sempre più complesso e gravoso in termini di costo. Un fattore complicante è emerso in agosto, quando la NASA ha rivelato "potenziali problemi di compatibilità hardware" tra il veicolo spaziale e SLS. La NASA ha ottenuto il sollievo richiesto nel disegno di legge sugli stanziamenti dell'anno fiscale 2021 emanato a dicembre, che ha consentito alla NASA di utilizzare un'alternativa all'SLS se l'agenzia avesse stabilito che il veicolo non era disponibile o se il problema di compatibilità hardware non potesse essere risolto. A gennaio, la NASA ha emesso una richiesta per opzioni di lancio commerciale per la missione "in previsione di una competizione aperta e completa per l'acquisizione dei servizi di lancio della missione Europa Clipper," ma non aveva specificato che l'agenzia aveva deciso di andare avanti con un lancio commerciale della missione.

sls vs fh

Nella grafica le prestazioni a confronto fra Falcon Heavy di SpaceX e SLS della NASA. Nella prima colonna (arancio) la spinta al decollo in milioni di Newton, il carico utile (giallo) in LEO, il carico utile (celeste) verso la Luna, il costo di un lancio (verde) ed il costo per kg di carico utile (Blu). Per FH il secondo valore corrisponde ad una versione a perdere. Credit: Everyday Astronaut/

La traiettoria pianificata è la stessa delineata nella richiesta, con un lancio durante una finestra di 21 giorni nell'ottobre 2024, con l'arrivo della sonda su Giove nell'aprile 2030. La traiettoria Mars Earth Gravity Assist, o MEGA, include un sorvolo di Marte nel febbraio 2025 e della Terra nel dicembre 2026. Uno svantaggio dell'utilizzo di un veicolo di lancio commerciale è il percorso tortuoso, poiché un lancio con SLS, molto più potente, avrebbe permesso a Europa Clipper di andare direttamente verso Giove, arrivando meno di tre anni dopo il lancio. Questa crociera più lunga aumenterà i costi operativi per la missione, ha dichiarato Jan Chodas, project manager per Europa Clipper al JPL, durante l'incontro. Il progetto ha selezionato la traiettoria MEGA rispetto ad alternative che avrebbero incluso un sorvolo di Venere. "Questa fornisce semplificazioni per il sistema di volo," ha detto Pappalardo. Ci sono opportunità di lancio di riserva, come una traiettoria MEGA simile nel 2026 e una nel 2025 che include però un sorvolo aggiuntivo della Terra. Mentre la NASA ha fissato una scadenza per l'8 febbraio per le risposte alle sue richieste di sollecitazione, l'agenzia ha rilasciato un secondo avviso il 2 febbraio che annunciava la sua intenzione di emettere una richiesta formale di proposte (RFP) per il lancio della missione. Il rilascio della RFP è previsto intorno al 1° marzo, con la scadenza delle proposte previste intorno al 14 aprile. Il veicolo di lancio Falcon Heavy di SpaceX è il principale concorrente per il lancio di Europa Clipper ed è stato utilizzato nella pianificazione di alternative a SLS. Il disegno di legge sugli stanziamenti dell'anno fiscale 2021, tuttavia, richiede alla NASA di prendere in considerazione tutti i potenziali veicoli di lancio, compresi quelli che attualmente non fanno parte del suo contratto NASA Launch Services 2, attraverso una "concorrenza aperta e completa". L'annuncio non indicava quando la NASA avrebbe selezionato il veicolo di lancio. Alla riunione dell'OPAG, Chodas ha affermato di aspettarsi che il Launch Services Program della NASA, che gestirà tale appalto, selezionerà un veicolo "tra circa un anno". La decisione della NASA di perseguire un veicolo commerciale è un sollievo per il team del progetto. "La risoluzione del percorso del veicolo di lancio aiuta certamente il team dal punto di vista di non dover calcolare molti percorsi doppi," per supportare sia SLS che un veicolo commerciale, ha detto Chodas. "C'è un risparmio sui costi e un aumento dell'efficienza perché ora sappiamo tutti che possiamo andare avanti aspettandoci un CLV."

nasa europaclipper high gain antenna prototipe

Nella foto un prototipo dell'antenna ad alto guadagno di Europa Clipper durante un test presso il Langley Research Center di Hampton, in Virginia. Credit: NASA

Europa Clipper della NASA condurrà una ricognizione della luna di Giove, Europa. La missione metterà una sonda in orbita attorno a Giove per eseguire un'indagine dettagliata di Europa, un mondo che mostra una forte evidenza di un oceano di acqua liquida sotto la sua crosta ghiacciata e che potrebbe ospitare condizioni favorevoli alla vita. La missione invierà un veicolo spaziale altamente capace e tollerante alle radiazioni in una lunga orbita attorno a Giove per eseguire ripetuti passaggi ravvicinati della luna ghiacciata. La NASA ha selezionato nove strumenti scientifici per la missione. Il carico utile selezionato include telecamere e spettrometri per produrre immagini ad alta risoluzione della superficie di Europa e determinarne la composizione. Un radar che penetrerà nel ghiaccio determinerà lo spessore del guscio ghiacciato della luna e cercherà laghi sotterranei simili a quelli sotto la calotta glaciale dell'Antartide. La missione trasporterà anche un magnetometro per misurare la forza e la direzione del campo magnetico della luna, che consentirà agli scienziati di determinare la profondità e la salinità del suo oceano. Le misurazioni della gravità aiuteranno anche a confermare o meno l'esistenza dell'oceano sotterraneo di Europa. Uno strumento termico esaminerà la superficie ghiacciata di Europa alla ricerca di recenti eruzioni di acqua più calda in corrispondenza o in prossimità della superficie, mentre strumenti aggiuntivi cercheranno tracce di acqua e minuscole particelle nella sottile atmosfera lunare. Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha osservato il vapore acqueo sopra la regione polare sud di Europa nel 2012, fornendo potenziali prove di pennacchi d'acqua. Se l'esistenza dei pennacchi venisse confermata - e che questi sono collegati a un oceano sotterraneo - studiarne la composizione aiuterà gli scienziati a indagare sulla composizione chimica dell'ambiente potenzialmente abitabile di Europa, riducendo al minimo la necessità di perforare spessi strati di ghiaccio. Durante la missione nominale, la sonda effettuerà 45 sorvoli ravvicinati di Europa a quote che varieranno da 2700 a 25 chilometri sopra la sua superficie.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 85 volta/e Ultima modifica Domenica, 14 Febbraio 2021 21:36

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte (aggior...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 24 Febbraio [Last upda...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 24 febbraio [Last upda...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 21 febbraio [updated on Fe...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 20/2/21 - Sol 793] - Mete...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

Hot! (aggiornato il 27/01/21). Le manovre del...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista