Scritto: Martedì, 06 Maggio 2014 05:42 Ultima modifica: Martedì, 06 Maggio 2014 06:23

Flashback: un arcobaleno cosmico nel sistema di Saturno


Questo meraviglioso arcobaleno cosmico ritrae una sezione degli affascinanti anelli di Saturno, circa quattro secoli più tardi della loro scoperta.

Furono osservati per la prima volta nel 1610 da Galileo Galilei, con un telescopio di sua invenzione ma non ne fu compresa subito la vera natura.

Rate this item
(0 votes)

Saturn Ring - raimbow

Credit: NASA/JPL/University of Colorado

Questo meraviglioso arcobaleno cosmico ritrae una sezione degli affascinanti anelli di Saturno, circa quattro secoli più tardi della loro scoperta.

Anelli di Saturno - Galileo GalieiFurono osservati per la prima volta nel 1610 da Galileo Galilei, con un telescopio di sua invenzione ma non ne fu compresa subito la vera natura.

Galileo descrisse Saturno come "tricorporeo", formato cioè da un corpo centrale e da due rigonfiamenti laterali, che suppose erroneamente fossero satelliti.

Solo qualche anno più tardi, 1655, con un cannocchiale più potente, Christiaan Huygens arrivò alla conclusione che poteva trattarsi di anelli in orbita intorno al pianeta.

Gli anelli sono stati denominati in base all'ordine con cui sono stati scoperti, utilizzando le prime lettere dell'alfabeto: il timido anello D è il più vicino a Saturno, seguito da C, B, A, F, G e E.

L'immagine in apertura è stata ripresa con lo Ultraviolet Imaging Spectrograph (UVIS) a bordo della sonda della NASA Cassini e mostra la porzione più esterna dell'anello C, nella metà di sinistra dello scatto, e la parte più interna dell'anello B, nella metà di destra.

La sonda entrò nell'orbita di Saturno il 30 giugno 2004 e, durante la manovra di avvicinamento, lo spettrometro UVIS, che è in grado di risolvere caratteristiche fino a 97 chilometri di diametro, circa 100 volte la risoluzione dei dati ultravioletti ottenuti dalla sonda Voyager 2, è riuscito a catturare questa vista suggestiva che si estende per circa 10.000 chilometri.

La variazione del colore degli anelli deriva dalle differenze nella loro composizione.
Gli anelli color turchese contengono particelle di ghiaccio d'acqua quasi pura, mentre gli anelli rossastri sono formati da particelle di ghiaccio più contaminante.

Ad oggi, nonostante il sistema di Saturno sia uno dei più studiati del Sistema Solare, non si conosce ancora esattamente come gli anelli si siano formati.
Una delle ipotesi è che siano nati insieme al pianeta e quindi abbiano tanti anni quanti il nostro Sistema Solare, oppure, il materiale ghiacciato potrebbe essere stato attirato dal campo gravitazionale di Saturno e, in questo caso, gli anelli sarebbero più giovani.

Letto: 2003 volta/e Ultima modifica Martedì, 06 Maggio 2014 06:23
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista