Scritto: Venerdì, 18 Dicembre 2015 05:19 Ultima modifica: Venerdì, 18 Dicembre 2015 08:54

La Cassini si prepara all'ultimo incontro con Encelado


Il 19 dicembre segnerà la fine di un altro capitolo della missione Cassini destinata a terminare nel 2017.
Alle 17:49 UTC la sonda incontrerà la luna di Saturno, Encelado, per l'ultimo sorvolo programmato, il fly-by E-22.

Rate this item
(0 votes)
Credit: NASA/JPL-Caltech Credit: NASA/JPL-Caltech

Mentre il passaggio precedente, l'E-21 del 16 ottobre, aveva portato la Cassini a soli 49 chilometri dalla superficie di Encelado, tra gli esotici geyser del polo sud, il prossimo sorvolo avverrà a ben 4.999 chilometri di distanza. Questa scelta consentirà al Composite Infrared Spectrometer (CIRS) un'osservazione globale del flusso di calore provenienti dai terreni del polo sud, dove le profonde fessure chiamate "tiger stripes" ("graffi di tigre") continuano a sparare nello spazio un mix esotico di gas, ghiaccio, vapore acqueo e molecole organiche proveniente dall'oceano sotterraneo della luna.

"Stimare quanto calore Encelado ha nel cuore, ci permetterà di comprendere meglio la sua notevole attività geologica", ha detto Linda Spilker del Jet Propulsion Laboratory della NASA.

"La distanza di questo fly-by è una via di mezzo, né troppo lontano, né troppo vicino, che ci consentirà di mappare una parte dell'intrigante regione polare meridionale a buona risoluzione", ha aggiunto Mike Flasar, della squadra CIRS al Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland.

{mp4}20151218_1{/mp4}

Enceladus -Damascus Sulci (N00161059) - Credit: NASA/JPL-Caltech - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today L'Imaging Science Subsystem (ISS), cioè le fotocamere Narrow e Wide, insieme a CIRS osserveranno l'emisfero sud di Encelado, catturando un paio di composizioni globali a colori. CIRS seguirà quindi l'occultazione della gigante rossa Arturo, la quarta stella più brillante nel nostro cielo notturno.
Poco prima del massimo avvicinamento, ISS e CIRS riprenderanno quattro fotogrammi del cratere al-Medinah, della Samarkand Sulci e dell'Anbar Fossae. Al massimo approccio CIRS rileverà la temperatura lungo tutta la Damascus Sulci, una delle fratture "Tiger Stripe" (immagine a sinistra).
In uscita dal fly-by ISS acquisirà un mosaico della mezzaluna di Encelado ed alcuni filmati dei geyser per monitorarne l'attività.

Enceladus - 2010 flyby

Enceladus - 2010 fly-by
Credit: NASA/JPL/Space Science Institute - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Mentre all'inizio della missione il polo sud di Encelado era inondato dalla luce del Sole, ora le stagioni sono cambiate ed è avvolto nel buio invernale (i terreni del polo nord, al contrario, sono stati fotografati solo di recente nelle immagini della sonda). Tuttavia, sarà proprio questa situazione e l'assenza della luce del Sole a favorire le rilevazioni sul calore interno della luna.

Le scoperte su Encelado sono uno dei grandi trionfi della sonda Cassini, che ha individuato i geyser nel 2005:
"La Cassini ci sta lasciando una grande eredità di scoperte nel sistema di Saturno", ha aggiunto la Spilker.
"Non avremo altri passaggi così ravvicinati con questa missione ma abbiamo aperto la strada all'esplorazione di questo ed altri mondi con un oceano sotterraneo".

La sonda incontrerà di nuovo Encelado durante i prossimi anni di missione ma saranno tutti ""non-targeted encounter", cioè incontri non mirati che avverranno a distanze maggiori.

 

Press release:
- http://saturn.jpl.nasa.gov/news/newsreleases/newsrelease20151216/
- http://www.ciclops.org/view/8271/Rev228

Altre informazioni su questo articolo

Read 1342 times Ultima modifica Venerdì, 18 Dicembre 2015 08:54
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 1 Aprile

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 1 Aprile).

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 30 Marzo [Last update: 03/30/2020]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 5/3/20).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 30 Marzo [Last update: 03/30/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 31/3/20 - Sol 476] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 25/3/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 21 Marzo [updated on March,21]

HOT NEWS