Scritto: Domenica, 01 Novembre 2015 13:32 Ultima modifica: Domenica, 25 Settembre 2016 18:33

Cassini: le strepitose immagini del flyby E-21


Come preannunciato, un paio di giorni fa la NASA ha rilasciato le immagini raw di Encelado, catturate dalla sonda Cassini durante l'ultimo flyby (E-21).

Rate this item
(0 votes)
Encelado - flyby E-21 Encelado - flyby E-21 Credit: NASA/JPL/Space Science Institute - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Lo scopo principale di questo penultimo sorvolo, avvenuto a soli 49 chilometri dalla superficie ghiacciata della luna di Saturno, era campionare l'oceano sotterraneo. La Cassini, infatti, nel momento del massimo avvicinamento, si è trovata a passare proprio attraverso i geyser provenienti dalle profonde fessure del polo sud. Molti strumenti sono stati attivati in quel momento per rilevare la presenza di idrogeno molecolare H2 e svelare la chimica dei getti (avevo dettagliato il programma del flyby E-21 in un post precedente) ma l'imaging non era in cima alla lista. Tuttavia, il sistema di fotocamere ISS (Imaging Science Subsystem) ha ripreso suggestive viste di Encelado durante la fase di avvicinamento, al culmine del flyby ed in uscita dal sorvolo.

"Le immagini della Cassini sono meravigliose e ci stanno regalando un rapido sguardo di Encelado da questo passaggio ultra-ravvicinato ma la scienza più emozionante deve ancora venire", ha detto Linda Spilker, sienziato della missione al Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California.

Le immagini restituite durante l'approccio riassumono incredibilmente bene le caratteristiche topografiche della luna, mostrando il contrasto tra i terreni del nord butterati dai crateri e quelli del sud, fratturati e corrugati.

L'immagine qui sotto, ottenuta combinando i filtri infrarosso, verde ed ultravioletto della Narrow Angle Camera, mostra Encelado a circa 578 metri per pixel. Il nord è in alto, ruotato di 23 gradi verso destra.

Enceladus E-21

Eceladus E-21 flyby (approaching - ir grn uv)
Credit: NASA/JPL/Space Science Institute - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Avvicinandosi ulteriormente, da una distanza di circa 61.000 chilometri, la sonda ha ripreso il mosaico qui sotto, simile alla vista precedente ma decisamente più dettagliata, formato da 4 frame per tre filtri (sempre infrarosso, verde ed ultravioletto). Il nord è in alto, ruotato di 22 gradi verso destra. La scala dell'immagine è circa 365 metri per pixel.

Ecenlado - flyby E-21: mosaico (ir grm uv)

Ecenlado - flyby E-21: mosaico (ir grm uv)
Credit: NASA/JPL/Space Science Institute - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Encelado E-21La scena è dominata dalla Sarandib Planitia, delimitata a destra dal Hamah Sulci. Più a destra ancora, quasi parallela al bordo del disco, corre dall'alto verso il basso la Kaukaban Fossae; in basso al centro, una specie di "Y" rovesciata formata dal Labtayt Sulci e Cashmere Sulci (qui di lato la versione annotata).

Sarandib Planitia è una zona di terreno relativamente liscia e probabilmente giovane, considerato che sfoggia pochissimi crateri e tutti di dimensioni ridotte. E' caratterizzata da una serie di creste più o meno orientate da nord-ovest a sud-est, a loro volta corrugate nella direzione opposta da vere e proprie onde di compressione.

Qui sotto un dettaglio, ottenuto lavorando sullo stack dei frame del mosaico per evidenziare le onde.

Enceladus Sarandib Planitia

Enceladus Sarandib Planitia
Credit: NASA/JPL/Space Science Institute - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

L'immagine di apertura, scattata dalla Wide Angle Camera in luce visibile, da una distanza di 124 chilometri dalla luna, mostra uno scorcio spettacolare del terreno a 57 gradi di latitudine sud e 324 gradi di longitudine ovest. La scala è di 15 metri per pixel.

Al termine del sorvolo la Cassini ha iniziato un'attività di monitoraggio dei getti che si è protratta fino al giorno seguente, per vedere come variano al variare della posizione di Encelado durante la sua orbita attorno a Saturno.

Qui sotto un'animazione mostra il suggestivo zampillare dei geyser.

Encelado - flyby E-21: geyser animazione

Encelado - flyby E-21: geyser animazione
Credit: NASA/JPL/Space Science Institute - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Prossimo appuntamento con Encelado al 19 dicembre per l'ultimo flyby.

Altre informazioni su questo articolo

Read 3108 times Ultima modifica Domenica, 25 Settembre 2016 18:33
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 6/8/20). Le manovre della sonda ame...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 6 Agosto [updated on Aug,06].&n...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 6/8/20 - Sol 601] - Meteo...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 4 agosto [Last update:...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 agosto [Last update:...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista