Scritto: Domenica, 28 Ottobre 2018 04:35 Ultima modifica: Domenica, 28 Ottobre 2018 05:22

BepiColombo: dal lancio perfetto ai primi selfie nello spazio


La sonda, lanciata il 20 ottobre 2018 alle 01:45 UTC, è in perfetta salute e sta inviando le prime immagini dallo spazio.

Rate this item
(0 votes)
La prima immagine inviata da BepiColombo: il selfie parziale mostra la corretta estensione di uno dei pannelli solari. La prima immagine inviata da BepiColombo: il selfie parziale mostra la corretta estensione di uno dei pannelli solari. Crediti: ESA / BepiColombo / MTM, CC BY-SA 3.0 IGO

La missione congiunta ESA-JAXA  è partita in sella al vettore Ariane 5 dallo spazioporto europeo a Kourou la scorsa settimana, con l'obiettivo di studiare il pianeta più interno del nostro Sistema Solare. La sonda, la prima europea destinata a Mercurio, potrà effettuare nuove scoperte e confermare molte dei risultati già ottenuti da MESSENGER.

Potete rivivere l'emozione del lancio a questo link ma forse una vista davvero inusuale è quella ripresa con una fotocamera IR da Jorn Helbert, investigatore principale dello spettrometro e degli strumenti di imaging termici a bordo del veicolo.

Dopo il lancio, le prime immagini inviate a Terra hanno documentato il corretto dispiegamento dei pannelli solari e delle antenne.

BepiColombo è composta da due veicoli spaziali separati: L'ESA ha sviluppato il Mercury Planetary Orbiter (MPO) e la JAXA ha fornito il Mercury Magnetospheric Orbiter (MMO). Il primo studierà la superficie e la composizione interna del pianeta, il secondo, la magnetosfera di Mercurio.
I due moduli fanno parte del Mercury Composite (MCS) il quale comprende anche il Modulo Mercury Transfer (MTM), che fornisce la propulsione a ioni ed altri servizi non necessari per la missione vera e propria. Quest'ultimo verrà sganciato poco prima dell'inserimento in orbita (trovate i dettagli sulla missione e sul payload nel mio precedente post).
L'immagine in apertura è stata ripresa dal MTM che ha tre fotocamere di monitoraggio (M-CAM) con CCD quadrati da 1024x1024 pixel. Qui sotto, ho sovrapposto le foto ricevute all'infografica ESA che mostra la posizione delle fotocamere.

BepiColombo monitoring cameras

La M-CAM 2 ha anche documentato la corretta apertura del magnetometro a bordo del MPO.
Le immagini sono state scattate con un'esposizione di 40 millisecondi e un intervallo di tempo di sei secondi tra l'una e l'altra, a partire dalle 12:40:09 UTC del 25 Ottobre.

BepiColombo dispiegamento del magnetometro

Copyright: ESA/BepiColombo/MTM, CC BY-SA 3.0 IGO

Altre informazioni su questo articolo

Read 624 times Ultima modifica Domenica, 28 Ottobre 2018 05:22
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 17 gennaio)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 19 gennaio [Last update: jan,19]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 19 gennaio [Last update: 19/01].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 18/1/20 - Sol 406

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 12/1/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 18 Gennaio [updated on Jan,18]

HOT NEWS