Displaying items by tag: pianeta extrasolare

Sempre più pianeti extrasolari, sempre più pianeti che potrebbero sostenere la vita!
Ieri, 25 giugno, un team internazionale di scienziati ha annunciato che una stella di un sistema a soli 22 anni luce dalla Terra è sovraffollata di pianeti nella sua zona abitabile.

Stiamo parlando del sistema stellare triplo Gliese 667, nella costellazione dello Scorpione, e della sua stella Gliese 667C, già target di diverse osservazioni.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Un team di ricercatori, grazie alle immagini del telescopio spaziale Hubble della NASA, potrebbe aver scoperto un pianeta extrasolare in formazione molto piccolo e molto distante dalla sua stella madre, la nana rossa TW Hydrae. Un pianeta che non dovrebbe esistere secondo gli attuali modelli.
La scoperta aggiunge, così, nuove importanti informazioni sulla grande varietà di sistemi planetari presenti nella nostra Galassia, mettendo in discussione le nostre conoscenze.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Anche se gli scienziati hanno ascoltato l'Universo per anni alla ricerca di altre forme di vita, ben poco è stato fatto per inviare nostri segnali mirati nel cosmo.
Chiamati METI (Messaging to Extraterrestrial Intelligence) o Active SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence), in realtà finora, sono stati solo brevi lampi di informazioni.

Il dr. Jacob Haqq-Misra è il leader di un team di scienziati ed imprenditori che sta per lanciare una nuova iniziativa "Lone Signal" (letteralmente Segnale Solitario) che invierà il primo treno continuo di messaggi nello spazio, a partire da questo mese.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Nel mese di ottobre 2014 e di febbraio 2016 si verificherà un raro allineamento stellare quando Proxima Centauri, la stella più vicina al nostro Sole, passerà davanti ad altre due stelle.
L'evento offrirà un'opportunità senza precedenti per i cacciatori di pianeti.

Pubblicato in Spazio & Astronomia
Venerdì, 19 Aprile 2013 06:04

Le impronte digitali dei pianeti extrasolari

Gli scienziati hanno raccolto le informazioni sulla chimica di quattro grandi pianeti extrasolari, spulciando tra la luce accecante della loro stella madre, un po' come prendere delle vere e proprie impronte digitali

I pianeti analizzati orbitano intorno a HR 8799 una stella cinque volte più luminosa del nostro Sole che si trova a 128 anni luce dalla Terra.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Si chiama Kepler-37b ed è, ora, il pianeta extrasolare più piccolo conosiuto: orbita intorno ad una stella simile al nostro Sole.

Appartiene al sistema planetario Kepler-37, a circa 210 anni luce dalla Terra, nela costellazione della Lira.
Kepler-37b è il più piccolo dei pianeti di questo Sistema Solare, più piccolo di Mercurio, leggermente più grande della nostra Luna, circa un terzo delle dimensioni della Terra. Rilevarlo è stata una vera sfida.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Utilizzando i dati del telescopio della NASA Kepler gli astronomi stimano che il 6% delle nane rosse presenti nella nostra Galassia, possano ospitare pianeti delle dimensioni della Terra nella loro zona abitabile. Con almeno 75 miliardi di nane rosse sparse per la Via Lattea, questo aumenta notevolmente il numero dei pianeti potenzialmente abitabili.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Le aurore polari, protagoniste di spettacolari paesaggi notturni sulla Terra, sono continuamente monitorate e studiate dagli scienziati, così come quelle scoperte sui pianeti del nostro Sistema Solare.

Ora, sarà possibile ottenere molto di più e rilevare direttamente le aurore dei pianeti alieni extrasolari.

Pubblicato in Spazio & Astronomia

Tau Ceti, la stella simile al nostro Sole a soli 12 anni luce dalla Terra, da sempre stata al centro della fantascienza, da Asimov a Star Trek, ospiterebbe cinque pianeti di cui uno in grado di sostenere la vita come la conosciamo.

Il pianeta individuato sembra orbitare nella cosiddetta fascia abitabile, ossia ad una distanza dalla sua stella tale per cui potrebbe esistere acqua allo stato liquido sulla sua superficie.

Pubblicato in Spazio & Astronomia
Martedì, 23 Ottobre 2012 05:15

ESA, un piccolo satellite per le super Terre

Si chiama Cheops (CHaracterising ExOPlanets Satellite) e verrà lanciato nel 2017: il suo scopo sarà quello di studiare esopianeti intorno ad altri soli.

Attraverso un monitoraggio ad alta precisione della luminosità delle stelle, il satellite individuerà i transiti planetari che ne indeboliranno momentaneamente la luce.

Pubblicato in Missioni Spaziali

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista