Scritto: Giovedì, 15 Dicembre 2022 01:16 Ultima modifica: Giovedì, 15 Dicembre 2022 05:36

Debutta Zhuque-2 ed gli altri lanci cinesi settimanali


La Cina ha compiuto tre lanci orbitali in poco più di 48 ore. Oltre ai soliti Chang Zheng vi è stato il debutto, fallito, del primo razzo al mondo con motori a metano-ossigeno della compagnia privata LandSpace.

Rate this item
(1 Vote)
Nella foto il lancio del razzo vettore Lunga Marcia 4C decolla con i due satelliti Shiyan.
Nella foto il lancio del razzo vettore Lunga Marcia 4C decolla con i due satelliti Shiyan.
Credito: Xinhua

 Negli ultimi giorni si sono tenuti in Cina ben tre tentativi di lancio orbitale. Il primo è avvenuto il 12 dicembre 2022 alle 8:22 UTC con il decollo di un razzo vettore Chang Zheng 4C (CZ-4C) avvenuto dal Centro Lancio Satelliti di Jiuquan, nel nordo-vest della Cina. A bordo del Lunga Marcia 4C si trovavano due satelliti della serie Shiyan-20, il 20A ed il 20B. La parola 'Shiyan', in cinese, significa 'esperimento' ed i due satelliti saranno utilizzati per verifiche in orbita di nuove tecnologie come il monitoraggio dell'ambiente spaziale.

 Il Chang Zheng 4C è stato introdotto nel 2006 ed ha volato 46 volte, con due fallimenti, prima del lancio di lunedì. Il lancio di lunedì, utilizzando il veicolo numero Y57, è avvenuto dal pad 94 al sito 43, con decollo alle 16:22 locali. La coppia di satelliti Shiyan-20A e 20B - è stato consegnato con successo nell'orbita bassa terrestre. I satelliti sono stati inizialmente tracciati in un'orbita con un perigeo – il punto più vicino alla Terra – di circa 790 chilometri e un apogeo di 799 km, con un'inclinazione di 59,99 gradi.

 Shiyan-20A e 20B seguono in orbita il satellite Shiyan-20C, un satellite che è stato rilasciato da un Chang Zheng 2D lanciato dalla stessa piattaforma di lancio alla fine di ottobre. I tre veicoli spaziali Shiyan-20 sono stati costruiti da diverse organizzazioni, con Shiyan-20A costruito dalla China Academy of Space Technology (CAST), il 20B prodotto dalla Shanghai Academy of Spaceflight Technology (SAST) ed il 20C sviluppato dall'Innovation Academy for Microsatellites dell'Accademia Cinese delle Scienze (CAS Microsat).

 Purtroppo, come nella maggior parte del lanci orbitali cinesi, i dettagli sul carico utile sono sempre scarsi e vaghi. Si è trattato del 454esimo volo di un razzo della famiglia Chang Zheng. Questo lancio è stato il 173esimo lancio orbitale globale del 2022, il 168esimo a concludersi con successo ed il 58esimo per la Cina.

 Il secondo tentativo di lancio orbitale cinese si è tenuto il 14 dicembre 2022 all'incirca alle 08:30 UTC, sempre dal Centro Lancio Satelliti di Jiuquan. Questa volta si è trattato del tanto atteso e rinviato debutto del lanciatore privato Zhuque-2, della compagnia privata cinese LandSpace.

cina landspace zhuque2 liftoff 14122022

Nell'immagine, tratta da un video 'rubato', il lancio del razzo vettore Zhuque-2. Credito: @CNSpaceflight

 Il vettore di medio carico è stato il primo al mondo a decollare con propulsione ossigeno/metano ma purtroppo, dopo un perfetto funzionamento del primo stadio, è avvenuto un problema con i motori di controllo d'assetto del secondo stadio. Questo guasto ha impedito l'arrivo in orbita ed il rilascio del carico utile. Con il razzo che non ha raggiunto l'orbita, tutti i carichi utili sono rientrati nell'atmosfera e sono andati persi. Rientrati nell'atmosfera sopra l'Oceano Indiano. Come accade di solito di fronte ai lanci falliti le agenzie di stampa governative cinesi hanno evitato di divulgare la notizia.

 Il tentativo di lancio rappresenta comunque un balzo da parte dei fornitori di lancio commerciali cinesi nonostante il fallimento, segnando il primo tentativo di lancio nel Paese di un veicolo di lancio a propellente liquido sviluppato privatamente. Zhuque-2 trasportava una serie di satelliti per società commerciali e mirava a dispiegarli in un'orbita solare sincrona.

 Zhuque-2, che si traduce in "Uccello Vermiglio-2", è alimentato da motori a razzo con generatori di gas in grado di fornire una capacità di carico utile di 6.000 chilogrammi su un'orbita bassa terrestre (LEO) di 200 chilometri o da 4.000 chilogrammi a 500 chilometri in orbita eliosincrona (SSO). Il razzo ha un diametro di 3,35 metri, lo stesso di un certo numero di razzi a lunga marcia nazionali, una lunghezza totale di 49,5 metri, una massa al decollo di 219 tonnellate e una spinta di 268 tonnellate.

 La missione è stata anche il primo lancio orbitale al mondo di un razzo alimentato a metano. Una gamma di veicoli di lancio, tra cui la Starship di SpaceX, il Vulcan di ULA, il New Glenn di Blue Origin, il Neutron di Rocket Lab ed il Terran 1 di Relativity Space stanno lavorando ai propri voli di prova. Lo sviluppo di motori a razzo a metano ha comportato numerose sfide ingegneristiche, ma promette vantaggi in termini di riutilizzabilità, una capacità che sta trasformando il mercato dei lanci spaziali.

 Landspace è una delle prime e meglio finanziate società cinesi di lancio commerciale emergenti. Il primo lancio dell'azienda è avvenuto quattro anni fa con il molto più piccolo e semplice razzo a propellente solido Zhuque-1 che però si è concluso con un fallimento.

cina landspace zhuque2 horizontal

Nella foto il razzo vettore Zhuque-2 orizzontale nell'hangar prima di essere trasportato sulla rampa di lancio. Credito: LandSpace

 Le aziende cinesi iSpace, OneSpace e Galactic Energy hanno tutte tentato o completato lanci di razzi a propellenti solidi a sollevamento leggero, insieme a spin-off delle gigantesche imprese statali CASC (China Rocket), CASIC (Expace) e dell'Accademia cinese delle scienze (CAS Space). Landspace dichiarò, a novembre, che stava già lavorando a un secondo modello di volo dello Zhuque-2. Al momento non è chiaro in che modo il fallimento influirà sulla tempistica del nuovo tentativo di lancio.

 Il tentativo di lancio di mercoledì ha utilizzato un razzo a perdere, ma Landspace sta lavorando per rendere Zhuque-2 riutilizzabile, avendo negli ultimi mesi testato una versione riavviabile del motore TQ-12 da 80 tonnellate che alimenta il primo stadio Zhuque-2. L'azienda sta anche lavorando a un motore di secondo stadio migliorato che non richiederà motori di controllo e stabilità. Zhuque-2 dovrà presto affrontare la concorrenza, con iSpace di Pechino che sviluppa il proprio razzo metalox, l'Hyperbola-2. L'azienda ha recentemente presentato un modello di test del primo stadio a Jiuquan in preparazione per condurre test di salto.

 Galactic Energy sta nel frattempo sviluppando il suo Pallas-1 a due stadi, cherosene-ossigeno liquido, progettato per trasportare 5.000 chilogrammi a LEO o 3.000 chilogrammi a un SSO di 700 chilometri. Entrambi potrebbero essere lanciati nel 2023. Un'altra azienda, Deep Blue Aerospace, ha iniziato i test di salto per il suo lanciatore kerolox riutilizzabile Nebula-1.

 I funzionari del principale appaltatore spaziale cinese, CASC, hanno anche presentato progetti per lanciatori metalox riutilizzabili e una versione alimentata a metano del Lunga Marcia 9. Il suo principale istituto di produzione di razzi di Shanghai sta esaminando soluzioni di lancio metalox. Il governo cinese ha aperto porzioni del settore spaziale al capitale privato alla fine del 2014, stimolando l'emergere di centinaia di società legate allo spazio impegnate in una serie di attività, tra cui lancio, funzionamento e produzione di satelliti, stazioni di terra, applicazioni a valle e altro ancora.

cina landspace tq12 engine test

Nella foto, durante un test, uno dei quattro motori a metano/ossigeno TQ-12 che si trovano sul primo stadio del razzo vettore Zhuque-2. Credito: LandSpace

 La Cina ha cercato di promuovere lo sviluppo dello spazio commerciale con il sostegno e la guida delle politiche, comprese le normative per il lancio e i piccoli satelliti e le strategie nazionali a sostegno di "Internet satellitare". Anche gli investimenti, da un mix di capitale di rischio e veicoli di investimento legati al governo, sono fluiti negli ultimi anni. Un certo numero di società di lancio commerciale stanno affermando il progetto Internet satellitare nazionale, simile a quello Starlink o OneWeb, come una potenziale fonte di contratti e entrate.

 La strategia nazionale di fusione militare-civile ha consentito anche la produzione di tecnologie sensibili a duplice uso nel settore privato. I motori a metano-LOX sono stati studiati dal CASC prima dello sviluppo di motori a razzo commerciali a metano cinesi.

 Il lancio di Zhuque-2 è stato il 175esimo lancio orbitale globale, il sesto a non concludersi con successo ed il 59esimo per la Cina.

 Infine l'ultimo lancio cinese, in ordine di tempo, si è tenuto mercoledì 14 dicembre alle 2:25 ora di Pechino (le 18:25 UTC) dalla rampa LC-3 dal Centro Lancio Satelliti di Xichang, nella provincia sud-occidentale del Sichuan, con un razzo vettore Chang Zheng 2D che ha piazzato in orbita il 'solito' trio di satelliti della serie Yaogan 36.

cina cz2d yaogan36 04abc liftoff 14122022

Nella foto il lancio del razzo vettore Lunga Marcia 2D con a bordo i tre satelliti Yaogan-36. Credito: Weibo

 La missione ha avuto pieno successo ed ha rilasciato in orbita gli Yaogan 36-04A, 04B e 04C, il cui scopo è quello di ricognizione terrestre a scopo militare-civile. Per il razzo vettore Lunga Marcia 2D si è trattato del 14esimo lancio per il 2022, un nuovo record per il modello più utilizzato dalla Cina.

 Questo lancio è stato anche il 176esimo lancio orbitale globale del 2022, il 170esimo a concludersi con successo ed il 60esimo per la Cina, che supera abbondantemente il suo record dello scorso anno, quando si era fermata a 55.

Letto: 870 volta/e Ultima modifica Giovedì, 15 Dicembre 2022 05:36

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 7 febbraio

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 7 febbraio. Statistiche su...

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB