Il settore spaziale cinese è stato molto impegnato quest'anno, con una media di circa un tentativo di lancio orbitale a settimana. La scorsa settimana non ha fatto eccezione, con due lanci di successo che hanno avuto luogo da diverse parti della Cina. I razzi Kuaizhou-1A (KZ-1A) e Chang Zheng 2D hanno effettuato una missione ciascuno, con KZ-1A che ha portato in orbita il carico utile Chuangzin-16 mentre CZ-2D ha portato il satellite 3D di Pechino nello spazio.

 Il primo lancio orbitale cinese della settimana è stato con il Kuaizhou-1A. Il carico utile Chuangxin-16 a bordo, sviluppato dall'Accademia cinese delle scienze (CAS), sarà utilizzato per la verifica delle nuove tecnologie. Il KZ-1A è stato lanciato martedì 23 agosto 2022 alle 02:36 UTC dal Centro Lancio Satelliti di Xichang, nel sud-ovest della Cina. Il lanciatore leggero cinese è in grado di trasportare carichi utili fino a 300 chilogrammi in un'orbita bassa terrestre. Il lancio ha rilasciato lo stadio finale del razzo su un'orbita inclinata di 29,01 gradi a un'altitudine di 590 x 596 chilometri. Dopo il lancio, un oggetto è stato tracciato in questa orbita, il secondo stadio, confermando che il razzo ha raggiunto con successo l'orbita.

 I rapporti indicano che il carico utile Chuangxin-16 è in realtà formato da due satelliti, denominati A e B. Poiché finora in orbita è stato tracciato solo un oggetto, i due satelliti potrebbero separarsi in futuro, o non si sono separati come previsto, o non sono destinati a separsi, o che un satellite sull'altro satellite si separerà presto e sarà seguito dal suo "gemello" in un lancio separato - poiché il CAS descrive questo carico utile come "un insieme di due satelliti" e questo, in passato, è stato usato per indicare lanci individuali.

 Dato che il carico utile di Chuangxin (tradotto come "innovazione") è destinato alla ricerca tecnologica, una possibile dimostrazione potrebbe essere un disancoraggio, un rendezvous e un riaggancio automatizzati di questi due satelliti. Tuttavia, resta da vedere quale sarà il piano di missione definitivo per il carico utile. Il razzo per questa missione, il KZ-1A, era dotato di tre stadi a combustibile solido e un quarto stadio a combustibile liquido per l'inserimento orbitale del carico utile. Il razzo è stato utilizzato da una sussidiaria della China Aerospace Science and Industry Corporation (CASIC) nota come ExPace, un braccio di proprietà statale del CASIC per le operazioni di lancio commerciale nello spazio.

 Il volo di martedì ha segnato il sedicesimo lancio della serie Kuaizhou-1A, con 14 di questi lanci riusciti. Questo lancio è stato anche il primo lancio di ExPace da Xichang, con la maggior parte dei suoi lanci precedenti compiuti dalla base di Jiuquan e altri da quella di Taiyuan.

cina cz2d beijing3b liftoff 24082022

Nella foto il decollo del razzo Chang Zheng-2D con il satellite Beijing-3B dal Centro Lancio Satelliti di Taiyuan. Credito: Zheng Bin/Xinhua

 Il secondo lancio dalla Cina della settimana è avvenuto il 24 agosto alle 03:01 UTC, quando un Chang Zheng-2D (Lunga Marcia-2D) è stato lanciato dal Centro Lancio Satelliti di Taiyuan, che si trova a circa 1.400 chilometri a nord-est di Xichang. Il CZ-2D ha lanciato con successo il satellite per l'osservazione della Terra Beijing-3B su un'orbita polare solare sincrona a 596 x 615 km di altitudine. Il satellite Beijing-3B, sviluppato da Aerospace Dongfanghong Satellite Co. Ltd, è progettato per l'osservazione ottica della Terra e per fornire dati di telerilevamento ad alta risoluzione per vari scopi, come la gestione delle risorse, l'agricoltura, il monitoraggio ecologico e la pianificazione urbana.

 Il satellite utilizza il bus CAST3000E, destinato a fornire puntamento e stabilità ad alta precisione, insieme alla pianificazione autonoma della missione e all'elaborazione delle immagini in orbita. Il sistema ottico ha una risoluzione di 0,5 metri. Secondo quanto riferito, la serie di satelliti Beijing-3 è in grado di monitorare 500 aree di interesse in tutto il mondo, con un massimo di 100 rivisitazioni al giorno. Un sistema di intelligenza artificiale è in funzione per abilitare questa capacità. Secondo quanto riferito, il satellite può anche acquisire immagini mentre ruota a 10 gradi al secondo.

 Il lancio di mercoledì è stato il 63esimo° volo del CZ-2D e il 62esimo volo di pieno successo del veicolo a propellente liquido. Il CZ-2D, normalmente dotato di due stadi, è in grado di lanciare fino a 1.300 chilogrammi su un'orbita polare solare sincrona. Come altri veicoli di lancio della serie Chang Zheng, è gestito dalla China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC) di proprietà statale.

 Il lancio di Beijing-3B ha seguito il satellite Beijing-3A che era stato lanciato con successo l'11 giugno 2021, utilizzando anch'esso un CZ-2D da Taiyuan. Il centro di Taiyuan viene utilizzato per i lanci in orbita polare solare sincrona e per i test missilistici militari. La serie di satelliti Beijing-3 è stata sviluppata per la Twenty First Century Aerospace Technology Company, Ltd. Questa società, nota anche come 21AT, possiede e gestirà questa serie di satelliti.

 I due lanci di questa settimana portano il numero totale di lanci orbitali per la Cina a sette questo mese e 34 per l'anno. Il settore spaziale cinese ha davanti a sé un intenso autunno, con ulteriori lanci previsti per ExPace e altre società cinesi, insieme a lanci di alto profilo relativi al progetto della Stazione Spaziale Tiangong, ora permanentemente occupata dagli astronauti. Questi lanci sono stati il 106 e 107esimo lancio orbitale globale del 2022, il 10eesimo a concludersi con un successo. La Cina ha quindi raggiunto il numero di 34 missioni spaziali quest'anno.