Scritto: Lunedì, 02 Dicembre 2013 05:26 Ultima modifica: Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14

Iniziata la missione cinese Chang'e 3: si torna sulla Luna


Ieri alle 17:30 UT, 1:30 del 2 dicembre orario di Pechino, la Cina ha lanciato con successo il suo primo rover lunare, a bordo del vettore Long March 3B, dal Xichang Satellite Launch Center nel sud-ovest della Cina.
Il liftoff è stato trasmesso in diretta sul canale satellitare cinese CCTV. 

Rate this item
(0 votes)

YUTU

Credit: CCTV

Ieri alle 17:30 UT, 1:30 del 2 dicembre orario di Pechino, la Cina ha lanciato con successo il suo primo rover lunare, a bordo del vettore Long March 3B, dal Xichang Satellite Launch Center nel sud-ovest della Cina.
Il liftoff è stato trasmesso in diretta sul canale satellitare cinese CCTV.

L'intera sequenza è andata come previsto, collocando il lander lunare Chang’e 3 e il rover "Yutu" nell'orbita desiderata.
Il nome "Yutu", scelto dopo un sondaggio mondiale, rappresenta la tradizione cinese e nasce da una fiaba in cui la dea Chang'e volò sulla Luna prendere il suo cucciolo di coniglio. Si traduce "Jade Rabbit" (Coniglio di Giada).

Zhang Zhenzhong, direttore del centro Xichang, ha dichiarato:
"La sonda Chang'e è sulla buona strada per la Luna, ovviamente, è un simbolo della prodezza nazionale della Cina. Certo, è un simbolo del potere e dell'abilità della nazionale".

Chang'e accenderà i propulsori ed entrerà in orbita lunare il 6 dicembre dove troverà la sonda della NASA LADEE già operativa.
Il 14 dicembre il lander scenderà sulla superficie, nella Baia degli Arcobaleni (regione Sinus Iridum), accendendo i propulsori ad una quota di 15 chilometri e diventando il primo veicolo spaziale a toccare nuovamente il suolo della Luna dopo 37 anni (l'ultimo fu il russo Luna 24 nel 1976).

"Yutu", alto 150 centimetri e pesante 120 chilogrammi, è posizionato in cima al lander ed eseguirà una manovra complessa, di circa 700 secondi, per toccare il suolo e dispiegare le sei ruote.

Il rover e il lander sono dotate di più telecamere, spettrometri, telescopio ottico, radar (che arriva diversi metri sotto la superficie) e altri sensori per studiare il suolo lunare e la sua composizione.
"Jade Rabbit" sarà operativo per almeno tre mesi.
La Chang'e 3 lander è dotato anche di una fotocamera ultravioletta estrema per studiare la formazione del plasmasfera terrestre, ossia di quella parte di magnetosfera compresa tra le fasce di Van Allen e la magnetosfera più esterna.

Questa missione segue le sue sonde orbitali lunari di grande successo, Chang'e 1 e 2 , lanciate rispettivamente nel 2007 e 2010.
Il prossimo passo sarà riportare a Terra campioni della Luna, con una missione senza equipaggio, forse intorno al 2020.

Letto: 3949 volta/e Ultima modifica Sabato, 27 Dicembre 2014 21:14
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2 commenti

  • Comment Link Elisabetta Bonora Martedì, 10 Dicembre 2013 15:06 posted by Elisabetta Bonora

    Ciao jumpjack,
    al momento non siamo ancora a conoscenza di indicazioni in merito. Speriamo che almeno venga trasmesso dalle tv locali.

  • Comment Link jumpjack Martedì, 10 Dicembre 2013 09:22 posted by jumpjack

    Sarà possibile seguire l'allunaggio in diretta da qualche parte?

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista