Scritto: Giovedì, 16 Dicembre 2021 23:17 Ultima modifica: Giovedì, 23 Dicembre 2021 01:23

Cina inarrestabile, ma non troppo


Mentre l'anno spaziale si avvia alla conclusione, la Cina sembra non voler rallentare. Negli ultimi giorni altre due missioni orbitali ma con alterne conclusioni.

Rate this item
(2 votes)
Nella immagine il decollo del razzo CZ-3B con il satellite Tianlian II-02.
Nella immagine il decollo del razzo CZ-3B con il satellite Tianlian II-02.
Crediti: Zheng Zhongli/Xinhua

 Per primo è decollato un razzo Lunga Marcia-3B (Chang Zheng-3B) portando in orbita il secondo satellite per la serie di rilevamento e trasmissione dati Tianlian II. Questo satellite consente le comunicazioni tra veicoli spaziali e fa parte della nuova serie di satelliti Tianlian, dopo il lancio iniziale del primo Tianlian II nel marzo del 2019.

 Il decollo è avvenuto alle 00:09 ora locale del 14 dicembre 2021 (le 17:09 italiane del 13 dicembre) dalla rampa LC2 del Centro Lancio Satelliti di Xichang. Il veicolo di lancio era un Chang Zheng 3B/E e il successo del lancio è stato confermato dalla China National Space Administration (CNSA). L'orbita di destinazione per i satelliti Tianlian è un'orbita geostazionaria (GEO). I satelliti Tianlian sono utilizzati per fornire il relè dei dati per i veicoli con equipaggio e le risorse spaziali del programma cinese. Ciò include la comunicazione con la Stazione Spaziale Cinese Tiangong e i satelliti per risorse in orbita bassa terrestre. Il primo satellite Tianlian II è in uso da dicembre 2019. Esso è stato utilizzato per controllare le missioni Shenzhou e la stazione spaziale Tiangong. La seconda generazione aggiornata di questo satellite ha una durata prevista di 15 anni e pesa 600 kg. A differenza della prima generazione di satelliti, che utilizzavano la banda S con 2 GHz, la seconda utilizza la banda k con più di 20 GHz. Ciò porta a velocità fino a 1,2 Gbit/s tra la Stazione Spaziale Cinese e il controllo della missione a Pechino.

 Prima di Tianlian II, la Cina aveva lanciato la prima generazione di satelliti Tianlian. Il primo lancio era avvenuto nell'aprile del 2008, seguito da altri quattro. L'ultimo si è svolto quest'anno su un Chang Zheng-3C/E. 

 Il Chang Zheng 3B/E, noto anche come 3B/G2, è un veicolo di lancio orbitale a tre stadi costruito dalla China Academy of Launch Vehicle Technology (CALT). È la versione potenziata del precedente razzo Chang Zheng 3B che presenta aggiornamenti sia nello stadio centrale che nei razzi laterali. Esso è dotato di una capacità di carico utile di 11.500 kg in orbita bassa terrestre (LEO) e 5.500 kg in orbita di trasferimento geostazionario (GTO). La maggior parte dei suoi lanci ha come destinazione GTO, inclusa Tianlian II. Esso è il cavallo di battaglia del programma spaziale cinese e il razzo più lanciato tra tutti i razzi mai costruiti dalla Cina. Il suo utilizzo principale è il lancio di satelliti per comunicazioni e telecomunicazioni, poiché spesso operano in GEO. In precedenza, CZ-3B ha lanciato la missione ChinaSat 1D il mese scorso. In passato è stato utilizzato per lanci storici, come il primo lander lunare della Cina e il primo atterraggio sul lato opposto della luna.

 Fino ad oggi solo quattro missioni problematiche si sono verificate con la famiglia Chang Zheng 3B, inclusa la tragedia Intelsat 708. Il cui lancio, nel febbraio 1996, fallì subito dopo il decollo e il razzo virò fuori rotta, ricadendo su aree popolate. L'agenzia di stampa Xinhua riferì che sei persone erano morte nell'incidente, tuttavia, questi numeri potrebbero non essere accurati ed essere ancora più alti nella realtà.

 L'ultimo fallimento di questa configurazione è stato il lancio del Palapa-N1 nell'aprile 2020. Dopo che il primo e il secondo stadio del veicolo di lancio avevano funzionato bene, il terzo stadio non ha mai superato l'accensione, il che ha comportato una perdita completa del carico utile. Il razzo è alto 56 metri con una massa al decollo di 458 tonnellate. Mentre oggi è apparso solo nella sua configurazione a tre stadi, può presentare fino a quattro stadi, con il potenziale di uno stadio superiore Yuanzheng-1 aggiunto. L'ultimo utilizzo di questa opzione è avvenuta due anni fa. Questo di lunedì è stato il 131esimo lancio orbitale globale del 2021, l'ottavo a concludersi con un fallimento ed il 50esimo per la Cina.

cina kuaizhou1a gee liftoff 15122021

Nella foto (di archivio) il decollo del razzo Kuaizhou-1A. Crediti: Xinhua

 Ma, come abbiamo anticipato, i voli cinesi non si sono ancora fermati quest'anno e, appena due giorni dopo Il razzo a propellente solido Kuaizhou-1A è decollato dal Centro Lancio Satelliti di Jiuquan, nel deserto del Gobi, alle 10 ora di Pechino (le 1 italiane) del 15 dicembre 2021, come indicato dagli avvisi di chiusura dello spazio aereo. I media statali cinesi hanno purtroppo confermato il fallimento del lancio poche ore dopo, affermando concisamente che il lancio era fallito e le ragioni specifiche dovranno essere ulteriormente analizzate e indagate. Il volo trasportava i primi due satelliti per Geespace, una sussidiaria della casa automobilistica Geely. La coppia aveva lo scopo, secondo dichiarazioni precedenti, di testare l'assistenza alla navigazione e la connettività per la guida autonoma delle vetture.

 Il fallimento è un duro colpo per il fornitore di servizi di lancio commerciale Expace, una sussidiaria del gigantesco appaltatore di missili e difesa statale China Aerospace Science and Industry Corporation (CASIC). CASIC è un'entità separata dalla China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC), che è il principale appaltatore spaziale del paese e operatore dei razzi Lunga Marcia. CASIC ed Expace avevano annunciato piani in un forum spaziale commerciale alla fine di novembre per sette lanci nei tre mesi successivi per una varietà di clienti. Il Kuaizhou-1A sarà probabilmente messo a terra fino alla conclusione di un'indagine e all'isolamento e alla risoluzione delle cause.

 Expace era stata incoraggiata da tre lanci di successo di Kuaizhou-1A tra settembre, ottobre e novembre, che avevano seguito la messa a terra del Kuaizhou-1A per un anno a causa di un fallimento nel settembre 2020. CASIC e le sue sussidiarie pianificano anche una costellazione a banda stretta da 80 satelliti chiamata Xingyun, con l'intenzione di lanciare almeno 12 satelliti Xingyun-2 nel 2022 per formare il secondo guscio di una costellazione composta da tre stati. La missione di mercoledì è stata il 14esimo volo del Kuaizhou-1A e il suo secondo fallimento. Il primo lancio era avvenuto nel gennaio 2017. Il lanciatore è costituito da tre stadi a propellente solido e uno stadio superiore a propellente liquido. Esso è in grado di trasportare 200 chilogrammi di carico utile in un'orbita eliosincrona (SSO) alta 700 chilometri.

cina geespace satellite

Nell'immagine un satellite di Geespace. Crediti: Xinhua

 Il più grande Kuaizhou-11 ha effettuato un primo volo nel luglio 2020, anche questo concluso con un fallimento ed il suo ritorno al volo deve ancora avvenire.

 Le difficoltà di Expace presentano potenziali opportunità per i concorrenti nell'emergente ed affollato settore spaziale commerciale cinese. Il fallimento segue di una settimana il secondo lancio riuscito di un razzo solido Ceres-1 da parte della società di missili privata Galactic Energy, che è uno dei numerosi altri fornitori di lancio che emergono in Cina per competere per contratti commerciali. Un'altra entità spin-off statale, CAS Space, sta preparando il suo primo lancio per il primo trimestre del 2022 e, come Geespace, ha stabilito strutture nel distretto di Nansha della città meridionale di Guangzhou. Expace, tuttavia, è una delle società di lancio meglio finanziate in Cina e ha una consolidata catena industriale a Wuhan.

 I satelliti a bordo del volo di mercoledì appartenevano alla casa automobilistica privata cinese Geely, che prevede di stabilire una costellazione per fornire servizi di navigazione e connettività necessari per le auto a guida autonoma. Sono stati forniti pochi dettagli sui satelliti, ma Geely ha investito ingenti fondi nell'impresa. 

 Il lancio di mercoledì è stato il 51esimo lancio cinese del 2021 e il terzo a fallire. Il precedente record nazionale cinese di lanci in un anno solare era di 39 lanci, raggiunto nel 2018 e nel 2020. Per quanto riguarda i lanci orbitali globali si è trattato del 132esimo volo, di cui 126 hanno avuto successo.

Letto: 502 volta/e Ultima modifica Giovedì, 23 Dicembre 2021 01:23

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2022.

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 18 maggio. Statistiche sul...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Maggio. reboost! ...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora