Scritto: Lunedì, 27 Luglio 2020 05:26 Ultima modifica: Lunedì, 27 Luglio 2020 06:07

Dopo Tianwen-1, la Cina lancia di nuovo


Venerdì scorso un Long March 4B ha portato in orbita un satellite per il telerilevamento, uno per fare astronomia a raggi x e un altro per acquisizione di dati commerciali.

Rate this item
(0 votes)
Il Long March 4B sulla rampa di lancio con i tre satelliti. Il Long March 4B sulla rampa di lancio con i tre satelliti. Crediti: CASC

Il vettore è decollato alle 15:13 UT del 24 luglio dal Taiyuan Satellite Launch Center. Dopo un'ora la China Aerospace Science and Technology Corp ha confermato il successo del lancio.

Il payload principale era il satellite per telerilevamento Ziyuan-3 (03), sviluppato dalla China Academy of Space Technology (CAST). Questo ha a bordo tre telecamere con una risoluzione di 2,5 metri per rilevamento geografico e monitoraggio delle risorse. Sarà collegato in rete con i satelliti Ziyuan-3 (01), Ziyuan-3 (02) e Gaofen-7 già in orbita.

Gli altri due, invece, sono dei piccoli satelliti  sviluppati Shanghai ASES Spaceflight Technology Co. Ltd., un istituto di ricerca della Shanghai Academy of Spaceflight Technology (SAST), una delle principali filiali CASC.
L'osservatorio a raggi X è sperimentale: l'obiettivo dichiarato è la ricerca di segnali di materia oscura con imaging a campo visivo ultra ampio.

Il satellite per l'acquisizione di dati commerciali, invece, dovrebbe far parte della cosiddetta costellazione Apocalisse. In base al progetto questa rete satellitare dovrebbe essere costituita da 38 piccoli satelliti, con bassa orbita e bassa inclinazione. 36 dovrebbero orbitare ad un'altitudine di 900 km con un'inclinazione orbitale di 45 gradi e due satelliti sincroni solari. La rete offrirà agli utenti i servizi di raccolta e trasmissione dati e sarà in grado di fornire copertura sulle aree cieche.

Il lancio è stato il ventunesimo della Cina del 2020, inclusi i fallimenti ed è avvenuto a poche ore di distanza dal decollo di Tianwen-1 per Marte.

Altre informazioni su questo articolo

Read 109 times Ultima modifica Lunedì, 27 Luglio 2020 06:07
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 6/8/20). Le manovre della sonda ame...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 6 Agosto [updated on Aug,06].&n...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 6/8/20 - Sol 601] - Meteo...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 4 agosto [Last update:...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 agosto [Last update:...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista