Scritto: Sabato, 25 Ottobre 2014 06:38 Ultima modifica: Domenica, 25 Gennaio 2015 07:16

Partita la "sample return mission" Cinese Chang'e 5-T1


Come preannunciato, la Cina ha lanciato la missione dimostrativa Chang’e-5-T1 con il vettore Long March-3C/G2 dal complesso di lancio LC2 del Xichang Satellite Launch Center nella provincia del Sichuan.

La missione durerà 8 giorni ed ha lo scopo di testare quelle tecnologie che saranno fondamentali per la prossima Chang’e 5 che, nel 2017, riporterà a Terra alcuni campioni di suolo lunare.

Rate this item
(0 votes)

Combinazione, il lancio è avvenuto giovedì 24 ottobre alle 2:00 ora di Pechino (23 ottobre 18:00 UTC), giorno che nel 2007 vide il lancio della prima missione Chang'e 1 dallo stesso cosmodromo.

Purtroppo in rete non ci sono molte informazioni e foto: un'immagine condivisa su Twitter da China Xinhua News e poche altre, trovate cercando in cinese su Google, sul sito www.wailaike.net.

 Change 5-T1

Change 5-T1

La sonda è stata sviluppata dalla China Aerospace Science and Technology Corporation, il modulo di servizio si basa sul veicolo Chang'e 2 e la capsula assomiglia al Shenzhou.

Secondo quanto riportato dai media cinesi, la Chang'e 5-T1 eseguirà un sorvolo della Luna lunedì prossimo, raggiungendo un'altezza al perigeo di 209 chilometri e di 413.000 chilometri all'apogeo (Lunar Orbit Transfer LTO), per rientrare ad alta velocità (12 chilometri al secondo) nell'atmosfera terrestre il 31 ottobre. Rallenterà grazie ad una serie di rimbalzi (skip-reentry) e l'atterraggio avverrà tramite paracadute in una regione della Mongolia, dove la capsula sarà recuperata.

Ma se Chang'e 3, in base alle ultime notizie, è ancora operativa sul suolo lunare, che fine ha fatto Chang'e 4?
In realtà, Chang'e-4 è il veicolo di riserva, già costruito, di Chang'e 3 e verrà utilizzato come test per la missione Chang'e 5, secondo un programma ancora non divulgato.

Letto: 3950 volta/e Ultima modifica Domenica, 25 Gennaio 2015 07:16
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista