Scritto: Domenica, 16 Ottobre 2022 14:37 Ultima modifica: Lunedì, 17 Ottobre 2022 04:44

Artemis 1, ora si punta al 14 novembre


Il prossimo tentativo di lancio del razzo lunare Artemis 1 della NASA è previsto subito dopo la mezzanotte del 14 novembre dopo che una perdita di idrogeno e l'uragano Ian hanno sventato il tentativo di lanciare il volo di prova non pilotato sulla Luna in agosto e settembre..

Rate this item
(2 votes)
Nella foto il razzo pesante SLS all'interno del VAB presso il Kennedy Space Center, in Florida.
Nella foto il razzo pesante SLS all'interno del VAB presso il Kennedy Space Center, in Florida.
Credito: NASA/Joel Kowsky.

 A differenza dei precedenti tentativi di lancio per la missione sulla Luna Artemis 1, i tempi di lancio a disposizione della NASA sono per lo più notturni. La finestra di lancio del 14 novembre si apre alle 00:07 locali (le 05:07 UTC) e si estende per 69 minuti. La NASA ha dichiarato di aver richiesto il 14 novembre, il 16 novembre e il 19 novembre per opportunità di lancio sull'Eastern Range della US Space Force, l'unità responsabile della sicurezza pubblica e della programmazione del lancio sulla Space Coast della Florida.

 Le finestre di lancio del 16 e 19 novembre si aprono all'1:04 locali (06:04 GMT) e all'1:45 locali (le 06:45 GMT). Ogni giorno vi è una finestra di lancio che dura due ore. Durante il suo primo volo di prova, l'enorme razzo SLS (Space Launch System) della NASA invierà una capsula equipaggio Orion non pilotata in un viaggio di quattro giorni verso la Luna. La navicella spaziale Orion entrerà in una lontana orbita retrograda attorno al nostro satellite naturale, eseguendo due passaggi ravvicinati a circa 100 chilometri sopra la superficie lunare nel viaggio di andata e poi di nuovo nel viaggio di ritorno verso la Terra.

 Diverse date di lancio hanno diversi profili di missione. Alcune date di lancio stabiliscono la missione Artemis 1 per una durata più breve di circa tre settimane e mezzo, mentre altre date di lancio hanno profili di missione con possono durare fino a sei settimane. Se il volo di prova Artemis 1 decollerà il 14 novembre, la navicella Orion effettuerà un profilo di missione di durata di 25 giorni e mezzo, con conseguente atterraggio della capsula nell'Oceano Pacifico il 9 dicembre.

 Il periodo di lancio di novembre inizia il 12 novembre e dura fino al 27 novembre. La NASA ha quindi circa due settimane di disponibilità di lancio in ogni periodo di lancio di Artemis, seguite da circa due settimane in cui la missione non sarebbe fattibile. Il motivo principale dei periodi di lancio è la posizione della Luna durante la sua orbita di 28 giorni attorno alla Terra, ma ci sono altri fattori, tra cui il requisito della NASA affinché la traiettoria culmini in uno ammaraggio della navicella Orion nell'Oceano Pacifico durante il giorno.

nasa artemis1 launchtime november2022

Le date e gli orari di lancio di Artemis 1 nel periodo di lancio di novembre. Credito: Spaceflight Now

 La NASA ha riportato il razzo lunare SLS, alto 98 metri, al Vehicle Assembly Building il 27 settembre per tenerlo al sicuro dall'uragano Ian, precludendo qualsiasi ulteriore tentativo di lancio durante i periodi di lancio di ottobre. Il primo tentativo di lancio della missione, il 29 agosto scorso, era stato cancellato a causa di un problema con il sensore che indicava un problema che condizionava termicamente uno dei motori principali dell'era dello space shuttle dello stadio centrale.

 I funzionari avevano poi cancellato un secondo conto alla rovescia il 3 settembre a causa di una perdita di idrogeno. Dopo che i team hanno sostituito i sigilli nel connettore dell'idrogeno che perde, il team di lancio della NASA ha caricato il propellente super freddo nel razzo durante un test di tanking il 21 settembre per dimostrare che la perdita era stata riparata. La NASA sperava di provare di nuovo a lanciare il volo di prova Artemis 1 alla fine di settembre o all'inizio di ottobre, ma la minaccia dell'uragano Ian ha costretto i funzionari a riportare il razzo all'edificio dell'assemblaggio.

 Gli ingegneri pianificano diverse attività con il razzo nel VAB, inclusa la sostituzione delle batterie sul sistema di terminazione del volo, che i team di sicurezza del poligono userebbero per distruggere il veicolo di lancio se volasse fuori rotta dopo il decollo e minacciasse le aree popolate. Il lavoro di sostituzione della batteria richiederà ai tecnici di aprire un portello di accesso ed entrare nella sezione "intertank" dello stadio centrale SLS, il volume tra i serbatoi di idrogeno liquido e ossigeno liquido dello stadio centrale.

 L'Eastern Range della US Space Force, responsabile della sicurezza pubblica per tutti i lanci dalla costa spaziale della Florida, la scorsa settimana aveva concesso alla NASA una deroga per estendere la certificazione delle batterie del sistema di terminazione del volo abbastanza a lungo da consentire i tentativi di lancio di Artemis 1 fino all'inizio di ottobre. Le batterie erano originariamente certificate solo per 25 giorni, abbastanza a lungo da consentire tentativi di lancio di Artemis 1 fino all'inizio di settembre.

nasa artemis1 inside vab2 13102022

La capsula Orion della missione Artemis 1 con le piattaforme di manutenzione all'interno del VAB. Credito: NASA

 La sostituzione e il nuovo test delle batterie è possibile solo con il razzo all'interno del VAB. I lavoratori all'interno del VAB ripareranno anche piccoli danni alla schiuma e al sughero sul sistema di isolamento termico del razzo e ricariccheranno o sostituiranno le batterie sugli elementi del veicolo di lancio e della navicella spaziale Orion. Le squadre di terra ricaricheranno anche le batterie su alcuni dei 10 carichi utili secondari CubeSat piazzati dentro al razzo. La NASA ha detto che prevede di riportare il razzo al Launch Complex 39B al Kennedy Space Center non prima del 4 novembre.

 Il volo di prova Artemis 1 è un precursore delle future missioni di astronauti sulla Luna a bordo del razzo lunare SLS e della navicella spaziale Orion. La seconda missione Artemis, chiamata Artemis 2, lancerà un equipaggio di quattro astronauti in un giro intorno al lato più lontano della Luna non prima del 2024, e la NASA mira a utilizzare un lander commerciale, la Starship costruita da SpaceX, per viaggi da e verso la superficie lunare entro questo decennio.

Letto: 1210 volta/e Ultima modifica Lunedì, 17 Ottobre 2022 04:44

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 9 dicembre 2022

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 7 dicembre. Statistiche su...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB