Scritto: Mercoledì, 22 Giugno 2022 20:28 Ultima modifica: Giovedì, 23 Giugno 2022 06:22

Artemis-1, test bene, non benissimo


Il test WDR sulla rampa di lancio per il razzo SLS della NASA, destinato alla missione Artemis-1, ha completato il suo secondo tentativo, dopo quello di aprile, ma il risultato non è stato perfetto e questo potrebbe creare ulteriori ritardi alla missione lunare.

Rate this item
(2 votes)
Nella foto il razzo SLS/Artemis-1 sulla rampa quasi al termine del WDR del 20 giugno. A sinistra la fiamma dell'apposita attrezzatura per eliminare l'idrogeno in eccesso.
Nella foto il razzo SLS/Artemis-1 sulla rampa quasi al termine del WDR del 20 giugno. A sinistra la fiamma dell'apposita attrezzatura per eliminare l'idrogeno in eccesso.
Credito: Stephen Clark / Spaceflight Now.

 I funzionari della NASA hanno affermato di aver raggiunto la maggior parte, ma non tutti, gli obiettivi in una prova del conto alla rovescia del sistema di lancio spaziale e stanno ancora determinando se saranno pronti per andare avanti con il primo lancio del veicolo.

 In una comunicazione con i giornalisti, tenutasi il 21 giugno, un giorno dopo la quarta prova Wet Dress Rehearsal (WDR) del razzo SLS presso il Launch Complex 39B del Kennedy Space Center, i funzionari dell'agenzia hanno affermato di essere soddisfatti di ciò che sono stati in grado di realizzare nonostante abbiano dovuto interrompere il test. La causa dell'interruzione è stata una perdita in una linea di spurgo che sottrae idrogeno al veicolo. "È stata una prova di grande successo," ha affermato Tom Whitmeyer, vice amministratore associato per lo sviluppo di sistemi di esplorazione presso la NASA. "Dobbiamo esaminare metodicamente le cose che sono ancora sul piatto, solo una manciata di cose".

 La NASA non è stata in grado di raggiungere tutti gli obiettivi perché il conto alla rovescia è stato interrotto a T-29 secondi, rispetto al piano originale di scendere a circa T-9,3 secondi, appena prima che i quattro motori RS-25 dello stadio principale si accendessero per un lancio. Il conto alla rovescia si è interrotto subito dopo che il controllo è passato dai computer di terra ai sistemi di volo, che hanno rilevato il problema della linea di spurgo dell'idrogeno. "Ci aspettavamo che, una volta effettuato il trasferimento, avremmo avuto un'interruzione poco dopo perché, una delle cose che il software di volo cerca, è l'indicazione che il sistema di spurgo sia in configurazione per il lancio," ha affermato Charlie Blackwell-Thompson, direttore di lancio per Artemis. "Abbiamo raggiunto la maggior parte degli obiettivi che non avevamo completato nelle precedenti WDR".

 I funzionari sono stati vaghi, tuttavia, sugli obiettivi specifici che non hanno raggiunto in quest'ultimo test e se dovranno fare ancora un altro WDR per raggiungerli. "Non c'era un intero obiettivo che non abbiamo raggiunto," ha detto. "Puoi sezionare quell'obiettivo in pezzi e ci sono elementi nel conteggio terminale che non siamo riusciti a verificare, e quello era principalmente il flusso". Whitmeyer ha aggiunto che il flusso di spurgo, che sottrae idrogeno ai motori dopo averli condizionati, non è un problema basato sui test di accensione eseguiti presso lo Stennis Space Center lo scorso anno. "Sono fiducioso che il flusso di spurgo funzioni," ha affermato, e che l'obiettivo sia riparare il raccordo a "disconnessione rapida" (QD) che era la fonte della perdita.

nasa artemis1 sls wdr engine steering check 20062022

Nell'immagine, tratta dalla diretta NASA, i motori RS-25 di SLS mentre eseguono i test di orientamento. Qui siamo a T-2 ore e 18 minuti nel WDR. Credito: NASA

 "Siamo al 90 percento in termini di dove dobbiamo essere in generale" per completare gli obiettivi, ha affermato Mike Sarafin, mission manager di Artemis, citando sia il WDR che i test passati. “Detto questo, ci sono ancora alcuni elementi aperti che dobbiamo esaminare dal punto di vista della verifica e della convalida del sistema, e mettere tutti i puntini sulle 'i' per dire che siamo pronti dal punto di vista della logica del volo." Whitmeyer ha detto che i funzionari esamineranno i dati nell'arco di un "paio di giorni" prima di decidere se la NASA ha bisogno di condurre un'altra prova generale o se può andare avanti nei preparativi finali per il lancio, che non dovrebbe comunque avvenire prima della fine di agosto. Sembrava ottimista, tuttavia, sul fatto che l'agenzia sia pronta ad andare avanti per il lancio. "Pensiamo di aver avuto una prova davvero di successo," ha concluso. "Sono molto incoraggiato dalla quantità di obiettivi raggiunti nel test.

 La prima serie di test sul razzo per Artemis-1 era stata eseguita lo scorso aprile, culminando con una prova WDR interrotta, a causa di diversi problemi, il 14 aprile. In seguito il razzo era stato riportato il 27 aprile nel gigantesco hangar VAB (Vehicle Assembly Building), per poter eseguire le varie verifiche e sostituzioni dei pezzi difettosi. Lo scorso 6 giugno il razzo, grazie all'apposito mastodontico veicolo cingolato, era tornato in rampa per gli ultimi test.

Letto: 198 volta/e Ultima modifica Giovedì, 23 Giugno 2022 06:22

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altri articoli in questa categoria: « Artemis sceglie il nucleare CAPSTONE è in partenza »
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento:4 luglio 2022

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 5 luglio ...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 1 luglio. Statistiche sull...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora