Displaying items by tag: cerere

Martedì, 30 Settembre 2014 12:28

La fisica di un approccio

Come funziona la manovra di avvicinamento della sonda Dawn al pianeta nano Cerere.

Published in Approfondimenti
Tagged under
Mercoledì, 17 Settembre 2014 15:58

Dawn torna alla normalità

La sonda, ormai nella fase di avvicinamento a Cerere, era entrata in "Safe Mode" la settimana scorsa...

Published in Dawn
Tagged under
Giovedì, 21 Agosto 2014 07:11

NASA Dawn: aggiornamenti sulla missione

Mentre la sonda dell'ESA Rosetta, dopo 10 anni, ha incontrato la sua cometa lo scorso 6 agosto, c'è un'altra navicella spaziale che sta viaggiando nel Sistema Solare lasciandosi alle spalle una scia blu-verde di xeno: la sonda della NASA Dawn, che il prossimo 27 settembre festeggerà il suo settimo anno nello spazio.

Lanciata dalla dalla rampa 17-b di Cape Canaveral a settembre 2007, a luglio del 2011 è arrivata presso la sua prima destinazione, Vesta, diventando la prima sonda ad entrare in orbita intorno ad un asteroide.

Published in Dawn

Di tanto in tanto il rover della NASA Curiosity, oltre ad esplorare il cratere Gale, si dedica a qualche osservazione astronomica. L'ultima, risale al 21 aprile 2014. 

Il rover è impegnato da metà marzo in una zona chiamata Kimberley, lungo il percorso verso il monte Sharp.
Ora, si trova alla base di una delle colline dell'affioramento, Mount Remarkable, dove il team di missione sta selezionando il target per la terza perforazione.

Published in MSL - Curiosity

Utilizzando i dati rilevati dall'osservatorio spaziale dell'ESA Herschel, gli scienziati hanno trovato la prova diretta della presenza di vapore acqueo, sotto forma di geyser simili a quelli presenti sulla luna dei Saturno, Encelado, provenire dalla superficie di Cerere, pianeta nano e più grande asteroide del nostro Sistema Solare.

I risultati fanno parte del programma Measurements of 11 Asteroids and Comets Using Herschel (MACH-11).

Published in Spazio & Astronomia
Mercoledì, 18 Dicembre 2013 05:31

NASA Dawn: i colori nascosti dell'asteroide Vesta

Mentre la sonda della NASA Dawn si appresta a raggiungere Cerere, il più grande oggetto nella fascia principale degli asteroidi tra Marte e Giove, i dati inviati sul grande asteroide Vesta, studiato tra il 2011 e il 2012, continuano a sorprendere.

L'asteroide è stato visto, per la prima volta, con occhi diversi, grazie agli scienziati del Max Planck Institute.

Published in Dawn
Tagged under
Lunedì, 09 Dicembre 2013 05:35

NASA Dawn: Cerere sempre più vicino

Era il 5 settembre 2012 quando la sonda della NASA Dawn stava lasciando Vesta per dirigersi verso Cerere, l'asteroide più massiccio della fascia principale, situata tra Marte e Giove.

Vesta e Cerere possono essere considerati i due più grandi pro-topianeti superstiti del nostro Sistema Solare ma Cerere, rispetto a Vesta, studiato da Dawn per 14 mesi, sembra essere un corpo più gelido e forse "acquoso".

Published in Dawn

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento:20 ottobre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 21/10/20 ore 00:22). HOT! ...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/10 - Sol 674] - Meteor...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 17 Ottobre [updated on Oct,17]...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 17 ottobre [Last updat...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 17 ottobre [Last updat...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista