Scritto: Giovedì, 16 Aprile 2020 15:29 Ultima modifica: Venerdì, 17 Aprile 2020 05:45

Torniamo sulla Luna con l'atterraggio dell'Apollo 15


L'Agenzia Spaziale Europea ESA, in collaborazione con la società britannica Timelab Technologies, sta utilizzando un potente simulatore per far rivivere la missione Apollo 15, uno dei più ambizioni atterraggi lunari, attraverso una catena montuosa che si innalza più dell'Himalaya.

Rate this item
(0 votes)
Torniamo sulla Luna con l'atterraggio dell'Apollo 15 Crediti: ESA

La simulazione mostra l'allunaggio visto dal LEM Falcon, attraverso i Montes Apenninus fino all'atterraggio nei pressi della Hadley Rille, una profondo frattura posta ai margini del Mare Imbrium.

Il progetto usa il sistema SPICE, sviluppato dal Jet Propulsion Laboratory della NASA, che consente ai ricercatori di ricreare missioni storiche nella realtà virtuale a 360 gradi e ad alta definizione. Allo stesso tempo, fornisce una nuova piattaforma per testare i sistemi che saranno utilizzati durante le prossime missioni lunari. In accordo con il comunicato, l'ESA gestisce il software presso il centro ESAC in Spagna e lo utilizza anche per pianificare osservazioni ed analizzare i dati per missioni come Mars Express, Venus Express, Rosetta, ExoMars Trace Gas Orbiter e BepiColombo, incluso lo studio del suo recente swing-by attorno alla Terra.

Alfredo Escalante López, ingegnere presso l'ESA SPICE Service, ha spiegato: "Per l'Apollo 15, l'orbita attorno alla Luna è stata costruita prendendo posizioni e velocità registrate nei dati ausiliari provenienti dal Gamma Ray Spectrometer. Quindi il puntamento degli strumenti è stato ricavato utilizzando ulteriori informazioni sull'atteggiamento dell'X-Ray Fluorescence Spectrometer".
"Per verificare l'accuratezza della nostra simulazione, abbiamo continuato a confrontare le immagini raccolte dalla Mapping Camera con le nostre viste artificiali".

Oltre al video suggestivo, allegato in fondo a questo post, è interessante notare che l'ESA ha creato uno spazio per condividere questi dati con il pubblico.

Altre informazioni su questo articolo

Read 225 times Ultima modifica Venerdì, 17 Aprile 2020 05:45
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Media

Apollo 15: la discesa del lem - simulazione Crediti: ESA / Alfredo Escalante / ESA SPICE Service

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista