Opportunity: verso la Marathon Valley

Credits: NASA/JPL/Cornell University - Processing: M. Di Lorenzo & K. Kremer

A causa dei crescenti e frequenti problemi al computer di bordo, il Mars Exploration Rover Opportunity verrà sottoposto ad un re-format della memoria flash nei prossimi giorni.
Questi continui riavvii, ben 12 nell'ultimo mese, interferiscono con le operazioni scientifiche programmate anche se ogni stop viene poi recuperato nell'arco di uno o due giorni.

La memoria flash è un elemento importante perché è quella in cui vengono conservati i dati anche in assenza di alimentazione, un po' come accade per le canzoni sul nostro smartphone o per le foto di una fotocamera digitale.
La formattazione ha lo scopo di "pulire" la memoria ed identificare i settori danneggiati in modo da evitarli al prossimo utilizzo.

"Le cellule logore nella memoria flash sono la principale causa sospettata di questi reset", ha detto John Callas del Jet Propulsion Laboratory della NASA, Pasadena, in California, project manager per il progetto Mars Exploration Rover.
"La riformattazione flash è un processo a basso rischio, sequenze critiche e software di volo sono memorizzati altrove in un'altra una memoria non volatile sul rover".

Questa operazione era stata eseguita con successo anche su Spirit, cinque anni fa.

Prima di procedere, però, verrà eseguito il download e il salvataggio dei dati.
Il sol 3762 (24 agosto 2014) è stato perciò dedicato a pianificare una nuova tabella per le comunicazioni: dato che i frequenti reset colpiscono anche le comunicazioni in banda X dell'antenna ad alto guadagno, che comunica direttamente con la Terra, il team ha deciso di passare all'antenna UHF più lenta ma che sfrutta i satelliti artificiali in orbita intorno a Marte (in particolare il Mars Reconnaissance Orbiter), garantendo maggior sicurezza.
Il passo successivo sarà quello di avviare il rover in una modalità che non comporta l'utilizzo della memoria flash, per verificare lo stato di salute generale.
Il processo di formattazione vero e proprio è previsto per questi primi di settembre.

Opportunity, quindi, ora è fermo sul bordo ovest del cratere Endeavour, in direzione della Marathon Valley (per i dettagli sull'odometria seguite gli aggiornamenti di Marco Di Lorenzo) e sta per sperimentare il suo primo re-format dopo oltre dieci anni di missione su Marte.