Martedì, 12 Luglio 2016 08:19

Curiosity è tornato operativo

Dopo essere rimasto in modalità provvisoria dal 2 al 9 luglio, il rover della NASA Curiosity ha ripreso le normali attività ieri.

Giovedì, 07 Luglio 2016 06:53

Curiosity in Safe Mode dal 2 luglio

Pur rimanendo in comunicazione con la Terra, il rover della NASA Curiosity è passato alla modalità provvisoria (safe mode) sabato 2 luglio, interrompendo ogni altro tipo di attività non vitale.

Nuovi risultati sul campo di dune Bagnold, visitato da Curiosity tra dicembre 2015 e gennaio 2016, mostrano che le increspature di sabbia marziana di medie dimensioni sono uniche e niente di simile è stato visto sulla Terra. La loro forma, messa in relazione con la sottile atmosfera di oggi, può offrire ulteriori indizi sulla storia climatica del pianeta.

In attesa che venga approvata un'altra missione estesa, Curiosity continuerà a salire sulle pendici del Monte Sharp, un'occasione per avvicinarsi alle Recurring Slope Lineae (RSL) ipotizzate nel cratere Gale.

Martedì, 28 Giugno 2016 10:11

L'ossigeno scomparso di Marte

A pochi giorni dalla notizia del ritrovamento di tridimite nel campione Buckskin, ecco che si aggiunge un nuovo tassello misterioso di storia marziana. Le rocce analizzate da Curiosity dimostrano che una volta il pianeta aveva molto più ossigeno nella sua atmosfera rispetto ad oggi. Questa scoperta, insieme alla conferma di antichi mari e laghi, restituiscono un'immagine passata di Marte molto simile alla Terra.

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) rivela la presenza di un minerale inatteso, la tridimite, in uno dei campioni di roccia marziana prelevati da Curiosity nel cratere Gale. 

Domenica, 19 Giugno 2016 07:45

Curiosity: dodicesimo foro e via verso sud

Dopo aver perforato la sua dodicesima roccia su Marte, un target chiamato "Oudam", Curiosity ha cambiato traiettoria, generalmente verso ovest, iniziando a guidare verso sud.

Giovedì, 26 Maggio 2016 06:57

Curiosity: undicesimo foro con selfie

Come preannunciato, il team della missione Curiosity non ha perso tempo e, a pochi sol di distanza dal foro su Lubango, ha utilizzato il trapano una seconda volta per raccogliere campioni da un target chiamato Okoruso. Questo è l'undicesimo foro marziano.

Ieri Curiosity ha completato due anni marziani di attività nel cratere Gale, registrando i dati di due cicli stagionali completi.

Mercoledì, 27 Aprile 2016 17:33

Curiosity fora la sua decima roccia su Marte

Curiosity ha usato il trapano per la decima volta su Marte durante il sol 1320 (23 aprile 2016), forando un'affioramento dell'altopiano Naukluft, chiamato "Lubango". La roccia è un alone chiaro sulla cosiddetta unità Stimson, l'arenaria scura resistente all'erosione trovata alla base del monte Sharp.

Lunedì, 18 Aprile 2016 08:19

Curiosity supera l'altopiano Naukluft

Dall'ultimo aggiornamento dei primi di marzo, Curiosity ha attraversato l'altopiano Naukluft ed ora si sta dirigendo verso una zona informalmente chiamata "Fracture Town".

Curiosity ha abbandonato la spettacolare duna Namib ormai da qualche sol ma si sta aggirando sempre nell'area del campo di dune attive "Bagnold".

Tra uno scoop e l'altro al campo di dune attive "Bagnold", Curiosity si è scattato un nuovo selfie.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista