Scritto: Venerdì, 03 Agosto 2012 05:37 Ultima modifica: Venerdì, 04 Gennaio 2019 06:50

Curiosity, un ponte verso le future missioni su Marte


Mancano solo tre giorni e Curiosity sbarcherà su Marte.
La missione inizierà effettivamente quando Curiosity atterrerà nel cratere Gale, alle 7:31 ora italiana del 6 agosto, tuttavia alcuni strumenti già hanno iniziato a raccogliere informazioni durante il viaggio.

Rate this item
(0 votes)

Mancano solo tre giorni e Curiosity sbarcherà su Marte.

"Curiosity è un grande passo in avanti per conoscere il Pianeta Rosso ma questa missione fa parte di un discorso più ampio, un programma coordinato per l’esplorazione di Marte", ha detto Doug McCuistion, direttore del Mars Exploration Program della NASA a Washington. "Questa missione rappresenta la transizione verso un programma scientifico che pone l’accento sulla storia dell’acqua del pianeta fino alla sua potenziale vita passata o presente."

Nel momento dell’atterraggio, la NASA utilizzerà l’orbiter Mars Odyssey, in servizio dal 2001, come supporto per le comunicazioni. La Terra sarà infatti, sotto l’orizzonte marziano così Curiosity non potrà essere in contatto diretto con noi.
Anche altri due orbiter più recenti registreranno le comunicazioni (Mars Reconnaissance Orbiter MRO e la sonda europea Mars Express) ma i dati non saranno immediatamente disponibili.

La missione inizierà effettivamente quando Curiosity atterrerà nel cratere Gale, alle 7:31 ora italiana del 6 agosto, tuttavia alcuni strumenti già hanno iniziato a raccogliere informazioni durante il viaggio.
In particolare, il Radiation Assessment Detector o RAD, che monitorizza le particelle atomiche e subatomiche ad alta energia provenienti dal Sole, da supernove e altri fonti, ha registrato dati utili per la pianificazione delle prossime missioni umane. Lo strumento infatti, ha seguito i picchi della radiazione solare a seguito di cinque brillamenti e registrato raggi cosmici provenienti da eventi lontani.
Il RAD è posizionato all’interno del veicolo e quindi da un’idea delle condizioni in cui si troverebbe un astronauta in viaggio verso il Pianeta Rosso.

Tuttavia il compito principale di Curiosity è e sarà quello di indagare un’area specifica di Marte, il cratere Gale, per studiare un ambiente che potrebbe aver offerto condizioni favorevoli alla vita microbica.

Oramai manca poco e Alive Universe Images vi invita a seguire e a commentare insieme, su Twitter e Facebook, la diretta su NASA tv dell’arrivo di Curiosity su Marte.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 5987 volta/e Ultima modifica Venerdì, 04 Gennaio 2019 06:50
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista