Scritto: Sabato, 02 Marzo 2013 08:32 Ultima modifica: Lunedì, 01 Aprile 2013 11:01

Curiosity in safe mode: problemi di memoria!


Il 28 febbraio Curiosity ha manifestato un problema alla memoria del computer principale che ha costretto il team di missione a spostarsi su quello secondario. E così ora, nel corso dei prossimi giorni, la squadra terrà il rover in safe mode in attesa di risolvere l'anomalia.

Rate this item
(0 votes)

Curiosity sol 84  MAHLI self portrait 9332 x 6728 pixel

Curiosity sol 84 MAHLI self portrait 9332 x 6728 pixel
"Courtesy NASA/JPL -Caltech" processing 2di7 & titanio44 

Il 28 febbraio Curiosity ha manifestato un problema alla memoria del computer principale che ha costretto il team di missione a spostarsi su quello secondario. E così ora, nel corso dei prossimi giorni, la squadra terrà il rover in safe mode in attesa di risolvere l'anomalia.

Curiosity dal suo canale di Twitter @MarsCuriosity ha annunciato:
"Don’t flip out: I just flipped over to my B-side computer while the team looks into an A-side memory issue"
[Non preoccupatevi: sono appena passato sul mio computer side-B mentre il team cerca il problema di memoria nel computer A-side]

Il JPL ha specificato che la condizione che si è creata è legata ad un difetto della memoria flash legato al computer principale, ora inattivo.
Il passaggio intenzionale al computer secondario si è verificato verso le 10:30 UTC del 28 febbraio, quando il team ha passato Curiosity in safe mode per precauzione.

"Abbiamo cambiato computer per arrivare a uno stato standard da cui iniziare il ripristino delle operazioni di routine", ha detto Richard Cook, del Jet Propulsion Laboratory, project manager della missione Mars Science Laboratory.

Come molti veicoli spaziali, Curiosity ha installata una coppia di computer principali ridondanti, in modo da avere un backup disponibile se uno di questi dovesse fallire. Ognuno dei computer, side-A e side-B, a loro volta, hanno altri sottosistemi duplicati di sicurezza.

Curiosity ora sta operando con il suo computer secondario side-B, come aveva fatto durante una parte del volo dalla Terra a Marte, passando al A-side solo poco prima dello sbarco ad agosto 2012.

"Mentre stiamo riprendendo le operazioni sul B-side, stiamo anche lavorando per determinare il modo migliore per ripristinare il side-A con un backup valido", ha detto l'ingegnere Bareh Magdy del JPL.

Il rover è rimasto in comunicazione con la Terra per tutte le finestre schedulate da mercoledì scorso ma ha inviato solo informazioni sullo stato di alimentazione, nessun altro dato è stato trasmesso.
Dalle analisi risulta che il computer non è passato nella usuale modalità "sleep" come previsto giornalmente.

Il lavoro di diagnostica in una simulazione di test al JPL indica che la situazione coinvolge una posizione di memoria corrotta sul computer side-A usata per allocare dei file di memoria.

La ripresa delle indagini scientifiche è prevista entro alcuni giorni.
Questa settimana, gli strumenti del laboratorio all'interno del rover hanno analizzato le porzioni del primo campione di polvere di una roccia marziana.

Read 2515 times Ultima modifica Lunedì, 01 Aprile 2013 11:01
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 20 gennaio)

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 19 gennaio [Last update: jan,19]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 19 gennaio [Last update: 19/01].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al20/1/20 - Sol 406

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 12/1/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 18 Gennaio [updated on Jan,18]

HOT NEWS