Scritto: Domenica, 19 Luglio 2015 06:06 Ultima modifica: Domenica, 19 Luglio 2015 15:59

Curiosity osserva il Sole


Il rover della NASA Curiosity è tornato in piena attività dopo la congiunzione del mese di giugno e, mentre si sta preparando ad un nuovo utilizzo del trapano nella zona chiamata Marias Pass, una valle alle pendici del Monte Sharp, è stato impegnato in diverse osservazioni astronomiche.

Rate this item
(0 votes)
Uno scorcio di Maris Pass - sol 1044 Uno scorcio di Maris Pass - sol 1044 Credit: NASA/JPL-Caltech - Processing: Credit: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

In questo periodo, la posizione di Marte sul lato opposto del Sole rispetto alla Terra, offre un'occasione unica per il monitoraggio delle macchie solari.

Sistema Solare: posizione dei pianeti interni 27 giugno 2015

Sistema Solare: posizione dei pianeti interni 27 giugno 2015

Ho scritto "occasione unica" non a caso.
Ricorderete, infatti, che la NASA aveva perso i contatti con la sonda STEREO-Behind (STERO-B) il 1 ottobre 2014, mentre la gemella STEREO-A ha ricominciato a trasmettere solo l'11 luglio, dopo più di tre mesi di blackout. Dal 24 marzo 2015, infatti, anche questo satellite si trovava dietro al Sole con le comunicazioni bloccate, così come è successo per i rover marziani ma per un periodo più lungo. Per due giorni STEREO-A è rimasto completamente nascosto dalla nostra vista e in questo periodo ha potuto operare solo in una sorta di safe-mode, ossia raccogliendo e salvando dati senza poterli trasmettere.

"Monitorare l'attività delle macchie solari sul lato opposto del Sole è utile per la meteorologia spaziale", ha spiegato Yihua Zheng, dello Space Weather Services al NASA Goddard Space Flight Center, Greenbelt, Maryland. "Ci aiuta a conoscere come le macchie solari si evolvono e crescono prima che diventino visibili dal nostro lato".

L'animazione che segue è stata realizzata con i frame ripresi dalla MastCam right del rover, tra il 27 giugno e l'8 liglio 2015.

Macchie solari viste da Marte - giugno / luglio 2015

Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS/Texas A&M University

Una precedente sequenza, invece, risale al 4 - 15 aprile 2015.

Macchie solari viste da Marte ad aprile 2015

Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS/Texas A&M University

Generalmente, lo scopo principale delle osservazioni solari dalla superficie di Marte è monitorare la luminosità apparente della stella e come questa viene influenzata dalla polverosa atmosfera del pianeta. Ma da quando il rover ha fotografato il transito di Mercurio lo scorso anno, insieme e un paio di macchie solari ben evidenti, il team ha scoperto le potenzialità di queste riprese, come supporto agli altri programmi di monitoraggio del Sole.

SDO - 10 luglio 2015 Credit: SDO/HMIAd esempio, la macchia solare AR2384, nell'emisfero sud, monitorata da Curiosity nella sequenza di giugno - luglio 2015, ha prodotto qualche giorno più tardi un'espulsione di massa coronale (CME); mentre un gruppo di macchie solari che appare poco sopra l'equatore, AR2381 ha quadruplicato la sua dimensione in appena 48 ore.

Ovviamente, osservando il Sole non è mancata l'occasione per assistere nuovamente ad un transito di Fobos.

La lunga sequenza di 147 frame, ripresa durante il sol 1032 (2 luglio 2015), è iniziata alle 11:39:52 UTC e terminata alle 11:40:26 UTC. Qui sotto, il filmato (quasi in tempo reale).

Disponibile anche su YouTube.
(Noterete che i frame centrali mostrano una qualità diversa: ciò dipende dal fatto che alcune immagini sono state rilasciate in Bayer)
Credit: NASA/JPL-Caltech - Processing: Credit: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Opportunity sol 4059 - transito di Fobos - Credit: NASA/JPL-Caltech - Processing: Credit: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.todayAnche se la risoluzione è leggermente inferiore, Opportunity non è stato da meno, e dal cratere Spirit of S. Louis, qualche giorno prima rispetto a Curiosity (sol 4059 - 25 giugno 2015) aveva ripreso un passaggio della luna con la sua PanCam (qui a sinistra la breve animazione).

Ora, Curiosity, che tra poco festeggerà tre anni su Marte, sta continuando ad indagare le unità geologiche di Marias Pass mentre si prepara ad un nuovo utilizzo del trapano sul target "Mustang".

Qui sotto le mappe con le ultime posizioni e per seguire i prossimi movimenti di Curiosity, seguite il "Mission Log" di Marco Di Lorenzo.

Curiosity - mappa sol 1044

Credit: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona

Curiosity - mappa sol 1046

Credit: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona / Phil Stooke, University of Western Ontario

In apertura, un mosaico ripreso dalla MastCam right durante il sol 1044, disponibile in dimensioni originali (11.263 x 8.042) sul nostro album di Flickr.

Letto: 4715 volta/e Ultima modifica Domenica, 19 Luglio 2015 15:59
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 22 gennaio [updated on Jan,22]...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 gennaio [Last updat...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/1/21 - Sol 762] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista