Scritto: Giovedì, 29 Aprile 2021 12:30 Ultima modifica: Mercoledì, 02 Giugno 2021 16:46

Ingenuity: veduta aerea di Perseverance e intanto ci si prepara al quarto volo


Questa immagine è stata ripresa dall'elicottero marziano Ingenuity durante il terzo volo del 25 aprile 2021, mentre era a 5 metri di quota, da una distanza di 85 metri dal rover.

Rate this item
(2 votes)

If team doveva raggiungere tre obiettivi affinché questa dimostrazione tecnologica potesse essere dichiarata un successo: il primo traguardo è stato raggiunto circa sei anni fa, quando Ingenuity ha volato per la prima volta nella camera del simulatore spaziale di sette metri e mezzo di diametro; il secondo obiettivo è stato raggiunto quando, il 19 aprile 2021, ha dimostrato per la prima volta che il volo controllato su un altro pianeta era possibile. L'ultimo step è stato raggiunto con il terzo volo, quando Ingenuity è salito a 5 metri, volando per 50 metri e ritorno a una velocità massima di 2 metri al secondo.

25862 PIA24625 Ingenuity Spots Perseverance While in the Air a web

L'immagine ripresa durante il terzo volo. Perseverance è in alto a sinistra.
Crediti: NASA/JPL-Caltech

"Quando le zampe di atterraggio di Ingenuity hanno toccato il suolo dopo quel terzo volo, sapevamo di aver accumulato dati più che sufficienti per aiutare gli ingegneri a progettare le future generazioni di elicotteri marziani", ha detto J. "Bob" Balaram, ingegnere capo di Ingenuity al JPL. "Ora abbiamo in programma di estendere la nostra gamma, velocità e durata per ottenere ulteriori informazioni sulle prestazioni".

perseverace da ingenuity ingrandimento 

Il dettaglio di Perseverance, fotografato da Ingenuity durante il terzo volo.
Crediti: NASA/JPL-Caltech

Il prossimo volo, previsto per il decollo oggi 29 aprile 2021 alle 16:12 ora italiana (12:30 ora locali di Marte), si propone di dimostrare il potenziale della prospettiva aerea per l'esplorazione.
Nella quarta dimostrazione, Ingenuity si alzerà fino a 5 metri di quota e poi si dirigerà verso sud per 84 metri, sorvolando rocce, increspature di sabbia e piccoli crateri da impatto. La fotocamera di navigazione punterà verso il basso e raccoglierà immagini ogni 1,2 metri. Quindi, il drone si fermerà in hovering (cioè si fermerà in volo su un certo punto) e riprenderà immagini con la fotocamera a colori, prima di tornare al Wright Brothers Field.

"Per raggiungere la distanza necessaria a questo volo di esplorazione, batteremo i nostri record su Marte stabiliti durante il volo tre", ha detto Johnny Lam, pilota di backup al JPL. "Stiamo aumentando il tempo in volo da 80 secondi a 117, aumentando la nostra velocità massima da 2 metri al secondo a 3,5 e più che raddoppiando la nostra portata totale".

Dopo aver ricevuto i dati dal quarto volo (i primi arriveranno al JPL alle 19:21 ora italiana, il team di Ingenuity valuterà il piano per il quinto volo.



Aggiornamento 30 aprile 2021

I dati ricevuti ieri dalla NASA, mostrano che Ingenuity non ha eseguito il quarto volo come programmato, spiega il breve comunicato.
L'elicottero è in buona salute ma non il computer di bordo non è passato nella "modalità volo". Il comportamento è riconducibile alla stessa anomalia riscontrata ad inizio mese, legata al timer watchdog che supervisiona la sequenza dei comandi e avvisa il sistema di eventuali problemi. Secondo gli ingegneri c'era una probabilità del 15% che si ripresentasse.

Il team tenterà nuovamente oggi alle 16:46 ora italiana (12:30 ora locale di Marte). I primi dati saranno ricevuti alle 19:39 ora italiana

Sempre oggi, alle 17:30 ora italiana, è previsto un briefing per discutere i prossimi passi di Ingenuity su Marte.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 218 volta/e Ultima modifica Mercoledì, 02 Giugno 2021 16:46

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro...

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte e del s...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 3 agosto [updated on 08/03...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 2/8 - Sol 948] - Meteorol...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 31 luglio [Last update:&nbs...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista