Displaying items by tag: cratere gale

Mercoledì, 16 Dicembre 2020 05:18

Marte: Isola Davaar

Curiosity potrebbe aver trovato un grosso meteorite. Il masso, dal colore metallico, è diverso da ogni altro nel paesaggio circostante.

Pubblicato in Immagine del giorno
Giovedì, 10 Dicembre 2020 19:35

Un paradiso (geologico) marziano

Questo è solo un dettaglio del panorama mozzafiato ripreso da Curiosity nel sol 2963, durante l'ultima sosta, prima di continuare il suo trekking verso il Monte Sharp.

Pubblicato in Immagine del giorno
Lunedì, 01 Giugno 2020 09:17

Strani, piccoli sassi marziani!

Sembra una piccola sferula bucata, per metà seppellita nella sabbia. E' un nuovo intrigante dettaglio che emerge dalle immagini di Curiosity.

Pubblicato in MSL - Curiosity
Mercoledì, 20 Maggio 2020 05:45

Marte: il lago nel cratere Gale era ghiacciato

Il team di scienziati che lavora con lo strumento Sample Analysis at Mars (SAM) a bordo del rover della NASA Curiosity, ha scoperto che alcune rocce potrebbero essersi formate in un lago ricoperto di ghiaccio.

Pubblicato in MSL - Curiosity

In attesa che venga approvata un'altra missione estesa, Curiosity continuerà a salire sulle pendici del Monte Sharp, un'occasione per avvicinarsi alle Recurring Slope Lineae (RSL) ipotizzate nel cratere Gale.

Pubblicato in MSL - Curiosity
Mercoledì, 17 Febbraio 2016 06:50

Addio, Namib!

Curiosity sta definitivamente lasciando la regione delle dune di Bagnold e ieri ha rivolto nostalgicamente il suo sguardo indietro verso la duna Namib, vicino alla quale ha stazionato amorevolmente per un mese, raccogliendo campioni e facendo analisi di ogni sorta...

Pubblicato in Immagine del giorno
Giovedì, 07 Gennaio 2016 08:53

Pit-stop needed!

Ieri Curiosity è tornata a muoversi attorno alla duna "Namib" allo scopo di analizzare la sabbia che la compone usando anche le ruote.

Pubblicato in Immagine del giorno
Martedì, 20 Ottobre 2015 05:39

Un fiume di matematica

Douglas Jerolmack, geofisico presso l'Università della Pennsylvania, ed il collega Gábor Domokos, un matematico della Budapest University of Technology and Economics, hanno studiato la forma dei ciottoli di ghiaia per scoprire la loro storia e quella del corso d'acqua che li ha trasportati. Lo studio potrà essere utile per ricostruire gli antichi ambienti della Terra, di Marte, di Titano ed altri mondi.

Pubblicato in Terra & Ambiente

Un paleoclima caldo e umido, avrebbe consentito a Marte di conservare importanti bacini d'acqua per un tempo prolungato, miliardi di anni fa. A confermarlo è il team della missione Mars Science Laboratory/Curiosity con un nuovo documento pubblicato ieri sulla rivista Science.

Pubblicato in MSL - Curiosity
Sabato, 12 Settembre 2015 07:08

Il mattino ha l'oro in bocca

Sono circa le 8:30 del mattino del sol 1100 nel cratere Gale, quando Curiosity guarda a sud-est e si gode il panorama con il Sole ancora radente che inizia ad illuminare i rilievi.

Pubblicato in Immagine del giorno

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista