Scritto: Venerdì, 26 Giugno 2020 16:48 Ultima modifica: Venerdì, 26 Giugno 2020 17:06

Perseverance potrebbe incontrare un dust devil da vicino


E' già capitato che i rover marziani osservassero i "diavoli di polvere" passare non troppo distanti dalla loro posizione. Stessa sorte toccherà a Perseverance perché i dust devil sono già documentati nel cratere Jezero.

Rate this item
(1 Vote)
Perseverance potrebbe incontrare un dust devil da vicino Crediti: NASA/JPL/University of Arizona - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Ultimamente io e Marco Faccin, presi da una sorta di "Perseverancemania", ci siamo impegnati molto sulle immagini HiRISE (High Resolution Imaging Science Experiment) del cratere Jezero, riprese cioè con la fotocamera ad alta definizione a bordo della sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter (MRO). Abbiamo prodotto un grande anaglifo 10016 × 13931 pixel davvero intrigante per gli amanti della visione stereoscopica.

cratere Jezero anaglifo

Full size: https://flic.kr/p/2jf9tMN
Crediti: NASA/JPL/University of Arizona - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Perseverance routeMa solo scaricando le versioni alla più alta risoluzione, in formato jp2, siamo stati in grado di identificare il dust devil che il 12 novembre 2019 stava transitando proprio nei pressi del margine est dell'ellisse di atterraggio programmata per Perseverance, nella foto ESP_062530_1985. Il diavolo stava correndo proprio nella direzione verso cui il rover dovrebbe avventurarsi (immagini a sinistra).

In quel periodo, l'emisfero settentrionale era nel solstizio d'estate, che generalmente non è il momento più attivo per questi fenomeni.

Considerata la scala dell'immagine originale (25 metri per pixel), l'elevazione del Sole rispetto all'orizzonte marziano nel momento dello scatto (47°) e la lunghezza dell'ombra, il diavolo di polvere doveva essere alto poco meno di 45 metri, solo un piccolo vortice rispetto agli standard marziani!.

L'immagine in formato originale è disponibile sul nostro album di Flickr.

Altre informazioni su questo articolo

Read 111 times Ultima modifica Venerdì, 26 Giugno 2020 17:06
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista