Scritto: Mercoledì, 04 Maggio 2016 08:44 Ultima modifica: Mercoledì, 04 Maggio 2016 10:14

Eruzioni subglaciali potrebbero aver reso Marte abitabile miliardi di anni fa


Nuovi dati dal Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) suggeriscono che le eruzioni vulcaniche avvenute sotto la crosta ghiacciata di Marte miliardi di anni fa potrebbero aver sciolto il ghiaccio apportando calore ed umidità nell'ambiente ed aver creato, quindi, condizioni favorevoli alla vita microbica.

Rate this item
(0 votes)
Eruzioni subglaciali potrebbero aver reso Marte abitabile miliardi di anni fa Crediti: NASA/JPL-Caltech/JHUAPL/ASU

Sheridan Ackiss, della Purdue University, West Lafayette, Indiana, e collaboratori hanno utilizzato lo spettrometro Compact Reconnaissance Imaging Spectrometer for Mars (CRISM) a bordo della sonda per studiare la composizione di una regione nell'emisfero meridionale del pianeta, chiamata Sisyphi Montes, costellata di montagne appiattite simili ai vulcani subglaciali terrestri.

Quando un'eruzione vulcanica si verifica sotto il ghiaccio o sotto un ghiacciaio sulla Terra, il vapore rapidamente generato provoca un'esplosione che perfora la crosta e spinge una colonna di ceneri alta nel cielo. Ne è un esempio l'eruzione del 2010 dell'Eyjafjallajökull, in Islanda, che bloccò il trasporto aereo in tutta Europa per circa una settimana.

I minerali tipici di tale fenomeno sul nostro pianeta sono zeoliti, solfati e argille che corrispondono a quelli rilevati con una risoluzione di 18 metri per pixel dal nuovo studio in Sisyphi Montes su Marte.

Questa regione si estende da circa 55 gradi a 75 gradi di latitudine sud ed alcuni siti con tali caratteristiche si trovano a circa 1.600 chilometri dall'attuale polo sud del pianeta (*), la cui calotta ha un diametro di circa 350 chilometri.

 

NOTE:
(*) Uno studio separato, pubblicato nel mese di marzo, aveva mostrato che il complesso sistema vulcanico della regione Tharsis eruttò talmente tanta lava miliardi di anni fa da ridisegnare il volto di Marte, provocando un'inclinazione della crosta di 20/25 gradi.

Altre informazioni su questo articolo

Read 1277 times Ultima modifica Mercoledì, 04 Maggio 2016 10:14
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

AcquistaLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora

 

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 17 Febbraio) 

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 18 Febbraio [Last update: 02/18/2020

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 9/12/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubble Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 18 Febbraio [Last update: 02/18/2020].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 16/2/20 - Sol 434] 

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 17/2/20). 

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 14 Febbraio [updated on Feb,14]

HOT NEWS