Scritto: Venerdì, 26 Settembre 2014 06:01 Ultima modifica: Domenica, 18 Gennaio 2015 17:01

Marte visto con gli occhi di MOM: ecco le prime foto


Ieri era stata rilasciata la prima foto dell'atmosfera di Marte ripresa dalla sonda della NASA MAVEN ma, a poche ore di distanza, MOM non è stato da meno e sui canali di Twitter e Facebook sono apparse due immagini.

Rate this item
(0 votes)
Marte visto con gli occhi di MOM: ecco le prime foto Credit: ISRO

Il Mars Orbiter indiano ha esordito su Twitter:

pubblicando il suo primo scatto, quello in apertura di questo post, che inaugura così l'inizio della missione.
Dal canale ufficiale di Facebbok risulta che la foto è stata ripresa da 7.300 chilometri di quota ed ha una risoluzione spaziale di 376 metri.

MOM ora è in un'orbita ellittica con periasse a 421,7 chilometri, apoasse a 76.994 chilometri ed inclinazione rispetto al piano equatoriale di Marte di 150 gradi.

In base a quanto riportato dal quotidiano The Hindu, la foto fa parte di una decina di scatti della superficie del Pianeta Rosso, ripresi con la Mars Color Camera (MCC), il primo dei cinque strumenti ad essere stato acceso dopo l'arrivo in orbita mercoledì scorso.

Le immagini sono stati ricevute a terra dall'Indian Space Science Data Centre a Byalalu, a circa 40 chilometri da Bangalore e i funzionari dell'Indian Space Research Organisation (ISRO) le hanno definite tutte di "buona qualità".

La Mars Color Camera è davvero una piccola fotocamera, pesa circa 1,4 chilogrammi e copre una gamma spettrale dai 400 ai 700 nanometri, lavora cioè entro il range della luce visibile. Utilizza un Bayer RGB (come le fotocamere di Curiosity), da 2.000 x 2.000 pixel.
Quando MOM viaggia al periasse, ossia si trova nel punto più vicino al pianeta, la MCC riesce a catturare una porzione di superficie di 50 x 50 chilometri, con una risoluzione di 25 metri per pixel; quando si trova più lontano, l'area inquadrata è di 8.000 x 8.000 chilometri.

La foto rilasciata, di cui al momento non si conosce il momento esatto di ripresa, dovrebbe mostrare una zona nei pressi di Syrtis Major che, visibile anche con semplici telescopi terrestri (fu scoperta nel 1659 dall'astronomo, matematico e fisico Olandese Christiaan Huygens), appare come una macchia scura.

Qui sotto ho sovrapposto ma non allineato, lo scatto di MOM con la mappa della zona ripresa da www.google.com/mars/.

MOM mappa prima immagine

Qualche ora più tardi, è stata diffusa anche una seconda immagine, ripresa da un'altitudine di 8.449 chilometri.

MOM seconda immagine

Credit: ISRO

Non ho ancora identificato quale zona di Marte riprende questo secondo scatto. Sto provando a giocare un po' con colori e livelli per trovare un elemento identificativo. Suggerimenti?

Stay tuned!

Aggiornamento 29 settembre 2014

Dopo aver girato e rigirato la seconda foto rilasciata da MOM, sulla mappa di Marte, averla stirata e letteralmente straziata, sono riuscita ad individuare l'area fotografata. Fondamentale è stato il sistema di crateri visibile in alto, di cui uno, verso l'orizzonte, è più grande ed importante.
Stiamo guardando la parte più settentrionale di Arabia Terra

MOM mappa seconda immagine

Letto: 2942 volta/e Ultima modifica Domenica, 18 Gennaio 2015 17:01
Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore ed image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 17/1/21 - Sol 760] - Mete...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

 Dove si trovano le tre sonde lanciate a Lugl...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Gennaio [Last ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 gennaio [Last updat...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 gennaio [updated on Jan,10]...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista