Scritto: Domenica, 01 Dicembre 2013 06:31 Ultima modifica: Giovedì, 07 Maggio 2015 10:47

Mars Transfer Trajectory completata per la sonda indiana MOM: prossima tappa Marte


Ieri sera, dopo diverse orbite intorno alla Terra, la sonda indiana Mars Orbiter Mission (MOM) ha intrapreso con successo il suo viaggio interplanetario verso Marte.

Durante la manovra, chiamata Mars Transfer Trajectory, il razzo ha bruciato per circa 22 minuti, incrementando la velocità della sonda di 648 metri al secondo.

Rate this item
(0 votes)
Mars Transfer Trajectory completata per la sonda indiana MOM: prossima tappa Marte Credit: ISRO

MOM è ora sulla strada per il Pianeta Rosso, dove arriverà tra circa 10 mesi.

MOM Trans Mars Injection Operation

Credit: ISRO

Lanciata il 5 novembre alle 9:08 UTC, dal Satish Dhawan Space Centre dell'Indian Space Research Organisation (ISRO), a Sriharikota, al largo della costa orientale dell'India, MOM è stata inserita in un'orbita ellittica intorno alla Terra con un perigeo (punto più vicino alla Terra) di 248 chilometri ed e un apogeo (punto più lontano alla Terra) di 23.550 chilometri.

Una serie di manovre hanno successivamente innalzato l'apogeo a circa 193.000 chilometri, con qualche piccolo inconveniente prontamente risolto dal team di missione.

MOM orbite terrestri

Sorce: www.planetary.org/blogs/emily-lakdawalla

Nel mese di novembre sono iniziate ben due missioni dedicate al Pianeta Rosso: il 18 novembre anche il veicolo della NASA MAVEN (Mars Atmosphere and Volatile EvolutioN), alle 19.28 ora italiana, è stato lanciato dallo Space Launch Complex 41 della Cape Canaveral Air Force Station.
Ma, mentre MAVEN è stata stabilizzata su una traiettoria interplanetaria fin da subito, MOM ha dovuto eseguire diverse orbite terrestri prima di essere messa sulla giusta via.

Il diverso programma di volo è legato ai sistemi di lancio e alla massa dei veicoli.
MAVEN, che pesa 2.450 chilogrammi, è stata spinta in orbita dal razzo vettore Atlas V della ULA (United Launch Alliance) e il potente stadio superiore Centaur è stato in grado di spingere la sonda direttamente sulla traiettoria per Marte.
L'India, invece, ha scelto di utilizzare il collaudato ed affidabile Polar Satellite Launch Vehicle (PSLV) a quattro stadi, che ha potuto spingere la sonda "Mangalyaan", di 1.350 chilogrammi, in orbita terrestre e farle prendere la spinta per Marte solo con successive accensioni.

In arrivo su Marte, però, tutte e due i veicoli dovranno attivare nuovamente i motori per inserirsi in orbita sfuggendo alla gravità del pianeta ed avranno una sola possibilità, non saranno ammessi errori.
MOM utilizzerà un singolo razzo da 440 Newton, mentre MAVEN, molto più pesante, è dotato di sei motori a razzo, ognuno dei quali può raggiungere 200 Newton di spinta.

MOM, durante le orbite terresti, ha anche scattato la prima foto ricordo (dell'India) con la sua fotocamera a colori, condivisa attraverso il canale di Facebook.
Ho provato a chiedere via Twitter se verrà creato un catalogo online con le immagini e i dati rilevati dalla sonda su Marte, aggiornato più o meno periodicamente, ma al momento ancora non ho ricevuto risposta.
Spero di potervi dare qualche news prossimamente.

Earth from MOM

Credit: ISRO

Read 2599 times Ultima modifica Giovedì, 07 Maggio 2015 10:47
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista