Scritto: Venerdì, 07 Agosto 2020 05:52 Ultima modifica: Venerdì, 07 Agosto 2020 07:36

Il cielo pulsante di Marte


L'orbiter della NASA MAVEN, ha mostrato che vaste aree del cielo marziano pulsano in luce ultravioletta a causa dei complessi schemi di circolazione atmosferica.

Rate this item
(0 votes)
Questo diagramma mostra come si crea il bagliore ultravioletto nell'atmosfera di marte. Questo diagramma mostra come si crea il bagliore ultravioletto nell'atmosfera di marte. Crediti: NASA/MAVEN/Goddard Space Flight Center/CU/LASP

"Le immagini di MAVEN offrono le nostre prime informazioni globali sui moti atmosferici nell'atmosfera centrale di Marte, una regione critica in cui le correnti d'aria trasportano i gas tra gli strati più bassi e quelli più alti", ha dichiarato nella press release Nick Schneider, del Laboratory for Atmospheric and Space Physics (LASP) dell'Università del Colorado, scienziato capo dello strumento Imaging Ultraviolet Spectrograph (IUVS) grazie al quale sono state possibili queste osservazioni.

Il fenomeno si verifica dove i venti verticali portano i gas verso le regioni dell'atmosfera a maggiore densità, accelerando le reazioni chimiche che creano ossido nitrico e alimentano il bagliore ultravioletto.
Il team MAVEN è stato sorpreso nel vedere che l'atmosfera di Marte pulsa esattamente tre volte a notte e solo durante la primavera e l'autunno. I nuovi dati hanno anche rivelato onde e spirali inaspettate sui poli in inverno.

"Il bagliore ultravioletto proviene principalmente da un'altitudine di circa 70 chilometri, con il punto più luminoso di circa un migliaio di chilometri di larghezza ed è luminoso nell'ultravioletto come l'aurora boreale terrestre", ha detto Zac Milby, sempre del LASP. "Ma sfortunatamente, a causa della composizione dell'atmosfera di Marte, questi punti luminosi non emettano luce a lunghezze d'onda visibili. Peccato: le patch luminose si intensificherebbero sopra la testa ogni notte dopo il tramonto e si sposterebbero nel cielo a 300 chilometri all'ora", sarebbe un vero spettacolo per i primi astronauti e coloni marziani!

Queste pulsazioni indicano l'importanza delle onde che si creano nell'atmosfera del pianeta, influenzate dal riscaldamento solare quotidiano e dalla topografia delle enormi montagne.
"Le principali scoperte di MAVEN sulla perdita atmosferica e sui cambiamenti climatici mostrano l'importanza di questi vasti schemi di circolazione che trasportano i gas atmosferici in tutto il globo e dalla superficie al margine dello spazio". ha aggiunto Sonal Jain, sempre del LASP.

La prossima mossa del team sarà guardare il bagliore notturno "lateralmente", invece che dall'alto: questa nuova prospettiva verrà utilizzata per comprendere i venti verticali e i cambiamenti stagionali in modo ancora più accurato.

Altre informazioni su questo articolo

Read 144 times Ultima modifica Venerdì, 07 Agosto 2020 07:36
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Media

NASA/MAVEN/Goddard Space Flight Center/CU/LASP

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

HOT! Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/9 - Sol 645] - Meteoro...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 18/9/20). Le manovre della sonda am...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Settembre [Last upd...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 Settembre [Last upd...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista