Scritto: Giovedì, 28 Luglio 2016 15:44 Ultima modifica: Giovedì, 28 Luglio 2016 16:54

ExoMars: eseguita con successo la "deep space maneuver"


A metà strada tra la Terra e Marte, il Trace Gas Orbiter (TGO) ha acceso oggi il motore principale per 52 minuti allineando la sua traiettoria con Marte.

Rate this item
(0 votes)
ExoMars: eseguita con successo la "deep space maneuver" Copyright ESA

Questa è stata la prima vera e propria importante correzione di rotta della missione congiunta ESA/Roscosmos ExoMars 2016 dal lancio del 14 marzo 2016.

I comandi per il motore da 424 N erano stati inviati martedì e questa mattina l'accensione è iniziata automaticamente alle 9:30 GMT.

@esaoperations
Today's #bigburn has begun! #ExoMars @ESA_TGO Engine should take about 50 mins to deliver a change in speed & direction of 326.497 m/second

La manovra è stata attentamente monitorata dal centro di contro dell'ESA, ESOC, a Darmstadt in Germania, che ha ricevuto il segnale portante, senza telemetria, trasmesso dall'antenna a basso guadagno a bordo della sonda alla stazione di New Norcia, Australia.
Prima di iniziare la deep-space maneuver (DSM), le ruote di reazione hanno orientato TGO nella direzione corretta, i pannelli solari sono stati bloccati nella cosiddetta "boost position" per evitare danni, così come l'antenna ad alto guadagno.

"Il motore fornisce circa la stessa forza necessaria per sollevare un peso di 45 kg in una sala fitness ed ha funzionato per circa 52 minuti", ha spiegato Silvia Sangiorgi, operation manager.

Il 18 luglio era stato effettuato un breve test durante il quale la prestazione del motore non era stata ottimale a causa di un errore di configurazione, costringendo il team a ripetere la prova il 21 luglio. Ma oggi, ad operazione completata, gli ingegneri hanno dichiarato che il motore principale ha sottoperformato appena dello 0,01 per cento, il che è considerato un risultato "molto, molto accurato".

La durata della DMS è stata pianificata con largo anticipo e studiata per garantire un risparmio di carburante necessario nei prossimi mesi di crociera, per la piccola manovra prevista l'11 agosto, per le correzioni dell'assetto del 19 settembre e del 14 ottobre, nonché per l'inserimento in orbita di TGO del 19 ottobre (avevo descritto i preparativi qui).

I calcoli sono stati effettuati con una tecnica ultraprecisa che è in grado di individuare la posizione esatta della sonda entro 1000 metri ad una distanza di 150 milioni di chilometri dalla Terra. Questo straordinario livello di accuratezza viene raggiunto facendo uso dei quasar, gli oggetti più luminosi dell'Universo, nell'ambito di un metodo noto come Delta-Differential One-Way Ranging (delta-DOR).
Oltre alla loro estrema luminosità, i quasar sono anche molto lontani tanto che visti dalla Terra sembrano immobili e le loro posizioni possono essere mappate con grande precisione. Questo li rende uno strumento molto utile per la navigazione. Nella tecnica delta-DOR, i segnali radio inviati da ExoMars vengono ricevuti da due stazioni di Terra distanti tra loro, come ad esempio New Norcia (Australia) e Cebreros (Spagna), in modo che i diversi tempi di arrivo del segnale possano essere misurati. Questi vengono poi corretti, per via del passaggio attraverso l'atmosfera terrestre, utilizzando il monitoraggio simultaneo del quasar. Il risultato offre agli ingegneri un calcolo accurato della posizione della sonda.

"Il burn di oggi è stato il più grande dei quattro in programma che permetterà ad ExoMars di intercettare Marte e consegnare con precisione il lander Schiaparelli il 19 ottobre su Meridiani Planum", ha detto il direttore delle operazioni di volo Michel Denis.

Altre informazioni su questo articolo

Read 1272 times Ultima modifica Giovedì, 28 Luglio 2016 16:54
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

  • NEO News

    Notizie e aggiornamenti sugli incontri ravvicinati con oggetti potenzialmente pericolosi e sulla loro catalogazione. Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre (ore 20.30)

Log: Missioni e Detriti

  • Rilevazione di Onde Gravitazionali
    Rilevazione di Onde Gravitazionali

    Stato della rivelazione di probabili Onde Gravitazionali da parte di Virgo e Ligo (aggiornato al 4 Dicembre) Hot!

  • ISS height
    ISS height

    Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Internazionale.

    Aggiornamento del 1/12 [Last update: Dec,01]

  • Hayabusa 2 operations
    Hayabusa 2 operations

    Le manovre della sonda giapponese intorno a Ryugu (aggiornato il 30/11/19).

  • HST orbit
    HST orbit

    Hubbe Space Telescope orbit monitor.

    Aggiornamento del 1/12 [Last update: Dic,01].

  • Insight statistics
    Insight statistics

    Meteorologia e numero di immagini trasmesse dal lander geologo [aggiornato al 5/12 - Sol 363]

  • OSIRIS REx operations
    OSIRIS REx operations

    Le manovre della sonda americana intorno a Bennu (aggiornato il 13/8/19).

  • Curiosity odometry
    Curiosity odometry

    Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity.

    Aggiornato il 28 Novembre [updated on Nov,28]

HOT NEWS